HOMEPAGE / Dichiarazione 730 e modello UNICO / Detrazione Spese per lo sport e palestra dei figli nel 730: come indicare

Detrazione Spese per lo sport e palestra dei figli nel 730: come indicare

Ginnasta agli anelliNella dichiarazione dei redditi modello 730 potrete portare in detrazione anche le spese sostenute per sport, palestre e attività sportive sostenute per i vostri figli, con alcune condizioni ed alcune limitazioni che in questo articolo trovate indicate, insieme ad alcuni chiarimenti su come calcolarle e dove inserirle materialmente nel modello 730 per la dichiarazione delle tasse di fine anno. Quindi anche questo articoli rientra nelle istruzioni per la compilazione del modello 730.

Quali spese sono detraibili nel 730 per le palestre e le attività sportive dei figli

Sono detraibili le spese sostenute per la frequentazione di palestre e attività sportive: c’è da chiedersi cosa si intenda e qui lo chiarisco: per attività sportive deve intendersi, palestre,  piscine  e  altre  strutture  e  impianti sportivi destinati alla pratica  dilettantistica, impianti,  comunque  organizzati,  destinati  all’esercizio  della   pratica sportiva non  professionale,  agonistica  e  non  agonistica,  compresi  gli impianti polisportivi gestiti, anche in  forma  diversa  dalle  associazioni sportive,  da  soggetti  pubblici  privati,  anche  in  forma  di   impresa, individuale o societaria, secondo le norme del codice civile.

Per la definizione delle spese detraibili in questione e la corretta classificazione dovrete fare riferimento al Decreto Ministeriale 28 marzo 2007 ch individua le caratteristiche che devono avere le attività. Nascendo infatti molte discpline negli ultimi anni non si sa mai se posso portarle in detrazione o meno. Non che i vostri figli a 8 anni facciamo pilates ma posso immaginare che il dubbio venga per cui cercate di rifarvi al dato normativo.

Leggi qui il DM 28 03 2007 : Decreto Ministeriale 28 marzo 2007

Quanto posso detrarmi al massimo per questa tipologia di spese per i figli

L’importo massimo della detrazione è pari a 210 euro per ciascun figlio. Il requisito anagrafico e il limite di spesa.

Il requisito angrafico connesso all’età dei vostri figli deve essere rispettato in quanto la detrazione fiscale è consentita solo se i vostri ragazzi hanno da 5 a 18 anni.

Per detrarre le spese per le attività sportive è necessario che i figli siano a carico

Si i figli devono risultare a carico e la spesa deve essere sostenuta dal soggetto che poi la indicherà nel modello 730 nel rigo E16 del quadro delle spese detraibili che ormai conoscerete benissimo. Vi ricordo quindi di leggere l’articolo dedicato alle detrazioni dei figli a carico. Vi ricordo anche che il rigo preciso ogni anno potrebbe essere soggetto a variazioni per cui sempre meglio verificare con il modello alla mano l’esatta individuazione.

Le caratteristiche della detrazione

I figli oltre ad essere a carico devono essere di età compresa tra i 5 ed i 18 anni a tal proposito ci viene in soccorso anche una circolare dell’agenzia delle entrate che chiarisce Con  riferimento  al  requisito  dell’età,  in  considerazione  del principio di unità del periodo d’imposta, si ritiene, pur in assenza di  una specificazione normativa, che lo stesso ricorra purché  sussista  anche  per una sola parte del periodo d’imposta, per cui se compie 18 anni nel periodo oggetto di dichiarazione non importa.

Il Giustificativo da produrre per la detrazione

Per la detrazione sarà necessario poi produrre il documento di spesa sostenuta per l’iscrizione sia richiedendo fattura o ricevuta fiscale ma se posso darvi un consiglio indicando o effettuando il pagamento con bonifico bancario in modo da mantenere traccia. Sarà altres’ necessario che nel giustificativo sia indicato il codice fiscale del soggetto che fruisce della prestazione e anche gli estremi della società sportiva, nonchè l’attività sportiva esercitata ed il il codice fiscale di chi effettua il pagamento (anche mediante bollettino postale va bene).

Come fruire della detrazione nel 730 per lo sport

Per fruire della detrazione il contribuente deve, essere in possesso di idonea certificazione della spesa: bollettino bancario o postale, ovvero fattura, ricevuta o quietanza di pagamento da cui  risulti la ditta, denominazione o ragione  sociale  e  la  sede  legale  ovvero  se, persona fisica il nome cognome e la residenza, nonché il codice fiscale  del soggetto che ha reso la prestazione con la causale del pagamento, l’attività sportiva praticata, l’importo corrisposto per la prestazione resa, i dati anagrafici del praticante dell’attività sportiva  e  il  codice fiscale del soggetto che effettua il pagamento.

Il dato normativo invece ve lo riporto ed è questo: “spese, per un  importo  non  superiore  a  210  euro, sostenute per l’iscrizione annuale e l’abbonamento, per i  ragazzi  di  età compresa tra 5 e 18 anni, ad associazioni sportive,  palestre,  piscine  ed altre strutture  ed  impianti  sportivi  destinati  alla  pratica  sportiva dilettantistica   rispondenti   alle   caratteristiche   individuate    con decreto del  Presidente  del  Consiglio  dei  ministri,  o  Ministro delegato, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze,  e  le attività sportive”.

Chiarimenti da parte dell’agenzia delle entrate alle domande e risposte da parte dei contribuenti

Potete consultare la circoalre 34 del 2008 dell’agenzia delle entrate.

Quale documento per certificare il sostenimento della spesa sportiva ai fini della detrazione fiscale

L’idonea documentazione comprovante il sostenimento della spesa valevole ai fini della detrazione delle spese sostenute per l’iscrizione annuale e l’abbonamento ad associazioni sportive, palestre ecc., per i ragazzi di età compresa tra 5 e 18 anni per la detrazione fiscale Irpef del 19%, per un importo non superiore a 210 euro, prevista dall’articolo 15, comma 1, lettera i- quinquies), del TUIR è rintracciabile nel bollettino bancario o postale, oppure da fattura, ricevuta o quietanza di pagamento rilasciata dalle strutture sportive, recante l’indicazione:

  • della ditta, denominazione o ragione sociale e della sede legale ovvero, se persona fisica, nome, cognome, residenza e codice fiscale delle associazioni sportive;
  • b) della causale del pagamento;
  • c) dell’attività sportiva esercitata;
  • d) dell’importo corrisposto per la prestazione resa;
  • e) dei dati anagrafici del praticante l’attività sportiva e del codice fiscale del soggetto che effettua il pagamento.

Detrazione spese per lo sport di altri familiari

Vi ricordo che potete portarvi in detrazione anche le spese per l’artività sportiva dei vostri familiari. Leggete a tal proposito il nuovo Articolo su: Detrazione spese attività sportive e abbonamento a per Altri familiari

Le altre deduzioni e detrazioni fiscali per la vostra dichiarazione dei redditi

Mi raccomando poi di leggere anche gli articoli dedicati a tutte le altre detrazioni nel 730.

41 commenti

  1. Salve, mio figlio ha compiuto 5 anni ad aprile 2015. ho due ricevute del corso di nuoto, una datata marzo 2015, e l’altra datata aprile 2015. posso inserirle tutte due ho solamente la spesa sostenuta nel mese di aprile (ovviamente per un corso di nuoto da aprile – a giugno)
    Grazie

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.