Scadenze fiscali febbraio 2024

Febbraio si preannuncia ricco di scadenze da segnare in calendario: la maggior parte dei versamenti si concentra a metà mese, con ben 50 appuntamenti tra ritenute, IVA e imposte.

Un altro appuntamento importante è l’avvio della dichiarazione IVA, prevista per l’inizio del mese, mentre a fine febbraio troveremo, tra i vari adempimenti, la terza rata della rottamazione quater e il conguaglio dell’IMU.

Ma andiamo con ordine, partendo da una tabella riepilogativa delle principali scadenze fiscali che ci aspettano per febbraio 2024.

Data di scadenzaAdempimenti
1° febbraioAvvio dichiarazione IVA
16 febbraioVersamenti IVA, IRPEF E INPSTobin TaxImposta sugli intrattenimenti
20 febbraioComunicazione dati sul canone TVVersamento contributi ENASARCOVersamento contributi FASC
26 febbraioPresentazione elenchi INTRASTAT
28 febbraioRichiesta bonus acqua potabileRichiesta riduzione contributi INPS per regime forfettarioTerza rata rottamazione quater (fino al 4 marzo con i 5 giorni di tolleranza)
29 febbraioVersamento imposta di bollo sulle fatture elettronicheversamento IVA acquisti intracomunitaridichiarazione INTRA-12conguaglio IMU 2023

1° febbraio

Come accennato in precedenza, ad inizio febbraio troviamo l’avvio della dichiarazione IVA. Una delle novità più rilevanti è l’introduzione di una versione semplificata del modello di dichiarazione annuale (il Modello IVA Base 2024) che potrà essere utilizzato in alternativa al modello ordinario.

La prima scadenza da tenere in considerazione è quella del 29 febbraio, entro cui sarà necessario presentare il modello LIPE, la liquidazione periodica relativa al quarto trimestre 2023, a meno che non si decida di presentare la dichiarazione annuale. In quest’ultimo caso, deve essere inviata entro il 29 febbraio e non entro il termine ultimo del 30 aprile.

La dichiarazione IVA annuale 2024 deve essere trasmessa telematicamente. Ricordiamo che sono obbligati a presentare la dichiarazione IVA annuale i contribuenti che svolgono attività di impresa, professionali o artistiche, e le organizzazioni di soggetti non residenti che operano in Italia. Alcune categorie di contribuenti, come quelli in regime forfettario o minimi, sono esentati da questo obbligo.

16 febbraio

In questa data si concentra la maggior parte degli adempimenti periodici IVA, IRPEF, INPS e delle altre imposte:

  • liquidazione e versamento dell’IVA relativa al mese precedente;
  • versamento dell’IVA relativa al quarto trimestre 2023 da parte di associazioni sportive dilettantistiche, soggetti assimilati e contribuenti IVA in regimi speciali);
  • versamento ritenute operate nel mese precedente da parte dei sostituti d’imposta;
  • versamento imposta sugli intrattenimenti;
  • Tobin Tax;
  • versamento dei contributi INPS sulle retribuzioni ai dipendenti del mese precedente;
  • versamento IRPEF e addizionali comunali e regionali sulle somme erogate ai dipendenti nel mese precedenza.

20 febbraio

Per questa data, l’Agenzia delle Entrate segnala il termine ultimo per la comunicazione dei dati di dettaglio sul canone TV addebitato, accreditato, riscosso e riversato nel mese di gennaio (ovviamente l’adempimento è rivolto alle imprese elettriche si occupano attualmente dell’addebito dell’abbonamento al servizio radiotelevisivo pubblico direttamente in bolletta).

Sempre per il 20 febbraio, sono in agenda due versamenti:

  • i contributi ENASARCO;
  • I contributi FASC mensili.

26 febbraio

Anche questo mese, gli operatori intracomunitari che ne hanno l’obbligo dovranno presentare gli elenchi riepilogativi INTRASTAT sulla cessione di beni e le prestazioni di servizi effettuate nel mese precedente, quindi a gennaio 2024.

28 febbraio

Il 28 febbraio è il termine ultimo per presentare la richiesta per il bonus acqua potabile: si tratta del credito di imposta del 50% sulle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di sistemi per il miglioramento qualitativo dell’acqua nell’anno precedente. L’importo massimo delle spese su cui calcolare l’agevolazione è fissato a 1000 euro per ciascun immobile ad uso di persone fisiche e a 5000 euro per ogni immobile adibito ad attività commerciale o istituzionale.

Sempre entro il 28 sarà possibile effettuare la richiesta della riduzione dei contributi INPS da parte degli iscritti al regime forfettario (ovviamente per chi in possesso dei requisiti per accedere alla flat tax). È necessario inoltrare la domanda direttamente online, tramite l’area “Cassetto previdenziale Artigiani e Commercianti” sul portale INPS.

Ricordiamo, infine, che entro tale data è previsto il versamento della terza rata relativa alla rottamazione quater anche se, tenendo conto dei 5 giorni di tolleranza previsti dalla normativa, si potrà saldare entro il 4 marzo prossimo.

29 febbraio

Anche l’ultimo giorno del mese prevede numerosi adempimenti, tra cui:

  • il versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche emesse nel quarto trimestre 2023;
  • il versamento IVA sugli acquisti intracomunitari da parte di enti non commerciali e agricoltori esonerati;
  • la dichiarazione INTRA-12.

L’ultimo appuntamento da segnalare riguarda l’IMU relativa allo scorso anno: seguito di un emendamento nella Legge di Bilancio 2024, infatti, è stata introdotta una nuova scadenza per il conguaglio dell’imposta sugli immobili, fissata proprio per 29 febbraio 2024. L’adeguamento si è reso necessario per consentire agli enti locali di pubblicare le nuove aliquote IMU sul portale del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF). I proprietari di immobili dovranno verificare se sono state pubblicate nuove delibere IMU applicabili per l’anno 2023. In caso di modifiche, è richiesto di ricalcolare l’IMU basandosi sulle nuove aliquote e pagare eventuali differenze entro tale data. In caso di pagamento in eccesso, verrà effettuato un rimborso. ​

Ecco, quindi, tutte le principali scadenze fiscali che ci attendono per il mese appena cominciato. Per avere maggiori dettagli sui singoli adempimenti, vi rimandiamo allo scadenzario fiscale dell’Agenzia delle Entrate aggiornato a febbraio, consultabile gratuitamente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati