Come funziona la sospensione della rata del Mutuo

Come funziona la nuova moratoria per la sospensione del pagamento delle rate del mutuo e di altri finanziamenti contratti con banche o altri istituti finanziari introdotta dal Decreto Cura Italia 2020. Vi forniamo una sintesi dello schema approvato dal decreto e per rispondere alle richieste di chiarimento e alle domande dei lettori.

L’articolo 56 del decreto Cura Italia (D.L. n. 18/2020) ha così fornito la possibilità di sospendere il pagamento ed il nuovo Decreto di Agosto 2020 ha ulteriormente esteso la possibilità di sospendere il pagamento delle rate fino al 31 gennaio 2021.  Per le imprese che prestano la propria attività nel settore del turismo la proroga in scadenza prima del DL di Agosto al 30 settembre 2020 slitterà al 31 marzo 2021. Tuttavia questa ulteriore proroga è subordinata all’autorizzazione della Commissione Europea.

Fino a quando si beneficia della sospensione saranno sospese anche le segnalazioni dei crediti in sofferenza presso la Centrale Rischi di Banca d’Italia.

Vi anticipo prima di tutto che per la richiesta la banca non dovrà richiedervi alcun pagamento aggiuntivo, costo, commissione, perizia oneri accessori o simili. La richiesta della sospensione è gratuita come anche la sua eventuale proroga.

Sarà possibile anche beneficiare della sola dilazione della quota capitale e non anche quella interessi.

Come funziona la moratoria sui mutui

Per quello che concerne il pagamento delle rate sui mutui o su altre aperture di credito a breve o medio termine o anche su finanziamenti che presuppongono pur sempre una pagamento rateale potranno beneficiare della sospensione delle rate a partire dal 17 marzo 2020.

Lo stesso vale per i prestiti accordati a fronte di anticipi su crediti maturati prima del 29 febbraio 2020.

Se successivi al 17 marzo gli importi accordati non possono essere revocati fino al 31 gennaio 2021 (per il settore del turismo fino al 31 marzo 2020).

Per quello che concerne i prestiti che scadono prima del 31 gennaio 2021 i contratti si intendono prorogati fino al 31 gennaio 2021. Non sono ammissibili variazioni contrattuali che hanno impatto sugli elementi economici che presupporrebbero un aumento dei costi.

La sospensione si applica anche ai finanziamenti cartolarizzati e ceduti a SPV costituite ai sensi della legge n. 130 del 1999.

Effetto della moratoria sugli interessi

Per quello che concerne gli interessi la moratoria potrà essere richiesta sia sull’intera quota sia sulla sola quota capitale.

Nel caso in cui la sospensione sia richiesta su tutta la rata del mutuo gli interessi continueranno a maturare. Gli interessi che matureranno durante il periodo di sospensione saranno spalmati su tutto il periodo residuo di ammortamento. Per questo è bene fare i conti col fatto che se beneficiamo della proroga avremo si un vantaggio oggi ma in futuro pagheremo più interessi a partire dal 31 gennaio 2021, data di fine della sospensione.

Nel caso in cui la sospensione sia richiesta sulla sola quota capitale gli interessi dovranno essere pagati durante il periodo di sospensione ma non si avrà un aumento della quota interessi come descritto nel caso residuo. Forse questa rappresenta la soluzione ideale per far si che non aumenti il costo effettivo del mutuo.

Proroga della sospensione

In questo articolo potete vedere come funziona la proroga della sospensione introdotto con il DL di Agosto 2020 e come fare la rinuncia della sospensione. Molti di voi infatti inizialmente hanno chiesto la sospensione ma poi hanno compreso anche che il costo degli interessi aumenta per cui stanno richiedendo la rinuncia della sospensione almeno per la sola quota interessi.

La richiesta per coloro che non hanno ancora fatto richiesta potrà essere effettuata entro il 31 dicembre 2020.

In questo altro articolo potete vedere come presentare la domanda per la Moratoria sui Mutui e finanziamenti.

CHI può accedere alla moratoria sui mutui e finanziamenti

Mancato pagamento delle rate del mutuo

Per farvi avere un quadro di sintesi più chiaro e completo vi giro alcune informazioni utili per definire anche le conseguenze del mancato pagamento delle rate del mutuo per sapere a cosa potreste andare incontro nel caso di interruzione del pagamento del finanziamento.

Rinegoziazione della rata del mutuo

Potete leggere l’articolo dedicato proprio alla Rinegoziazione delle condizioni del mutuo o quello dedicato al passaggio dal tasso variabile al fisso




Surroga del mutuo

Discorso a parte merita invece la Surroga del mutuo  con cui potrete modificare la banca con cui avete contratto l’attuale mutuo e sceglierne un’altra. Vi anticipo che non sono richiesti costi aggiuntivi per la surroga e che la precedente banca non può rifiutare anche se molto probabilmente vi vorrà richiedere le condizioni applicate per vedere se può battere la concorrenza.

Estinzione anticipata del mutuo: quanto costa

Se proprio siete fortunati potete leggere l’articolo dedicato ai costi dell’estinzione anticipata del mutuo. Nell’articolo potrete consultare le modalità con cui estinguere anticipatamente il vostro mutuo e come farlo, nonché anche gli eventuali costi aggiuntivi richiesti.

Mancato, Omesso o Tardivo pagamento rata del Mutuo

Mancato Pagamento Rata del Mutuo: cosa succede e quali conseguenze

Vi segnalo poi l’articolo dedicato anche alla detrazione degli interessi sul mutuo per darvi anche uno strumento per risparmiare sulle tasse di giugno

CHI può accedere alla moratoria sui mutui e finanziamenti


Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]
error: Questo contenuto è protetto