HOMEPAGE / Dichiarazione 730 e modello UNICO / Dichiarazione 730 integrativo per errori nella compilazione, come correggerli

Dichiarazione 730 integrativo per errori nella compilazione, come correggerli

Può capitare di commettere errori nel 730, nella compilazione della dichiarazione dei redditi tramite il modello 730 (o anche errori nel modello unico) che possono portare ad aver indicato una imposta irpef minore di quella dovuta per eccessive detrazioni o deduzioni indicate rispetto a quanto legittimati a portare in diminuzione dal reddito imponibile, oppure una maggiore imposta irpef nel caso contrario, ma anche solo perchè sono stati indicati i dati anagrafici o degli immobili non corretti.

In entrambi i casi sarà possibile procedere attraverso la compilazione di un modello 730 integrativo a favore o no, e se ci si è serviti di un professionista abilitato o di un CAF (centro di assistenza fiscale) seguendo questi piccoli accorgimenti e tempistiche di seguito riportate.

I casi che si possono presentare

Errore del contribuente che determinano maggiori imposte da versare

Vediamo subito i casi che si possono presentare considerando prima di tutto quelli che determinano maggiori imposte o tasse da versare e quindi provocando i presupposti per l’applicazione di una multa o sanzione

Errore commersso da contribuente nel dare informazioni al CAF o al professionista abilitato

In questo caso entro il 25 ottobre sbrigatevi a presentare il nuovo modello 730 integrativo e versar ele maggiori imposte servendovi del nuovo ravvedimento operoso: vedrete che ve la caverete con molto poco (parliamo di sanzioni intorno al 3% contro il 30% che vi applicherebbe l’agenzia delle entrate per cui correte a calcolarlo leggendo l’articolo di approfondimento).

Altra soluzione è quella di presentare il modello Unico ma entro il 30 settembre.

Altra soluzione se proprio siete incasinati ma che sconsiglio viviamente è quell di presentare un modello Unico semi compilato e poi presentare un modello integrativo poco dipo così si evitano le sanzioni per omessa presentazione. Consiglio però di fare i bravi ed i coerenti e presentare entro il 25 ottobre il 730 integrativo servendovi del CAF o del dottore commercialista.

Errore commersso dal CAF o dal Commercialista

In questo caso vale quanto detto sopra solo che la sanzione la dovrà pagare il vostor commercialista che farà sicuramente il vago o vi farà la sipercazzola per non pagare la sanzione. La cosa migliore talvolta è farla a metà. Se il commercilista proprio vuole fare il furbetto ricordategli che lo ptete segnalare all’ordine e soprattutto che ha una assicurazione obbligatoria che è li per questo e non per finta.

Se siete a debito o a credito ed avete effettuato l’integrazione entro novembre vi sarà applicata la ritenuta nella busta paga dal vostro datore di lavoro mese in cui si effettuerà anche il versamento del secondo acconto.

730 integrativo o rettificativo

Leggete l’articolo con i 4 casi di 730 integrativo o rettificativo in cui potete verificare come potete variare quello che avete già compilato o integrarlo di informazioni aggiuntivie di cui siete venuti in possesso solo ora o il cui trattamento fiscale lo avevate sbagliato e indicato male nella dichiarazione dei redditi.

Correggere una dichiarazione in cui si è indicata una minore imposta rispetto a quella dovuta effettivamente

Nel caso di in cui un contribuente abbia effettuato un errore nella compilazione del 730 da cui sia scaturito una minore imposta irpef o addizionali comunali o regionali da versare potrà effettuare un nuovo modello integrativo indicando nel frotnespizio il codice 1 entro la scadenza del 25 ottobre dell’anno successivo dell’anno a cui si riferisce la dichiarazione.

Correzioni di dichiarazioni presentati dai CAF o Dottori Commercialisti

Qualora vi siate serviti di un centro di assistenza fiscale per la predisposizione e l’invio della documentazione allora potere limitarvi a presentare allo steso CAF la sola documentazione aggiuntiva a rirpova della modfica da apportare nel modello. Qualora invece vi rivolgiate ad altro soggetto sarà necessario riprodurre l’intera documentazione. Basta anche che sia un altro Caf o un altro professionista abilitato alla presentazione delle dichiarazioni come i dottori commercialisti.

Errori nelle informazioni non numeriche ma qualitative

Qualora come abbiamo detto precedenteme detto l’errore nel 730 riguardo solo elementi che non incidono sulla determinazione dell’imposta dovuta ma su dati qualitativi (i.e. codici fiscali, dati catastali, ecc) allora si potrà sempre presentare un 730 integrativo ma indicando questa voltail codice 2. parlo di errori ma intendo anche omissioni di dati o indicazione di dati aggiuntivi rispetto a quelli richiesti che vogliono essere modificati entro la scadenza sempre del 25 ottobre dell’anno successivo a quello al quale la dichiarazone si riferisce.

Correggere una dichiarazione in cui si è indicata una maggiore imposta rispetto a quella dovuta effettivamente

Il caso invece in cui si presenti un primo 730 che presenti una imposta sovrastimata o calcolata in modo superiore rispetto a quella che è effettivamente dovuta al fisco ma che non sia stato effettuato il conguaglio perchè potrebbero esserci stati degli errori nella compilazione del frontespizio che hanno impedito al sostituto di imposta di procedere al rimborso delle maggiori imposte irpef versate allora sarà possibile inq uesto caso presentare un modello 730 integrativo indicando questa volta il codice 3 e sempre entro la scadenza del 25 ottobre ed in questo caso l’eventuale rimborso dovuto sarà effettuato dal sostituto di imposta nella busta paga di dicembre.

Altra problematica invece riguarda la presentazione del modello 730 in ritardo nel quale sono previste diverse tempistiche e modalità di compilazione.

Altra problematica affine a questa riguarda la mancata presentazione della dichiarazione dei redditi le multe e le sanzioni connesse.

730 editabile

Con l’occasione vi ricordo che potete consultare anche gli articoli di approfondimento e quelli relativi alle domande e risposte sul 730 e vi segnaliamo che l’agenzia delle entrate ha reso disponibile il software per la compilazione del 730 sul sito dell’agenzia delle entrate con anche le istruzioni o anche il 730 editabile.

Vi ricordo che qualora alla presentazione del 730 integrativo in ritardo o semplicemente modificativo di uno precedentemente presentato dovesse corrispondere un maggiore debito per tasse versate in misura inferiore rispetto a quella precedente potrete avvalervi del ravvedimento operoso che è molto conveniente per via delle sanzioni contenute (3% o 3,75% oltre interessi legali) rispetto alle sanzioni che avreste in capo di multa.

Modello 730 modificabile

Guida alla compilazione del 730

Guida alla compilazione del modello Unico

Deduzione spese mediche 730

23 commenti

  1. Dipende perché non tutte le spese rimborsate dalle assicurazioni non possono essere indicate nella dichiarazione dei redditi. Provi a leggere l’articolo dedicato alla detrazione fiscale delle spese sanitarie rimborsate dalle assicurazioni.

  2. Avendo da qualche anno una assicurazione sanitaria ,mi sono fatto rimborsare le spese da questa e le ho anche dichiarate nel 730, ho sbagliato? Cosa devo fare ? Riguardano le spese sostenute nel 2013 e nel 2014, il totale delle spese sarà sulle 250 euro per anno dei due. Aspetto una risposta, grazie

  3. Salve mi sono accorto di un errore di compilazione nel 730 di quest’ anno ho ricevuto la metà del rimborso x dei lavori di ristrutturazione a casa negli altri due anni il rimborso era esatto . . Come posso fare se sono oltre la data del 25 ottobre aiutatemi grazie

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.