HOMEPAGE / Casa, immobili, terreni / IMU TASI TARI 2018, 2019 dipendenti forze dell’ordine: chiarimenti

IMU TASI TARI 2018, 2019 dipendenti forze dell’ordine: chiarimenti

imu tasi tari forze armateDiamo alcuni chiarimenti in merito all’applicazione o cause di esclusione dal versamento dell’IMU, TASI e TARI per il personale dipendente delle forze dell’ordine e quali le fattispecie escluse dal regime di esenzione previsto per dare chiarimenti e risposte alle vostre domande.

Quali sono i dipendenti delle forze dell’ordine esclusi

Le forze armate italiane attualmente sono costituite da quattro forze armate che sono l’Aeronautica Militare, l’Arma dei Carabinieri, l’Esercito Italiano e la Marina Militare.

Poi abbiamo l’Arma dei Carabinieri è un corpo di gendarmeria, con compiti militari, di polizia, di polizia militare e altri compiti speciali (servizi presso gli uffici giudiziari, servizi presso la Presidenza della Repubblica e assolvimento delle scorte d’onore). Con l’emanazione del d.lgs del 5 ottobre 2000 n. 297, è stata classificata da Arma dell’Esercito Italiano a “forza armata autonoma”.

I corpi armati sono invece la Guardia di Finanza che è un corpo militare dipendente dal Ministero dell’economia e delle finanze con compiti essenzialmente di polizia economico-finanziaria, ma anche di polizia giudiziaria, pubblica sicurezza e di concorso alla difesa militare dello stato italiano.

I corpi ausiliari sono, Corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana, Corpo delle infermiere volontarie della Croce Rossa Italiana, Corpo militare dell’Esercito Italiano del Sovrano Militare Ordine di Malta, Corpo delle infermiere volontarie, dell’ACISMOM e l’ordinariato militare italiano.

Esclusione ai fini IMU forze armate

L’esclusione è stata prevista fin dall’entrata in vigore dell’imposta municipale unica ed è limitata agli immobili non di lusso. L’esclusione non vale per gli immobili di lusso per cui state attenti a verificare che la categoria catastale sia A2, A3, A4, A5, A6 e A7 (categorie non di lusso) e relative pertinenze C/2, C/6 e C/7.

Ulteriore condizione è che sia usata come abitazione principale effettiva. A tal fine potete leggere l’articolo dedicato alla definizione di abitazione principale in cui leggerete che sono compresi anche i familiari a carico e alla differenza tra dimora abituale ed abitazione principale, domicilio e residenza. Le situazione soggettive del richiedente l’esenzione infatti possono variare anche di poco per cui vi invito sempre all’approfondimento.

Anche il personale della carriera prefettizia godrà dello stesso beneficio fiscale previsto sul pagamento dell’IMU sempre purché soddisfi anche il requisito dell’abitazione principale e non concesso in locazione a terzi e purché non si classificato come di lusso.

Esclusione ai fini TASI dei dipendente delle forze armate

Lo stesso è stato successivamente disciplinato dalla Legge di Stabilità 2016 che ha previsto lo stesso tipo di esclusione dal versamento del tributo. La caratteristica resta sempre la stessa ossia che l’unità locale, sia questa intesa come casa, villa appartamento unità locale gol dell’agevolazione ai fini TASI purché non sia concessa in locazione a terzi.

Con la Legge di Stabilità 2016, è altresì esclusa dal campo di applicazione della TASI anche l’unico immobile (non di lusso), iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello
dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, e, fatto salvo quanto previsto dall’articolo 28, comma 1, del Decreto Legislativo 19 maggio 2000, n. 139, dal personale appartenente alla carriera prefettizia, per il quale non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica e che nel seguito si riporta: “Formano oggetto del procedimento negoziale:

  • a) il trattamento economico fondamentale ed accessorio, secondo parametri appositamente definiti in tale sede che ne assicurino, nell’ambito delle risorse finanziarie disponibili, sviluppi omogenei e proporzionati, rapportati alla figura apicale;
  • b) l’orario di lavoro;
  • c) il congedo ordinario e straordinario;
  • d) la reperibilità;
  • e) l’aspettativa per motivi di salute e di famiglia;
  • f) i permessi brevi per esigenze personali;
  • g) le aspettative ed i permessi sindacali;
  • h) l’individuazione di misure idonee a favorire la mobilità di sede, aggiuntive rispetto a quelle previste per i funzionari non assegnatari di alloggi da parte dell’amministrazione dell’interno.”

Personale in pensione o in congedo permanente

Non potranno godere del beneficio nemmeno i dipendenti in congedo permanete o in pensione in quanto non più considerati dipendenti effettivi

Esclusione ai fini TARI per personale delle forze armate

Per la TARI non rintraccio le stesse agevolazioni previste per l’IMU e la TASI per cui resta fermo che saranno soggetti al pagamento tutti i soggetti che posseggono o detengono a qualsiasi titolo unità locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani, con esclusione delle aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali tassabili, non operative, e delle aree comuni condominiali di cui all’art, 1117 c.c. che non siano detenute o occupate in via esclusiva.

Prima casa agevolazioni fiscali

Potete comunque approfondire quali forse armate e quali i requisiti richiesti leggendo l’articolo dedicato proprio alle agevolazioni fiscali prima casa nel caso di dipendenti delle forze armate

IMU Prima Casa: quando si paga e i casi di esenzione particolari

Valuta l'articolo
[Totale: 50 Media: 2.6]

About Tasse-Fisco

Tasse-Fisco
Dottore Commercialista Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e Revisore Legale con la passione per il diritto Tributario e Societario e Esperto nella Consulenza Aziendale.

4 commenti

  1. Tasse-Fisco

    Nessun documento da produrre. Se rientra nei casi di esenzione è esentato.

  2. salve, sono a conoscenza di una legge che esonera gli appartenenti alle forze dell’ordine dall’obbligo di residenza sulla prima casa perché appunto soggetti a trasferimenti aggregazioni corsi e emergenze varie. Vi chiedo se questo avviene in automaticamente all’occorrenza dichiarando l’appartenenza oppure bisogna produrre qualche documento?
    grazie

  3. Buonasera ho letto l’articolo ma continuano a permanermi dei dubbi, vi prospetto il mio caso con la speranza che riusciate a fare luce su alcune mie perplessità. Sono in servizio permanente ed appartengo ad una delle forze armate beneficiarie dell’esenzione Imu/Tasi. Posseggo delle quote di proprietà variabili di tre immobili, in tre Comuni diversi (uno di questi Comuni coincide con quello dove svolgo servizio). Questi immobili non sono affittati, abitati, ed hanno i contratti di acqua e luce disdetti, in sostanza sono disabitati. Io ho la residenza in caserma, posso non pagare Imu e Tasi per uno qualsiasi dei tre immobili a scelta, e se si come funziona, devo produrre una qualche dichiarazione? Ringrazio anticipatamente per la risposta.

  4. Salve ho acquistato casa a dicembre 2016 a mugnano di napoli ma essendo militare non ho trasferito la li residenza ma lho lasciata nel comune dv presto servizio. In questi giorni il mio fiscalista mi ha chiamato dicendomi che dovevo pagare l imu perche la casa acquista mi risultava come seconda casa.
    La mia domanda ma io che sono militare non usufruisco delle agevolazioni prima casa anche se non ho la residenza nel comune dove ho acquistato casa?

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.