HOMEPAGE / Incentivi agevolazioni fiscali / ISEE 2017 e DSU: Elenco delle agevolazioni, esenzioni, assegni, bonus e prestazioni da richiedere

ISEE 2017 e DSU: Elenco delle agevolazioni, esenzioni, assegni, bonus e prestazioni da richiedere

Il modello ISEE 2017 da la possibilità di accedere ad una serie numerosa di agevolazioni fiscali per cui meglio presentare un elenco sintetico delle prestazioni con i relativi approfondimenti in modo da avere un quadro chiaro di sintesi ed orientare le richieste ai rispettivi enti o istituti sempre al fine di fornire chiarimenti utili in risposta alle vostre domande e nell’intento di farvi risparmiare qualcosa.

Elenco delle prestazioni da richiedere tramite il modello ISEE o la DSU

Nel seguito l’elenco delle agevolazioni e delle esenzioni o contributi che è possibile richiedere tramite il modello ISEE 2017 o la DSU ed il cui calcolo può subire delle variazioni a seconda dell’una o dell’altra

  • Prestazioni sanitarie:
  • Prestazioni sociali dirette principalmente a persona con disabilità o non autosufficienti
  • Prestazioni con finalità educativa
    • Diritto allo studio tramite contributi universitari
    • Dottorati di ricerca e borse di studio
    • Esenzione o riduzione dal pagamento delle mensa scolastica
    • Accoglienza a studenti stranieri
    • Voucher Asili nido
  • Prestazioni economiche dirette
  • Prestazioni a sostegno dell’occupazione
    • Trattamento SIA per l’inclusione attiva di lavoratori disoccupati
    • Trattamento economico ASDI in caso di perdita di lavoro e stato di disoccupazione
  • Prestazioni sociali

Le parole con colore diverso vi rimandano agli articoli di approfondimento sul tema in cui potrete verificare l’ambito soggettivo ed oggettivo di applicazione, chi può accedere alla prestazione, quali sono i requisiti richiesti, il trattamento economico o la prestazione in cosa si sostanzia

Sono sicuro che non le conoscevate tutte e secondo me anche io non le ho menzionate tutte per cui l’importante è sapere che è senza dubbio necessario munirsi di un modello ISEE che, tuttavia, può variare a seconda del trattamento o della prestazione richiesta per cui sarà necessario specificare, al momento della domanda per la sua compilazione, che potrete effettuare presso un qualsiasi centro di assistenza fiscale per quale specifica prestazione concorrete.

Per il calcolo dell’indicatore di reddito ISEE 2017 sarà necessaria la compilazione della DSU che sta per Dichiarazione Sostitutiva Unica

Come incide la composizione del nucleo familiare nella compilazione della DSU

Nella sostanza spesso la tipologia di prestazione incide sulla determinazione del nucleo familiare da indicare nella DSU: talvolta c’è convenienza a specificare che c’è un nucleo familiare ristretto piuttosto che allargato al fine di fruire più facilmente di alcuni benefici, altre volte è imposto dalla normativa anche alla luce della nuova Legge sulle unioni civili e coppie di fatto che potrebbe portare con sé diverse novità con impatti proprio sulla compilazione. Vero è che spesso si cerca di ridurre il nucleo familiare per accedere alle prestazioni mentre la legge sulle unioni civile e coppie di fatto ha alla base il riconoscimento di nuclei che fino a poco tempo fa erano persone che facevano nucleo familiare a sè.

L’elenco delle prestazioni agevolate per cui è possibile presentare una domanda con il nuovo modello ISEE 2017 dalla classica estensione per il ticket sanitario, Avril esonero dal pagamento delle prestazioni sanitarie compresi anche i ricoveri presso centri di assistenza prestazioni dirette a tutelare la famiglia come assegni di maternità per genitori divorziati e separat

Differenza tra modello ISEE e Dichiarazione sostitutiva unica DSU

Solo per fare un può di chiarezza quello che prima si chiamava Modello ISEE oggi si chiama DSU o dichiarazione sostitutiva Unica che altro non è se non la dichiarazione con cui viene calcolato l’indicatore della situazione economica equivalente. Il modello DSU potrà essere compilato in forma estesa o sintetica a seconda tipologia di prestazione richiesta e della situazione del contribuente. La dichiarazione sostitutiva unica si presenterà poi all’amministrazione o all’ente pubblico ca cui chiedere la prestazione specifica. L’inps a quel punto o l’agenzia delle entrate calcoleranno l’indicatore ISEE e stileranno l’eventuale graduatoria per l’ottenimento della prestazione, contributi, assegno o altra agevolazione richiesta.

Prestazioni socio sanitarie ex articolo 6 del DPCM 159/2013

Vi segnalo il nuovo articolo dedicato al calcolo della giacenza media dei conti per il Modello ISEE

Modello ISEE 2017 + Istruzioni – Messaggio numero 1764 del 27-04-2017_Allegato n 1 (Da scaricare gratuitamente).

Le istruzioni iniziano da pagina 23 del pd

Valuta l'articolo
[Totale: 1 Media: 5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.