6

Guida al pagamento della TARI, la tassa sui rifiuti: chi deve pagarla, e come?

-

rfiuti nel cassonetto e pagamento tariGuida sintetica al pagamento della TARI sui rifiuti, che ha sostituito la TARES dal primo gennaio 2014, spiegandovi chi è obbligato al pagamento, come calcolarla e versarla con modello F23 nonchè i codici tributo da utilizzare.
Il nome di questa nuova tassa sui rifiuti, ennesimo nuovo tributo di quest’anno, ha nome simile ma è diversa rispetto al passato. ... CONTINUA

4

Versamento TASI: aliquote, calcolo, scadenza e proroga al 16 ottobre

-

tasiLa TASI dovrà essere pagata con scadenze e aliquote diverse (e non solo) entro il 16 giugno come spiegato in sintesi nel seguito sia sulle abitazioni principale, prime case e altri fabbricati… ma qui in questo articolo sulla TASI andiamo oltre e vediamo come si calcola ed anche come si relaziona con gli altri tributi IMU, TARI, TARES e IUC. ... CONTINUA

0

Tassazione separata

-

oro: quotazione e inflazioneIniziamo con la DEFINIZIONE di “Tassazione Separata
Si definisce tassazione separata un particolare regime fiscale dell’Inps, che interessa tutti quei redditi che si sono formati in un periodo di tempo piuttosto lungo (solitamente diversi anni) e vengono, però, percepiti dal soggetto tutti insieme in un secondo momento, quindi in un unico periodo di imposta, che può non coincidere con la loro produzione. ... CONTINUA

0

Codici Tributo per gli Acconti Ires, Irap, IVA, IVIE, IVAFE IMU e TASI

-

rotolo di soldiVi indico elenco dei codici tributo per il versamento degli acconti Ires, Irap, IVA, IVIE, IVAFE IMU e TASI e nella fattispecie quelli che vi serviranno nella compilazione del modello F24. ... CONTINUA

0

I valori OMI in Italia, e all’estero?

-

prima casa successione donazioneConosciamo il significato dei Valori OMI
Negli ultimi anni, lo scenario macroeconomico italiano è stato caratterizzato, tra l’altro, da un acceso dibattito in materia di imposizione fiscale gravante sulla proprietà immobiliare. In particolare, nel nostro ordinamento, il patrimonio immobiliare subisce numerosi prelievi (ne è tassato il reddito figurativo o effettivo – IRES, IRPEF, è colpito in quanto bene patrimoniale – IMU, è soggetto a imposte per trasferimenti – IVA, tasse catastali e di registro, solo per citarne alcune). Conseguenza della crisi economica e finanziaria che ha colpito il nostro Paese, la normativa fiscale ha, peraltro, subito successivi aggiustamenti con l’obiettivo di ridisegnarne la struttura del prelievo fiscale creando alternative e variazioni delle basi imponibile (che poi poco hanno come effetto reale sulla riduzione della tassazione) in modo da favorire la crescita economica, ossia alleggerendo il carico che colpisce imprese e lavoro e, necessariamente, aumentando quello su consumo e patrimonio.
Ma malgrado l’enorme peso dell’imposizione fiscale sui beni immobiliari, la diffusione della proprietà privata e la sua incidenza sul bilancio familiare e nonostante la loro enorme rilevanza ai fini di una corretta anlisi di stabilità finanziaria, non è sempre stato agevole disporre, in Italia e in altri paesi Europei, di dati accurati e facilmente confrontabili sui prezzi dei beni immobili. ... CONTINUA