CUD INPS 2022: dove trovarlo online, quando arriva, come richiederlo

Anche quest’anno ci si prepara alla dichiarazione dei redditi e una delle informazioni più richieste riguarda proprio il CUD, la certificazione dei redditi percepiti nel 2021. Come già accaduto lo scorso anno, l’INPS cerca di agevolare i servizi a distanza per richiedere e ottenere la Certificazione Unica, in modo tale da ridurre al minimo assembramenti negli uffici “fisici” e contribuire a contenere il rischio epidemiologico da COVID-19.

Il modello di Certificazione Unica, lo ricordiamo, serve ad attestare i redditi da lavoro dipendente dell’anno precedente, così come la pensione, il reddito da lavoro autonomo o da provvigioni: la documentazione è valida anche in caso di percepimento di due o più redditi: il CUD, quindi, prende in considerazione tutte le prestazioni erogate dall’INPS.

CUD INPS 2022: quando arriva

La certificazione unica INPS 2022 per i redditi percepiti nel 2021 può essere richiesta e/o scaricata online a partire dal 16 marzo 2022. Entro tale data, infatti, l’INPS, nel ruolo di sostituto d’imposta, deve produrre e inviare le certificazioni all’Agenzia delle Entrate.

CUD INPS 2022 online: come richiedere e scaricare la documentazione

Oltre alla possibilità di recarsi presso un’ufficio INPS, un CAF o un professionista abilitato, è possibile ottenere la documentazione CUD INPS 2022 anche online, utilizzando uno dei seguenti canali:

  • sul sito dell’INPS, loggandosi dall’area MyINPS. È richiesto l’accesso tramite SPID, CIE, CNS). Ricordiamo che l’accesso tramite PIN da parte dei cittadini residenti in Italia non è più disponibile: come annunciato lo scorso anno dall’ente di previdenza, i PIN rilasciati dall’Istituto hanno perso la loro validità alla data del 30 settembre 2021, “con la sola eccezione di quelli rilasciati a cittadini residenti all’estero non in possesso di un documento di riconoscimento italiano”;
  • i pensionati possono accedere anche alla pagina Cedolino della pensione, sempre sul sito dell’INPS;
  • attraverso l’app INPS Mobile (scaricabile gratis dagli store Android e iOS);
  • inviando una richiesta tramite PEC all’indirizzo [email protected];
  • inviando una richiesta tramite mail ordinaria all’indirizzo [email protected].

Come richiedere CUD 2022 via telefono

La Certificazione Unica può essere richiesta anche chiamando uno dei seguenti numeri di telefono:

  • numero verde 800 434 320;
  • numero verde dell’assistenza INPS 803 164 (da rete fissa);
  • numero dell’assistenza INPS 06 164 164 per linee mobili (a pagamento, in base al proprio gestore telefonico). Questa linea è disponibile anche per i pensionati residenti all’estero (con prefisso iniziale +39), dalle ore 8 alle 20 dal lunedì al venerdì oppure il weekend dalle 8 alle 14.

In caso di richiesta telefonica, la documentazione viene inviata al proprio domicilio di residenza.

Come scaricare il CUD INPS 2022 dal sito dell’INPS

A partire da quest’anno, la procedura consente di visualizzare la propria Certificazione Unica in formato pdf, oltre che di scaricarla e stamparla. Ecco i passaggi da seguire per ottenere autonomamente la certificazione dal sito ufficiale dell’INPS:

  • accedere sulla propria area MyINPS (attraverso SPID, CIE o CNS);
  • entrare su Servizi Fiscali oppure tramite il percorso Prestazioni e servizi/Servizi/Certificazione Unica 2021 (Cittadino);
  • cliccare sui pulsanti di visualizzazione, di download o di stampa a seconda della necessità.

NB: è importante accettare i cookie della pagina tramite la barra dedicata in basso: senza tale consenso, infatti, la procedura di visualizzazione del documento non funzionerà.

Cosa fare in caso di delega a erede di un deceduto

La certificazione unica può essere richiesta anche da un erede di titolare deceduto presentando i seguenti documenti:

  • in caso di persona delegata, oltre alla delega per il rilascio della documentazione, è necessaria la fotocopia dei documenti di identità (sia del delegato che del deceduto);
  • in caso di erede, è necessaria la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà e la fotocopia di un documento di identità.

CUD 2022 Cassa Integrazione: cosa fare

La pandemia ha portato con sé delle difficoltà per aziende e lavoratori, aumentando le richieste per la Cassa Integrazione: in tal caso il contribuente avrà due Certificazioni Uniche, una emessa dal datore di lavoro per le prestazioni da lavoro dipendente effettuate, e una emessa dall’Inps per la cassa integrazione percepita. Le modalità di richiesta per la certificazione prodotta dall’INPS sono le medesime viste precedentemente.

CUD: quando non è necessaria

Ricordiamo, infine, che non è necessario richiedere la certificazione o disporre del CUD nei seguenti casi:

  • quando si presenta il 730 precompilato;
  • quando ci si appoggia ad un CAF o ad un professionista abilitato per la presentazione della dichiarazione dei redditi;
  • se si è esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi.
Valuta l'articolo
[Totale: 12 Media: 3.5]

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati