Moltiplicatori IMU: Prima casa, seconda casa, ufficio, negozio, terreno, box e garage

I Moltiplicatori IMU sono diversi a seconda trattasi di abitazione residenziale classificabile uso abitativo oppure uso ufficio, oppure cantine, box, garage o negozi. I moltiplicatori IMU sono importanti non solo per il calcolo dell’IMU ma anche per la determinazione del valore da inserire nel calcolo dell’ISEE come vedremo più in seguito

Moltiplicatori IMU 2020

  • categoria catastale da A/1 a A/11 – moltiplicatore 160;
  • categoria catastale A/10 – moltiplicatore 80;
  • categoria catastale da B/1 a B/8 -moltiplicatore 140;
  • categoria catastale C/1 – moltiplicatore 55;
  • categorie c/2- c/6, C/7 – moltiplicatore 160;
  • categorie c/3, C/4, C/5 – moltiplicatore 140;
  • categorie da D/1 a D/10 – moltiplicatore 65;
  • categoria D/5 – moltiplicatore 80.

Tabella Moltiplicatori e Calcolo IMU

Nel seguito una tabella che riepiloga le modalità di calcolo dell’IMU partendo dalla rendita catastale RC. In grassetto sono evidenziati per ciascuna tipologia i moltiplicatori

CAT. CATASTALE TIPOLOGIA CRITERI DI CALCOLO IMU Competenza
A/1, A/8, A/9 Abitazioni di pregio di vario genere RC*1,05*160/100*aliquota Comune
A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7, A/11 Abitazioni di vario genere RC*1,05*160/100*aliquota
A/10 Uffici RC*1,05*80/100*aliquota Comune
da B/1 a B/8 Collegi, scuole, caserme, ospedali pubblici, prigioni RC*1,05*140/100*aliquota Comune
C/1 Negozi RC*1,05*55/100*aliquota Comune
C/2, C/6, C/7 Box auto e garage, magazzini, tettoie non pertinenziali ad abitazioni principali RC*1,05*160/100*aliquota Comune
C/3, C/4, C/5 Laboratori artigiani, palestre e stabilimenti balneari e termali senza fini di lucro RC*1,05*140/100*aliquota Comune
D/1, D/2, D/3, D/4, D/6, D/7, D/8, D/9, D/10 Capannoni industriali, fabbriche, centri commerciali, alberghi, teatri, cinema, ospedali privati, palestre e stabilimenti balneari e termali con fini di lucro, compresi i fabbricati rurali strumentali(*) Dal 2013: RC*1,05*65/100*aliquota Anno 2012:RC*1,05*60/100*aliquota Stato (+Comune)
 
D/5 Istituti di credito, cambio e assicurazioni RC*1,05*80/100*aliquota Stato
Terreni agricoli Terreni agricoli RD*1,25*135/100*aliquota Comune
Terreni agricoli condotti da coltivatori diretti o da imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola. Terreni agricoli condotti da coltivatori diretti o da imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola. Dal 2014: RC*1,25*75/100*aliquota (**) Anno 2012 e 2013: RD*1,25*110/100*aliquota (**) Comune
Aree fabbricabili (in questa tipologia rientrano anche i fabbricati collabenti (Cat F2). Vedi Sentenza Corte di Cassazione n. 5166/2013   Valore di mercato al 1° di gennaio di ogni anno/100*aliquota Comune

 

Dobbiamo infatti ricordare che l’IMU si calcola partendo dalla rendita catastale, rivalutando al 5% e moltiplicando il valore così ottenuto per uno dei coefficienti o moltiplicatori Imu previsti dalla normativa. Vediamo quali sono i coefficienti per le varie categorie catastali, valide per l’Imu.

Esempio Calcolo IMU con Moltiplicatori

Il calcolo può essere effettuato anche con una relazione semplificata proposta dal lettore Luigi che ringrazio  che deriva da quella esplicita eseguita seguendo le istruzioni emanate con l’introduzione dell’allora ICI e oggi IMU.
1° passo: rivalutare la Rendita catastale(RC) del 5% cioè moltiplicare per 1,05
2° passo: rivalutare il valore ottenuto per il proprio moltiplicatore (esempio 160 per le abitazioni) cioè moltiplicare
3° passo : Si calcola il Valore Catastale(VC) imponibile ai fini IMU, moltiplicando x 100 la Rendita catastale rivalutata complessivamente prima del 5% e poi del 60%; il che significa effettuare: RCx1.05×1.60×100= VC
4° passo: IMU= (VC x4/1000) – Detrazioni




IMU= (RC x 1,05 x 1,60 x100 x4 :1000)- Detrazioni
ma 1,05 x 1,60= 1,68 e 100: 100= 0,1 0ssia 1/10
per cui molto semplicemente si fà IMU= [(RC :10)x 1,68×4]- detrazioni
Esempio RC = 500 euro IMU= (50x 1,68×4)- Detrazioni = 336- 200= 136 euro
per la prima casa e se non ci sono figli
Per le altre case la formula è la stessa cambia solo ll’aliuota che dal 4 passa al 7,6 per mille
Esempio RC= 500 euro(altre case) IMU= 50x 1,68x 7,6= 638,40 euro
(ringrazio il lettore Luigi per l’esemplificazione chiara)

Moltiplicatori IMU Terreni

Per i terreni agricoli al posto della rendita catastale avremmo il reddito dominicale che andrà rivalutato preliminarmente per il 25% e poi per il moltiplicatori IMU terreno pari a 135.

Fabbricati in corso di costruzione, ricostruzione/ristrutturazione

Per il fabbricati e gli immobili in corso di costruzione il calcolo dell’IMU si applicherà al valore del terreno edificabile. La stessa metodologia di calcolo dell’IMU per i fabbricati non ancora abitabili sarà utilizzata fino alla ultimazione dei lavori.

Valore Imu da inserire nel modello ISEE

Nel seguito il rifermento all’articolo di approfondimento gratuito dedicato al calcolo del Valore IMU dell’immobile da inserire nella Dichiarazione Sostitutiva Unica o nel modello ISEE ai fini del calcolo della capacità reddituale del nucleo familiare. Quando mi sono trovato per la prima volta ad effettuare la compilazione mi sono chiesto perchè il legislatore, nella predisposizione del modello ISEE abbia inserito un passaggio non proprio semplice per i non addetti ai lavori che devono reperire rendita catastale della proprie case e trovare il moltiplicatore IMU.

Valore IMU degli Immobili da inserire nell’ISEE

>>> Sospensione pagamenti IMU 2020 <<<<

La Guida al pagamento della TASI e TARI

Valuta l'articolo
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati

Valuta l'articolo
[Totale: 1 Media: 5]
error: Questo contenuto è protetto