Quali sono i Documenti necessari per la compilazione dell’ISEE? [2024]

4
10986

Aggiornato il 21 Novembre 2023

quali documenti per isee dal 2015? Elenco

La compilazione corretta della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) è fondamentale per ottenere l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE), un parametro cruciale per l’accesso a numerosi servizi e agevolazioni. In questa guida dettagliata, esamineremo quali sono i documenti necessari per compilare la DSU e ottenere l’ISEE.

I documenti necessari per presentare la DSU rientrano in quattro diverse tipologie:

  • documenti anagrafici del dichiarante e del proprio nucleo familiare;
  • documenti relativi ai redditi percepiti;
  • documenti del patrimonio mobiliare e immobiliare;
  • documentazione aggiuntiva, nel caso di persone con disabilità.

Tutta la documentazione richiesta consente di fotografare la situazione economica della famiglia, che dovrà essere equiparata agli altri nuclei familiari in base alla scala di equivalenza.

Documenti ISEE relativi a dati anagrafici

Per quanto riguarda i documenti anagrafici richiesti per l’ISEE sono:

  • Dati personali di tutti i componenti del nucleo familiare;
  • Documento di identità in corso di validità (non scaduto) del dichiarante;
  • Codice fiscale/Tessera Sanitaria di tutti i componenti del nucleo familiare;
  • Certificati di invalidità o inabilità se presenti persone con disabilità all’interno del nucleo familiare ;
  • permesso di soggiorno per i cittadini stranieri;
  • Sentenza di Separazione o Divorzio, eventuale

Documenti ISEE relativi a redditi percepiti

Per ottenere l’ISEE Ordinario devono essere forniti i dati sui redditi di tutti i componenti del nucleo familiare riferiti al secondo anno precedente la richiesta (per il 2024 si farà riferimento al 2022): 

  • Dichiarazioni redditi anno 2023 relative all’anno 2022;
  • Modelli CU 2023 redditi 2022
  • Certificazione altri eventuali redditi anno 2022
  • Redditi soggetti a ritenuta o imposta sostitutiva percepiti nel 2022
  • Redditi esenti da imposte (es. voucher, retribuzioni corrisposte da Enti o organismi internazionali, borse di studio, quota esente compensi attività sportiva dilettantistica…) 
  • Assegni effettivamente percepiti per il mantenimento dei figli e del coniuge
  • Redditi da lavoro dipendente e assimilati prodotti all’estero (non tassati in Italia)
  • Trattamenti previdenziali o assistenziali o indennitari
  • Redditi fondiari relativi a beni non locati soggetti a IMU o IVIE (se ubicati all’estero) e non imponibili ai fini IRPEF
  • Contratti locazione immobili (in caso canoni locazione che non risultano da dichiarazione redditi)

Documenti ISEE relativi a patrimonio mobiliare e immobiliare

Per quanto riguarda la documentazione mobiliare e immobiliare per l’ISEE 2024 serve presentare tutta quella posseduta al 31 dicembre 2022. All’interno di questa documentazione rientrano quindi:

  • immobili
  • beni finanziari
  • autoveicoli e altri beni durevoli

Immobili

Si tratta in questo caso di:

  • documenti attestanti la quota di capitale residio per eventuali mutui contratti per acquisto o costruzione immobili dichiarati
  • dati e valore IMU di immobili, aree fabbricabili e terreni così come da visura catastale
  • certificati catastali, atti notarili di compravendita, successioni e altra documentazione sul patrimonio immobiliare (anche estero)
  • atto notarile di donazione immobili (per le richieste di prestazioni sociosanitarie residenziali)

Beni finanziari

La documentazione attestante il patrimonio mobiliare relativo ai beni finanziari comprende:

  • saldo e giacenza media alla date del 31/12/2022 di conti correnti, carte di credito e carte prepagate possedute
  • valore nominale di titoli di stato, obbligazioni, buoni fruttiferi, certificati di valore
  • quotazione di azioni o quote di organismi di investimento collettivo di risparmio (Oicr)
  • Partecipazioni in società non azionarie e imprese individuali con indicazione del patrimonio netto riferito all’ultimo bilancio approvato o, in caso di esonero, somma delle rimanenze finali, del costo dei beni ammortizzabili al netto degli ammortamenti degli stessi più altri cespiti o beni patrimoniali
  • Masse patrimoniali costituite da somme di denaro o beni in gestione a soggetti abilitati di cui al D.lgs 415/96
  • Contratti assicurazione a capitalizzazione o mista sulla vita e di capitalizzazione indicando l’ammontare dei premi versati

Questi documenti potranno essere prodotti in originale, fotocopiati o potrete portare una auto dichiarazione circa la situazione patrimoniale, reddituale e del nucleo familiare anche senza documentazione.

Autoveicoli e altri beni

  • targa o estremi registrazione PRA per ogni veicolo (auto/moto) posseduto
  • targa o estremi di registrazione al RID di navi e imbarcazioni da diporto possedute

Documentazione ISEE per persone con disabilità

In caso di presenza di persona disabile nel nucleo familiare sarà necessario presentare ulteriore documentazione come la certificazione della disabilità contenente denominazione dell’ente che ha rilasciato la certificazione, numero del documento e data di rilascio.

Novità ISEE 2024

L’ Art. 39, Capo II (Famiglia, pari opportunità e politiche di intervento in materia sociale) della bozza del testo sulla Legge di Bilancio 2024, approvata dal Consiglio dei ministri, contiene una importante novità per il calcolo dell’ISEE 2024, ovvero l’esclusione dei titoli di Stato. L’obiettivo è incentivare l’acquisto dei Btp, integrandone il rendimento con servizi di welfare meno costosi per i beneficiari.

Gianluca Rossi è Dottore Commercialista regolarmente iscritto all'Ordine dei Dottori Commercialisti di Milano. Esperto in consulenza finanziaria, fiscale e contabile, tiene anche corsi di formazione dei praticanti, trattando le tematiche della contabilità e fiscalità italiana. Lavora per Studio Rossi & Partners dal 2014, occupandosi prevalentemente di 730 e stesura dichiarazioni fiscali.

4 Commenti

  1. Potreste indicare la fonte normativa sulla possibilità di inserire il mutuo per ristrutturazione (tra cui rientra la demolizione e ricostruzione) nel calcolo dell’ISEE? I vari CAF lo escludono e considerano solo i mutui per l’acquisto o le nuove costruzioni. Lo ritengo un’assurdità in quanto uno potrebbe acquistare un rudere con la propria liquidità e decidere in seguito, accendendo un cospicuo mutuo, di ristrutturarlo (demolizione e ricostruzione) aumentandone notevolmente il valore. Risultato per quanto attiene l’ISEE secondo l’attuale interpretazione? Lo stesso di aver vinto alla lotteria… ci si ritrova da un momento all’altro magicamente abbienti.

  2. Interessa anche me saperlo, visto che non lo considerano valido quello per ristrutturazioni anche se sulla prima casa, in effetti, quindi: cosa davvero dice la legge riguardo all’ISEE 2022 x mutuo ???

  3. Buongiorno Promy,
    nella documentazione per ISEE 2020 ufficialmente viene indicato “capitale residuo del mutuo per acquisto o costruzione della casa”
    Nel vostro articolo articolo includete anche che è valido il “mutuo per ristrutturazione”
    A questo punto mi viene da pensare che i CAF che escludono il mutuo per ristrutturazione commettano un errore.
    E’ dimostrabile ?
    grazie per eventuali delucidazioni
    cordiali saluti
    Luca

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.