Scadenze fiscali maggio 2022

scadenza durata

Sono numerose le date da segnarsi in agenda per il mese di maggio per quanto concerne le scadenze fiscali, dai consueti termini per IVA, IRPEF e INPS alla disponibilità della dichiarazione precompilata del 730. Buona parte delle scadenze interessano soprattutto imprese e Professionisti, ma alcune date che vedremo riguardano anche i Privati e sono particolarmente importanti.

Vediamo in dettaglio, quindi, le principali scadenze fiscali di maggio 2022, partendo da un rapido riepilogo:

Data di scadenzaAdempimenti fiscali
2 maggioImposta registro contratti di locazioneVersamento rata trimestrale Canone TVPresentazione dichiarazione IVA 2022Invio EsterometroRichiesta rettifiche per iscrizione al 5 per Mille
9 maggioRottamazione-Ter
16 maggioVersamenti INPSVersamenti INPGIVersamenti IVA 2021 e trimestraleVersamenti INAIL
19 maggioRavvedimento breve
 Versamento ENASARCO per agenti e rappresentanti
23 maggioDisponibilità della dichiarazione precompilata
24 maggioRichiesta contributi MISE a fondo perduto per imprese di commercio al dettaglio colpite dagli effetti della pandemia
25 maggioPresentazione elenchi INTRASTAT
31 maggioPagamento Bollo Auto e SuperbolloImposta di bollo fatture elettronicheImposta di registro sui contratti di locazione stipulati a maggio  

2 maggio

Si parte con una serie di scadenze già in agenda per il 2 maggio, tra cui:

  • registrazione e versamento dell’imposta di registro sui contratti locazione e affitto di beni immobili;
  • versamento della seconda rata trimestrale del Canone TV (+ Presentazione della dichiarazione sostitutiva ai fini dell’esenzione del pagamento del canone RAI per ultrasettantacinquenni);
  • presentazione della Dichiarazione IVA 2022 e rimborso o compensazione dell’IVA a credito trimestrale;
  • invio dell’esterometro relativo al primo trimestre 2022;
  • richiesta rettifiche per l’iscrizione al beneficio del 5 per mille da parte di associazioni sportive e dilettantistiche (ASD), Enti del Terzo Settore e ONLUS.

9 maggio

Chi ha aderito alla Rottamazione Ter prevista dal Decreto Sostegni (Legge n. 25/2022) può versare le rate scadute nel 2020 entro tale data, tenendo conto dei 5 giorni di tolleranza previsti dal suddetto decreto. Il pagamento, relativo a “Rottamazione-Ter”, “Rottamazione UE” e “Saldo e stralcio”, può avvenire in un’unica soluzione.

16 maggio

Per il 16 maggio sono previsti cinque importanti appuntamenti fiscali:

  • Tobin Tax, ossia il versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie su i valori mobiliari effettuate nel mese precedente, così come sui trasferimenti delle proprietà azioni e di altri strumenti finanziari;
  • Versamenti INPS per dipendenti, Professionisti, pescatori, artigiani e commercianti;
  • Versamenti INPGI per dipendenti;
  • IVA: il versamento saldo rata IVA 2021 e il versamento IVA trimestrale;
  • Split Payment: versamento dell’IVA dovuta dalle pubbliche amministrazioni a seguito di “scissione dei pagamenti”.

Da segnalare, inoltre, il versamento della rata INAIL in autoliquidazione da parte dei soggetti che hanno l’obbligo di assicurazione.

19 maggio

Termine ultimo per regolarizzare i pagamenti non effettuati o effettuati parzialmente entro il 19 aprile 2022 di imposte, con sanzione ridotta a un decimo del minimo, secondo quanto previsto dal cosiddetto “ravvedimento breve” e maggiorati degli interessi.

20 maggio

Per questo giorno i datori di lavoro interessati dovranno versare i contributi ENASARCO relativi alle provvigioni degli agenti e dei rappresentanti del trimestre precedente. L’ammontare del contributo dovuto può essere calcolato direttamente sull’area riservata in.Enasarco.it.

23 maggio

È la data in cui sarà disponibile la dichiarazione precompilata per la presentazione del modello 730 o Redditi. Potrà essere scaricata direttamente dal portale Infoprecompilata.agenziaentrate.gov.it/portale/, accedendo attraverso codice PIN, SPID o CIE. Gli utenti potranno non solo verificare i dati già presenti, ma anche modificarli e integrarli prima dell’inoltro all’Agenzia delle Entrate.

24 maggio

Entro il 24 maggio sarà possibile presentare la richiesta per i contributi a fondo perduto stanziati dal MISE per le imprese di commercio al dettaglio più colpite dagli effetti della pandemia di COVID-19. Vengono messi a disposizione 200 milioni di euro e potranno accedere al fondo le imprese che rientrano nei seguenti codici ATECO 2007: 47.19, 47.30, 47.43, 47.71, 47.72, 47.75, 47.76, 47.77, 47.78, 47.79, 47.82, 47.89 e 47.99, oppure in una delle attività ricomprese nei gruppi 47.5 e 47.6.

L’ammontare dei ricavi relativo al 2019 non dovrà essere superiore ai 2 milioni di euro e la riduzione del fatturato nel 2021 non deve essere inferiore al 30% rispetto al 2019. Tra gli altri requisiti segnaliamo:

  • avere la sede legale in Italia;
  • essere registrata nel Registro delle Imprese;
  • non essere in liquidazione;
  • non essere già in difficoltà al 31 dicembre 2019;
  • non essere destinatarie di sanzioni interdittive.

25 maggio

Entro tale data è prevista la presentazione degli elenchi riepilogativi delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti UE. La presentazione INTRASTAT riguarda gli operatori intracomunitari, sia con obbligo mensile che trimestrale.

31 maggio

Per l’ultimo giorno di maggio sono previste diverse scadenze importanti, sia per Privati che per Imprese:

  • Bollo auto: pagamento tasse automobilistiche;
  • Superbollo: pagamento della tassa automobilistica addizionale, pari a 20€ per ogni kilowatt di potenza per veicoli superiori a 185 Kw;
  • Imposta di bollo su fatture elettroniche: pagamento in unica soluzione dell’imposta di bollo relativa alle fatture elettroniche emesse nel primo trimestre dell’anno;
  • Affitti: versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/05/2022;
  • Operatori finanziari: comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati, riferiti al mese solare precedente, relativi ai soggetti con i quali sono stati intrattenuti rapporti di natura finanziaria.

Per conoscere tutte le scadenze e gli adempimenti previsti per il mese scorso, vi rimandiamo allo scadenzario fiscale dell’Agenzia dell’Entrate, pubblicato sul portale ufficiale dell’ente.

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati