Assegni familiari, agevolazioni, carta acquisti e sconti con l’ISEE o DSU

pacchi regali rosa rossi gialliOltre i più conosciuti ASSEGNI FAMILIARI, vediamo in sintesi quali sono le prestazioni a cui si accede mediante la compilazione del modello Isee o della nuova Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) perchè sono molti e cumulabili tra loro. Spaziano dal classico assegno sociale, di maternità, assegno di natalità, alla carta acquisti, al voucher per la baby sitter e alle classiche prestazioni assistenziali, o il bonus figli come articolo che cerca di dare qualche chiarimento in più sulle tante agevolazioni e sconti che si possono avere. ... CONTINUA

Iva 4% 10% 22% nel settore immobiliare

Nel settore immobiliare vi potreste trovare di fronte a diversi casi in cui l’Iva è applicata al 4%, altri in cui l’Iva è al 10% e altri in cui è al 22% a seconda che si tratti di acquisto o vendita di case, appartamenti ed immobili in corso di costruzione, a seconda che si tratti di una prima casa ed il discorso vale sia nel caso di cessione sia nel caso di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.
In questo articolo trovate dei casi relativi alla compravendita di immobili mentre nell’articolo successivo trovate i casi legati all’agevolazione Iva nell’ambito delle ristrutturazioni o manutenzione ordinaria e straordinaria degli immobili.

Inutile dire che per l’acquirente persona fisica l’iva resta sempre un costo perché non lo può detrarre dal proprio reddito come fanno i titolari di partita Iva e per questo il legislatore fiscale ha previsto di abbassare l’Iva per alcune tipologie di acquisto o anche costruzione della casa che variano anche a seconda dei tempi che interocorrono tra acquisto e la costruzione e dalle caratteristiche della casa oggetto di cessione. ... CONTINUA

Dichiarazione Iva annuale: chi, quando e come si effettua la presentazione entro la scadenza

La dichiarazione Iva per i professionisti con partita Iva che esercitano attività di lavoro autonomo o cessione di beni o prestazioni di servizi o le società può essere presentata in via autonoma o unitamente al modello unico entro due diverse scadenze ordinarie e da cui emergerà il pagamento di un saldo per l’anno in corso e l’acconto iva per l’anno successivo. Vediamo di capire insieme con un piccola guida alla dichiarazione Iva le tappe principali per l’obbligo della presentazione, chi è soggetto alla compilazione, quando presentarla, come si effettuano le liquidazioni iva periodiche, e come si effettua il calcolo del saldo e dell’acconto iva. ... CONTINUA

Controllo di tutti i conti correnti bancari e postali: la grande lente del Fisco

Il controllo dei nostri conti correnti bancari, postali, di depositi e simili sarà operato (ormai siamo prossimi alla scadenza di fine ottobre) dall’Agenzia delle Entrate. Gli istituti di credito saranno tenuti a comunicargli i nostri dati.
Questo per rintracciare i contribuenti da sottoporre a controllo e accertamento nell’ambito delle verifiche fiscali da partell’agenzia: novità introdotta con il Decreto Salva Italia del Governo Monti per la lotta all’evasione fiscale e al nero.
L’articolo 11 del Decreto Salva Italia infatti impone agli istituti di credito, banche, poste, istituti finanziari di comunicare con l’invio telematico tutte le informazioni relative ai conti correnti bancari dei correntisti clienti.
Dovrà essere emanato un apposito regolamento in tal senso che ne disciplinerà le modalità tecniche di compilazione ed invio dei flussi delle movimentazioni bancarie. ... CONTINUA