Quali Redditi Non vanno dichiarati nella dichiarazione dei redditi 730 2021, Redditi PF o Unico Esenti e non tassati

Esistono molti casi di redditi che non sono tassati nella dichiarazione dei redditi in capo al soggetto percettore e su cui non si pagano tasse o imposte. Ci siamo già occupati in passato di redditi che venivano tassati diversamente tramite imposta sostitutiva, come  nel caso del regime forfettario dei contribuenti minimi, oppure redditi che venivano tassati secondo il metodo della tassazione separata (esempio indennità di licenziamento).

Assegno mantenimento dei figli (ma non quello del coniuge che invece deve essere dichiarato dal percettore). Per questa particolare tipologia di redditi potrebbe configurarsi l’applicazione della tassazione separata.

Arretrati lavoro dipendente: Per questa particolare tipologia di redditi potrebbe configurarsi l’applicazione della tassazione separata.

Assegno di invalidità, per ciechi civili, sordi in quanto trattamenti indennitari che rappresentano componenti di reddito finalizzate all’indennizzo di un deficit. Per questa particolare tipologia di redditi potrebbe configurarsi l’applicazione della tassazione separata.

Canoni di locazione immobile abitativo non percepiti o non riscossi purchè vi sia stata una – convalida di sfratto per morosità del conduttore/inquilino. La non imponibilità dei canoni di locazione, limitatamente all’ammontare di questi che il giudice ha accertato come non riscossi, decorre dal momento della conclusione del procedimento anzidetto che si realizza, a norma dell’articolo 663 del c.p.c., se l’intimato non compare o pur comparendo
non si oppone, ovvero, a norma dell’articolo 665 del c.p.c., in caso di opposizione dell’intimato. In quest’ultima ipotesi, infatti, anche se ha inizio il procedimento ordinario, quello a carattere sommario – cui la norma fa riferimento – può ritenersi concluso.
Verificandosi queste condizioni, il giudice convalida lo sfratto e dispone con ordinanza, in calce alla citazione, l’apposizione su di essa della formula esecutiva. Consulta a tal proposito l’articolo di approfondimento gratuito dedicato alla tassazione dei canoni non riscossi

Dividendi netti percepiti e derivanti dal possesso di partecipazioni non qualificate in società di capitali. Questi infatti dovrebbero essere soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta. La ritenuta dovrebbe essere applicata in base a quanto disposto dalla legge di riferimento (Art. 27, comma 4 del DPR 600/73). Nel seguito potete leggere la guida di approfondimento dedicata alla tassazione dei dividendi con le nuove aliquote da applicare in caso di applicabilità dell’IRPEF.

Contributo derivanti dalla produzione di energia fotovoltaica cd “Tariffa incentivante

Indennità incassate dall’INAIL per inabilità permanente

Indennità incassate dall’INAIL per assistenza personale continuativa

Indennità incassate dall’INAIL per sotto forma di rendita nel in caso di morte

Indennità corrisposta ai componenti dei seggi elettorali

Indennità di esproprio: a tal proposito vi segnalo articolo dedicato a come funziona l’esproprio

Interessi bancari in quanto dovrebbero essere soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta ex art. 26, comma 2, DPR n. 600/73

Penale ritardato rilascio immobile da parte del comodatario

Plusvalenza derivante dalla cessione di immobile da meno di cinque anni purchè adibito per la maggior parte del periodo di imposta ad abitazione principale. Nel seguito trovate la guida alla plusvalenza derivante dalla cessione o anche acquisto di immobili effettuata prima dei cinque anni

Plusvalenza da cessione di immobile ricevuto per donazione o successione alle stesse condizioni di cui sopra. Nel caso della donazione tutta la verifica del periodo di destinazione della stessa è diverso per cui nel caso vi trovaste in questo caso vi invito a leggere la guida di approfondimento gratuito dedicata proprio alla Tassazione della vendita di casa ricevuta per donazione.

TFR – Trattamento di fine rapporto: a tal proposito vi segnalo la guida dedicata alla scelta della destinazione del TFR che possono avere profili di convenienza diversi non solo a livello di tassazione delle componenti versate ma anche nella redditività maturata tra il momento del versamento e quello dell’erogazione. Scelta Destinazione del TFR

TFM – Trattamento di fine mandato

Vincite a concorsi a premio lotterie, concorsi a premio, pronostici e scommesse che nel regolamento prevedono l’assoggettamento a ritenuta a titolo di imposta. Potete proseguire l’argomento leggendo la sintesi gratuita dedicato a come funziona la tassazione delle vincite a concorsi, premi, lotterie, giochi on line etc

Redditi diversi erogati a sportivi dilettanti oppure a soggetti ad essi equiparati purchè di importo inferiore ai 10 mila euro e derivanti dall’attività. A titolo di esempio sono escluse da questo i proventi derivanti da sponsorizzazioni

Pensioni da guerra

Indennità corrisposta per la perdita dell’Avviamento Commerciale: Per questa particolare tipologia di redditi potrebbe configurarsi l’applicazione della tassazione separata

Rimborsi IRPEF: eventuali rimborsi IRPEF versati nei conti correnti del contribuente che ne richiede l’accredito non sono suscettibili di tassazione in quanto componenti di reddito già tassate in precedenti dichiarazioni

In questo elenco non sono ricompresi eventuali redditi derivanti da attività di lavoro autonomo o da redditi o proventi similari che derivano da attività per cui siete titolari di partita IVA.

Nel seguito vi segnalo anche altri articoli interessanti finalizzati sempre a risparmiare sulla dichiarazione dei redditi e versare il giusto onde evitare anche di incorrere in sanzioni da pare dell’agenzia delle entrate.

Esonero dalla Dichiarazione dei redditi: CHI non deve presentarla. Altra cosa riguarda l’esonero dalla compilazione della dichiarazione dei redditi che scatta sia per coloro che appartengono a particolari categoria, sia chi per l’ammontare del reddito percepito possono non presentare la dichiarazione. Attenzione però perchè non sempre potrebbe convenire in quanto non presentandola non si ha nemmeno diritto alle detrazioni fiscali spettanti. Sempre meglio quindi verificare prima.

A tal proposito potete leggere la guida gratuita con le tabelle sintetiche su Esonero dalla Dichiarazione dei redditi: CHI non deve presentarla.

Elenco Deduzione e Detrazioni da inserire nella Dichiarazione dei Redditi 730, Redditi PF o Modello Unico

Elenco di tutte le deduzioni e detrazioni relative alla Casa

Circolari e Risoluzioni Collegate

Circolare del 07_07_1999 n. 150 – Min. Finanze – Dip. Entrate Aff. Giuridici Serv. III


Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]
error: Questo contenuto è protetto