Scadenze fiscali febbraio 2022

calendario scadenze

Il mese di febbraio 2022 è probabilmente meno “full” dal punto di vista delle scadenze fiscali rispetto a gennaio, ma non per questo meno importante: si va dagli adempimenti IVA all’INPS e l’IRPEF, fino ai consueti versamenti FASC, INTRASTAT e l’imposta di bollo sulle fatture.

Per far fronte ad abusi e truffe sul Superbonus 110%, inoltre, il Governo introduce dal 7 febbraio il divieto di cessione multipla dei crediti d’imposta, anche se da parte di famiglie e aziende si fa sempre più forte la richiesta di una modifica del decreto Sostegni Ter, per evitare che la nuova normativa metta a rischio l’intero sistema di agevolazioni. Su questo punto, tuttavia, la situazione è ancora in fase di evoluzione e potrebbero arrivare delle ulteriori novità nei prossimi giorni o settimane.

Vediamo, quindi, quali sono le principali scadenze fiscali di febbraio 2022

DataAdempimenti Fiscali
15 febbraioEmissione e registrazione fatture (IVA)
16 febbraioLiquidazione/versamento IVAVersamenti INPS sugli iscritti alla GS.Versamenti ritenute IRPEF su lavoro dipendente e assimilato; Versamento Tobin Tax
21 febbraioVersamento contributi FASCVersamento contributi ENASARCOComunicazione rapporti lavoro
25 febbraioPresentazione elenchi INTRA
28 febbraioVersamento imposta di bollo 4° trimestre 2021Presentazione domande CIGOPrima rata rottamazione ter

15 febbraio: adempimenti IVA

Entro tale data i soggetti IVA dovranno emettere e registrare le fatture differite per le operazioni effettuate il mese precedente. Sempre il 15 febbraio gli esercenti di commercio al dettaglio non obbligati alla trasmissione telematica dei corrispettivi devono registrare i corrispettivi relativi al mese di gennaio (per le operazioni per le quali è stato emesso scontrino o ricevuta fiscali).

16 febbraio: versamento IVA, INPS e IRPEF

Il 16 febbraio è la giornata più ricca di adempimenti fiscali di questo mese, oltre 60, soprattutto per quanto concerne i versamenti delle ritenute da parte dei sostituti d’imposta. Vediamo alcuni dei più importanti:        

  • È prevista la liquidazione e il versamento dell’IVA relativa al mese precedente, sia per i contribuenti mensili, sia per i trimestrali. Il pagamento dovrà avvenire come sempre tramite F24.
  • Per il 16 febbraio è previsto anche il versamento dei contributi previdenziali sui compensi per gli iscritti alla Gestione Separata.
  • Altra importante scadenza è il versamento delle ritenute IRPEF sul lavoro dipendente e assimilato relativo a gennaio 2022 da parte dei datori di lavoro.
  • Sempre il 16 febbraio è in agenda il versamento mensile dell’imposta sulle transazioni finanziarie (la cosidetta Tobin Tax) da parte di istituti bancari, imprese operanti nel settore degli investimenti e società fiduciarie.

21 febbraio: versamenti FASC, ENASARCO

Per questa data sono previste tre importanti appuntamenti:

  • Il versamento dei contributi mensili FASC da parte delle imprese di spedizione e le agenzie marittime disciplinate dal CCNL Autotrasporto Merci e Logistica e dal CCNL Agenzie Marittime e Aree;
  • il versamento dei contributi ENASARCO da parte delle aziende preponenti;
  • la comunicazione dei rapporti di lavoro instaurati, rinnovati o cessati nel mese precedente da parte delle agenzie per il lavoro.

25 febbraio: presentazione elenchi INTRASTAT

Il 25 del mese è una scadenza importante per gli operatori intracomunitari, tenuti alla presentazione degli elenchi INTRA (mensile o trimestrale), per la cessione di beni o prestazioni di servizi verso i soggetti UE. Ricordiamo che vi è l’obbligo di presentazione mensile se l’ammontare trimestrale delle cessioni di beni supera i 50.000€ in almeno uno degli ultimi quattro trimestri.

28 febbraio: Imposta di bollo Fatture, CIGO e rata Rottamazione Ter

L’ultimo giorno del mese scade il termine per il versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche e relativo al 4° trimestre 2021.

Le imprese industriali e dell’Edilizia, inoltre, possono presentare all’INPS le domande per la Cassa Integrazione relativa agli eventi non evitabili (CIGO) verificatisi il mese precedente, che andrà ad integrare o sostituire la retribuzione dei lavoratori per cui è stata ridotta o sospesa l’attività.

Ricordiamo, infine, che chi ha aderito alla Rottamazione Ter dovrà effettuare il versamento della prima rata (anche se sono previsti 5 giorni di tolleranza per il pagamento).

Per avere un quadro più completo e dettagliato delle scadenze fiscali di febbraio 2021 è sufficiente consultare lo scadenzario dell’Agenzia delle Entrate pubblicato sul portale ufficiale dell’ente.

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati