Scadenze Fiscali aprile 2024

0
462

Anche questo mese aggiorniamo il nostro articolo dedicato agli adempimenti fiscali, prendendo spunto dallo scadenzario ufficiale dell’Agenzia delle Entrate e dagli appuntamenti fissi che regolarmente si susseguono regolarmente, durante tutto l’anno. Ad aprile è il 16 la data più “calda” per quanto riguarda i versamenti, mentre il resto del mese gli adempimenti previsti non sono numerosi, se confrontati ad altri periodi.

Oltre alla comunicazione per la cessione del credito, nelle prossime settimane abbiamo in agenda anche la dichiarazione precompilata (con alcune interessanti novità rispetto agli anni passati), la dichiarazione IVA e i contributi INPS per colf e badanti. Ma andiamo con ordine e vediamo in dettaglio le scadenze fiscali di aprile 2024, partendo da una tabella riepilogativa.

ScadenzaAdempimenti
2 aprileVersamento IVA acquisti intracomunitariDichiarazione INTRA 12Versamento imposta di registroQuinta rata per il “ravvedimento speciale”
4 aprileInvio comunicazione cessione del credito per Superbonus
10 aprilePresentazione istanza ammissione al 5x1000Contributi trimestrali INPS per colf, badanti e baby sitter
16 aprileVersamenti IVA, IRPEF e addizionali comunali/trimestraliTobin TaxImposta sugli intrattenimenti  
26 aprilePresentazione elenchi INTRASTAT
30 aprileDichiarazione IVA Disponibilità della nuova dichiarazione precompilata (anche per Partite IVA in via sperimentale)

2 aprile

Gli enti non commerciali e gli agricoltori esonerati sono tenuti al versamento dell’IVA sugli acquisti intracomunitari (relativa al mese precedente). Per effettuare il pagamento bisognerà utilizzare il modello F24 EP (per via telematica). Inoltre, è prevista entro oggi la presentazione della dichiarazione mensile INTRA 12 sugli acquisti intracomunitari di beni e servizi, utilizzando lo stesso modello F24 EP.

Sempre in tale data, bisognerà effettuare il versamento dell’imposta di registro per tutti i contratti di locazione di affitto stipulati o rinnovati al 1° marzo 2024 (attraverso il modello “F24 versamenti con elementi identificativi” – F24 ELIDE).

Ricordiamo, infine, che il 2 aprile tutti i contribuenti che hanno usufruito del ravvedimento speciale con pagamento rateale, dovranno versare la quinta tranche del pagamento.

4 aprile

Un’importante scadenza di aprile riguarda la comunicazione della cessione del credito per il Superbonus e per altre agevolazioni edilizie, che dovrà essere presentata telematicamente e contenere tutte le spese effettuate l’anno scorso (e le eventuali rate residue delle detrazioni non fruite per gli anni precedenti).

10 aprile

Le ONLUS, le associazioni sportive dilettantistiche e gli enti del terzo settore che vogliono beneficiare del 5 per Mille, possono presentare entro questa data l’istanza di ammissione. La richiesta potrà essere inoltrata solo per via telematica, attraverso i servizi presenti sul portale dell’Agenzia delle Entrate.

Sempre il 10 aprile, è previsto il pagamento dei contributi INPS trimestrali per colf, badanti e baby sitter (primo trimestre dell’anno). Il versamento potrà essere effettuato attraverso varie modalità, ad esempio con l’app IO, tramite il circuito Reti Amiche, utilizzando l’avviso di pagamento cartaceo presso un esercente autorizzato oppure online, sul Portale dei Pagamenti.

16 aprile

Come di consueto, è a metà mese ce si concentra la maggior parte dei versamenti per Professionisti titolari di Partita IVA e sostituti d’imposta, tra cui:

  • IVA mensile e saldo 2023 per le dichiarazioni annuali;
  • IRPEF (sia per i redditi da lavoro dipendente che autonomo);
  • addizionali comunali e regionali.

Il 16 aprile, inoltre, è il termine ultimo per il pagamento di:

  • Tobin Tax;
  • Imposta sugli intrattenimenti;
  • ritenuta sulle attività di intermediazione immobiliare.

I versamenti possono essere effettuati tramite modello F24, telematicamente o tramite intermediario.

26 aprile

Slitta al 26 (tenendo conto della Festa della Liberazione del 25) il termine per la presentazione degli elenchi riepilogativi INTRASTAT per gli acquisti e le cessioni intracomunitari di beni e servizi da parte di soggetti passivi UE che hanno l’obbligo di trasmissione dei dati a cadenza mensile.

30 aprile

L’ultimo giorno di aprile abbiamo due appuntamenti particolarmente importanti: oltre alla presentazione della dichiarazione IVA 2024, a partire da questa data sarà disponibile la dichiarazione dei redditi precompilata, relativa all’anno di imposta 2023. E proprio il 730 precompilato in arrivo sarà accompagnato da alcune interessanti novità:

  • arriverà anche il modello Redditi per i titolari di Partita IVA (anche se in via sperimentale);
  • per il 730 precompilato viene introdotta una modalità semplificata per la modifica e l’integrazione dei dati, attraverso un questionario. Questo sistema è, in pratica, un vero e proprio percorso guidato con semplici quesiti a cui rispondere, alla fine del quale verrà prodotto il documento reddituale da inviare.

Se volete conoscere in dettaglio tutti gli appuntamenti ufficiali del Fisco per queste settimane, vi rimandiamo allo scadenzario dell’Agenzia delle Entrate, pubblicato sul portale dell’Ente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.