Denunciare evasione fiscale o lavoro in nero alla GDF: modulo scaricabile

denunciare evasione fiscaleVediamo come denunciare un lavoro in nero, cioè un lavoratore non denunciato, non in regola (in nero) o un’azienda che non denuncia uno o più suoi lavoratori oppure qualcuno che continua ad evadere il fisco ledendo così il diritto alla libera concorrenza del mercato.
Vedremo anche le diverse modalità che qualunque comune cittadino ha a disposizione per denunciare tutto anonimamente oppure no.

Perché denunciare un evasore fiscale

Per due motivi principalmente:

  1. Lede i meccanismi della libera concorrenza presenti nei mercati o quasi tutti i mercati producendo utili ingiustificati e acquisendo un vantaggio competitivo rispetto alle persone oneste;
  2. Non contribuisce correttamente al gettito erariale che serve a remunerare la costosa, anzi costosissima, macchina dello Stato, per cui di fatto priva le persone più bisognose della sua fetta di reddito. Lo fa credendosi più furbo della maggior parte dei contribuenti italiani che paga le tasse regolarmente.

Quasi tutti però, come anche coloro che non fanno lo scontrino al bar e appena glielo chiedete vi guardano male o improvvisano trattati sull’efficientamento della Res Pubblica, giocheranno su alcune leve: la persona non ha tempo per dedicarsi a presentare una denuncia e neanche è una attività che, nella maggior parte delle persone, liberi endorfine in quantità. Per questi due motivi la maggior pare delle persone agisce indisturbata anche sotto gli occhi di tutti, erigono stanze su palazzi, non rilasciano una ricevuta che sia una.

Novità 2020: Istanza Denuncia Lavoro in Nero all’INPS

L’INPS ha previsto la trasmissione dell’Istanza per l’emersione di un rapporto di lavoro subordinato irregolare o in nero mediante un servizio ad hoc messo a disposizione sulla sua piattaforma.

L’istanza può essere presentata dai datori di lavoro che intendono autonomamente redarguirsi e autodenunciarsi a mo’ di kamikaze ma anche dai lavoratori che stanno lavorando in nero. Ora io capisco che alla speranza non c’è mai fine ma vedere un datore di lavoro che paga i propri dipendenti in nero autodenunciarsi mi sembra alquanto lontano dalla realtà. Decisamente più probabile e vicino alla realtà il dipendente che stanco dei soprusi perpetuati a suo danno decide di denunciare il proprio datore di lavoro. Del resto ne avrebbe talmente tanti elementi per denunciarlo che basta una telefonata ad un avvocato che ci si mette molto poco.

Tuttavia l’istanza all’INPS può essere presentata anche dai cittadini di uno Stato membro dell’Unione europea, ovvero cittadini stranieri in possesso del titolo di soggiorno di cui all’art. 9 del decreto legislativo 25 luglio 1998 n. 286 e ss. mm., che intendono dichiarare la sussistenza di un rapporto di lavoro subordinato irregolare con cittadini italiani o comunitari ai sensi dell’art. 103 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34.

D-L-19-maggio-2020 n. 34

Il comma 3 dell’art. 103 del d.l. n. 34/2020 circoscrive l’ambito di applicazione della norma ai soli datori di lavoro la cui attività rientra nei seguenti settori produttivi: a) agricoltura, allevamento e zootecnia, pesca e acquacoltura e attività connesse; b) assistenza alla persona per se stessi o per componenti della propria famiglia, ancorché non conviventi, affetti da patologie o disabilità che ne limitino l’autosufficienza; c) lavoro domestico di sostegno al bisogno familiare.

Per un maggiore dettaglio delle attività, si rinvia ai codici ATECO indicati nell’allegato del decreto interministeriale richiamato dall’art. 103 del suddetto d.l.

Dopo aver effettuato l’autenticazione al servizio, è consultabile il manuale che fornisce le indicazioni per la corretta compilazione della richiesta.

Come contattare la Guardia di Finanza per una denuncia (scelta consigliata)

Per presentare denunce, querele o segnalazioni:

Per informazioni:

Per corrispondenza tramite posta elettronica certificata, utilizzare gli indirizzi in elenco.

Di seguito i nuovi modelli da utilizzare per presentare presso i nostri Reparti, esposti e segnalazioni di questioni di natura prettamente tributaria.

I moduli dovranno essere scaricati, compilati, stampati e consegnati in qualsiasi Reparto della Guardia di Finanza:

Modulo_esposto_denuncia_querela

Il fatto che devono recare nome e cognome del denunciante, mi rendo conto che rappresenta una forte barriera al presentare una denuncia di evasione fiscale o lavoro in nero, ma senza indicarla non credo loro siano obbligati a intervenire… per cui ad ognuno lasciamo le sue valutazioni personali.

Denuncia di lavoro in nero (Su questo argomento Tasse-Fisco.com offre un articolo ad hoc)

Vi segnalo poi alcuni articoli correlati al tema come:

 


Valuta l'articolo
[Totale: 49 Media: 3]

4 Commenti

  1. Lei ha diritto ad avere fattura/ricevuta fiscale in cui compaia l’Iva, punto. Devo dire che è buona norma quando si parla con un fornitore specificare “iva compresa” altrimenti ci si pone in una posizione non comodo contro questi evasori. Al momento non sappiamo però se trattasi di evasore perchè magari parlandoci e formalizzandogli la richiesta della ricevuta fiscale sono certo che cambierà idea per paura di vedersi contestare dall’agenzia delle entrate un’omessa fatturazione con conseguenze sanzionatorie ben più gravi. :-)

  2. Ho chiesto un preventivo e fatto installare delle grate alla mia abitazione, il preventivo mi è stato fatto in maniera informale (mi è stato comunicato solo il costo).
    Dopo l’avvenuta installazione nel momento del pagamento ho chiesto di utilizzare il POS e mi è stato risposto che se non avessi pagato in contanti avrebbe dovuto aggiungere il 20% di iva.
    A quelle condizioni il valore andava al di fuori delle mie possibilità, così mi sono trovato costretto a pagare in contanti senza alcuna ricevuta o fattura.
    Credete che sia stato io ingenuo a non chiedere specificatamente se il preventivo era con o senza iva?
    Il fatto che per il fabbro non avrebbe dovuto fare fattura era scontato perché l’incremento del 20% me l’ha proposto come deterrente , comunque per lui era un dato di fatto che “contante = no fattura”.
    Sinceramente vorrei denunciare, ma mi sento in torto anche io ora.

  3. Questa estate ho denunciato 5 lavoratori a nero alla guardia di finanza e anche all ispettorato di Cagliari , non si sono ancora degnati di prendere incarico il lavoro in 14 giorni doveva essere già risolto tutto. Come posso procedere ? Vorrei una mano; vedendomi giovane il territorio del Campidano della Sardegna Sud non mi da rispetto . Aiutatemi…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati

Valuta l'articolo
[Totale: 49 Media: 3]
error: Questo contenuto è protetto