Denuncia Anonima: Come farla, Quando e Cosa succede

Si può fare una denuncia anonima? E come si fa in pratica e come funziona se sono un comune cittadino che assiste ad un reato? Cosa succede? Posso passare qualche guaio anche io se decido di segnalare un comportamento sbagliato da parte di una persona, un vicino o un condomino senza far sapere che sono stato io. Il fine è spesso quello di fare del bene ma senza dover passare i guai o subire minacce o estorsioni dai soggetti denunciati.

Abbiamo una serie di elementi interessanti da portare alla vostra attenzione al fine mettervi in condizione di far valere i diritti vostri o di eventuali aventi diritto che non hanno il coraggio, la capacità o la preparazione tecnica per comprendere come fare.

Cos’è una denuncia anonima

La denuncia anonima è un atto di rilievo giuridico mediante il quale un soggetto porta a conoscenza di un’autorità pubblica sia questa la Polizia di Stato, i carabinieri, la polizia Municipale o la Guardia di Finanza un atto o un fatto che potrebbe essere obbligatorio segnalare in quanto particolarmente molto grave (omicidio, furto, lesioni, etc) oppure anche solamente volontario in quanto perseguibile solo a seguito di querela.

Potrebbe essere il caso in cui avete sentito un/una vicino/a usare violenza domestica nei confronti del coniuge (che non sempre è la moglie ma potrebbe anche essere il marito). Potreste aver assistito ad un tentativo di truffa o ad una truffa andata a segno. Oppure nel caso in cui state assistendo ad un furto in casa in diretta anche solo nel caso in cui abbiate furto. Oppure potreste aver visto il solito vicino che si dà alla coltivazione idroponica di erba sul terrazzo e volete denunziarlo ai carabinieri. Oppure siete a conoscenza di attività di spaccio di droga che si consuma all’interno del palazzo.Oppure anche nel caso di esercizio di attività di prostituzione.

Una denuncia inoltre potrebbe comportare al di là del fatto che facciate i conti eventuali ritorsioni o minacce che non sarete più considerati figli di Maria.

Si può fare la denuncia anonima?

La denuncia anonima si può fare ma nel momento in cui vi recate dagli organi dello stato per sporgere formale querela , presentare un esposto o una denunzia vi chiederanno sicuramente le generalità e vi identificheranno. Tuttavia potrete chiedere di restare anonimi. L’anonimato sarà garantito tuttavia fino all’incardinarsi del procedimento penale. Nel processo penale infatti le generalità devono essere rese note per legge altrimenti il soggetto denunciato sarebbe leso nel suo diritto alla difesa.

Non è detto però che le Forze dell’ordine siano essi Polizia di Stato, Carabinieri o Guardia di Finanza non accettino favorevolmente nè disdegnino materiale utile alle loro indagini siano queste foto, intercettazioni. Quelle che in gergo poliziesco possono chiamarsi soffiate.

Come fare un denuncia anonima

Per presentare una denuncia basterà recarsi al comando di polizia a voi più vicina muniti di un documento di identità descrivendo il fatto a cui avete assistito o sentito e firmare un modulo di denuncia prestampato per riportare data luogo e ora di quello che avete visto o sentito.

Il modulo andrà firmato anche se si potrà richiedere di restare anonimi. Anche se come vedremo sotto l’anonimato potrebbe non essere garantito.

Vale la denuncia anonima nel processo

La denuncia anonima non ha valore in giudizio ma solo ai fini dell’avvio delle indagini preliminari. Il legislatore infatti al fine di tutelare il diritto alla difesa del cittadino dispone che “Delle denunce anonime non può essere fatto alcun uso, salvo quanto disposto dall’articolo 240“. Inoltre l’articolo 333 del Codice di procedura penale prevede che le Forze dell’ordine non possono in alcun modo utilizzare le denunce presentate in forma anonima anche se nulla toglie che dalla notizia anonima possono far partire delle indagini. Per questo la denuncia anonima serve da stimolo all’autorità anche se non riesce ad assumere il peso di una prova in giudizio.

Come potrebbe intuirsi infatti esistono delle eccezioni definite dall’articolo 240 del codice di procedura penale che recita.

I documenti che contengono dichiarazioni anonime non possono essere acquisiti né in alcun modo utilizzati salvo che costituiscano corpo del reato o provengano comunque dall’imputato.

Il pubblico ministero dispone l’immediata secretazione e la custodia in luogo protetto dei documenti, dei supporti e degli atti concernenti dati e contenuti di conversazioni o comunicazioni, relativi a traffico telefonico e telematico, illegalmente formati o acquisiti. Allo stesso modo provvede per i documenti formati attraverso la raccolta illegale di informazioni. Di essi è vietato effettuare copia in qualunque forma e in qualunque fase del procedimento ed il loro contenuto non può essere utilizzato.

Il pubblico ministero, acquisiti i documenti, i supporti e gli atti di cui al comma 2, entro quarantotto ore, chiede al giudice per le indagini preliminari di disporne la distruzione.

Tuttavia pur non riconoscendo un valore in giudizio la denuncia anonima secondo recente orientamento della Corte di Cassazione pubblico ministero può utilizzarla per avviare nuove indagini. Parliamo non solo dei famosi casi riaperti a seguito di nuove denunce o testimonianze ma anche dei fatti meno noti alla cronaca che per numerosità però sono tuttavia molto rilevanti.

Uniche eccezioni previste dalla Legge per l’utilizzo della denuncia anonima sono previste nel caso in cui la denuncia costituisce il corpo del reato o se proviene dall’imputato.

Denuncia anonima: quali conseguenze

La denuncia non innesca necessariamente un’indagini nei confronti della persona denunciata. Tuttavia potrebbe avviarle e con questa far scattare anche delle perquisizioni.

Denuncia Anonima: come farla

Basterà inviare una missiva al comando dei carabinieri o della polizia per segnalare eventuali elementi utili a delle indagini. Se pensiamo più in pratica basti pensare ad una chiamata al telefono per segnalare che un furto è in atto oppure per disturbi alla quiete pubblica. Per farlo tuttavia vi richiederanno le generalità.

Nel caso in cui la missiva fosse firmata, le forze dell’Ordine avrebbero l’obbligo di intervenire onde esporsi ad essere denunciate per omissioni in atti d’ufficio. Nel caso in cui la denuncia fosse anonima le forze dell’Ordine potrebbero anche restare passivamente in attesa o anche decidere di prendere l’iniziativa.

La denuncia anonima può comunque essere utilizzata nel corso dell’indagine iniziale e anche nel processo quale ulteriori elementi probativi della condotta dell’imputato. Per farlo però è necessario che la denuncia o l’esposto siano firmati dal denunciante. In pratica vi sarà fatto compilare un modulo per la denuncia in cui riportare luogo, data e ora del fatto che volte portare a conoscenza dell’autorità di pubblica sicurezza.

Diritti del denunciato

Il denunciato ha i suoi diritti e più precisamente ha diritto di difendersi nei confronti del querelante con cui potrebbe avere avuto rapporti personali o economici che lo abbiano spinto poi a vendicarsi.

Non si potrà procedere a perquisizioni nel caso di denuncia anonima ma se sentite che il vicino sta malmenando la moglie una chiamata ai carabinieri vi richiamerebbe a quel senso civico che tutti dovremmo avere. I carabinieri non per caso al telefono richiedono prima le generalità altrimenti immaginate quante finte chiamate ci sarebbero.

Non sono consentite neanche intercettazioni telefoniche o sequestri basate su una denuncia o segnalazione anonima. Diverso il caso di un esposto non anonimo. In quel caso invece l’apposizione della firma da parte del denunciante impone all’autorità di procedere con un’indagine tesa a verificare la veridicità delle affermazioni e di portare a conoscenza del denunciato quanto riportato nella denuncia. Queste azioni potrebbero infatti portare ad una contro denuncia per calunnie laddove i fatti non dovessero essere corroborati da prove certe. Tuttavia non dovete desistere anche se la legge e la difesa del denunciato potrebbero farvi pensare che sia tutto inutile Mi metto nei panni di un vicino che sente delle urla dal piano do sopra che lasciano poco spazio all’immaginazione e fanno pensare ad una situazione di violenza domestica. Lo so che non avere la certezza che quanto si stia sentendo può esporvi a una denuncia per calunnie, ma io al posto vostro farei in modo comunque un modo per portare a conoscenze delle autorità il fatto parlando con la polizia o i carabinieri anche senza lasciare una denuncia.

Whistelblowing

Si parla sempre più spesso di whistelblowing che sarebbe la denuncia anonima di un dipendente pubblico nei confronti di altro soggetto pubblico mediante segnalazione all’autorità anticorruzione. La denuncia in questo caso ha ad oggetto comportamenti illeciti.

La legislazione penale non ammette la denuncia in forma anonima. Quindi chi vuole sporgere una denuncia senza dichiarare le proprie generalità deve essere consapevole che la sua azione non darà impulso alle indagini investigative.

Cercando un pò in rete per esempio ho visto che esistono non solo le app della polizia ma anche dei punti per lasciare delle segnalazioni al proprio comune.

Esempi Segnalazione al Comune

  • Irregolarità assegnazione case popolari
  • Irregolarità assegnazione bonus casa
  • Irregolarità assegnazione bonus baby sitter
  • Segnaletica stradale Mancato ripristino
  • Segnaletica danneggiata
  • Segnaletica assente
  • Lavori edili abusivi
  • Tentativi di truffa
  • etc

Applicazione della polizia di Stato per segnalazioni YOUPOL

https://www.tasse-fisco.com/interessi-sui-mutui/reclamo-banca-come-presentare-segnalazione-denuncia/49735/

 

Nel caso le argomentazioni non siano state sufficienti a convincervi dei modi che avete a disposizione per procedere a impedire al denunciato di commettere altri reati potete sempre ricorrere al metodo qui sotto

https://www.youtube.com/watch?v=DSRiWt3kDqg

https://www.tasse-fisco.com/case/immobili-affitti-in-nero-conviene-vantaggi-svantaggi-inquilino-come/7853/

https://www.tasse-fisco.com/consulenza-legale/informazioni-inesatte-rischi-crif-interbancaria-cai-cosa-fare-esposto/50015/


Valuta l'articolo
[Totale: 1 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati

Valuta l'articolo
[Totale: 1 Media: 4]
error: Questo contenuto è protetto