Come abbassare la rata del mutuo: Surroga, Rinegoziazione, Sostituzione

Può capitare di voler ridefinire le condizioni contrattuali del mutuo al fine di abbassarne l’importo della rata o variarne l’istituto, allungarne la durata, aumentarne l’importo del capitale garantito o anche procedere all’estinzione anticipata.
Qui vediamo in sintesi quale sono le principali operazioni poste in essere del mutuatario per ridurre la rata mensile.
A seconda del tipologia di operazioni che posso richiedere sulle auto potrà richiedere la modifica di alcune delle caratteristiche. Vi anticipo che alcune operazioni potremmo avere dei piccoli costi e altre no. Le principali sono le seguenti:
  1. Surroga del mutuo
  2. Rinegoziazione
  3. Ricontrattazione
  4. Mutuo di sostituzione

Surrogazione

Nel caso della surrogazione del muto che prevede la chiusura del vecchio conto e la accensione di un nuovo muto che si poggia comunque sulla garanzia ipotecaria precedente sarà possibile procedere alla modifica del tasso di interesse applicato alla tipologia del tasso, alla durata del moto e naturalmente all’Istituto mutuante.
Non sarà possibile procedere a un incremento della linea di credito offerta dalla banca.
A fronte di questa operazione abbiamo visto che non sono dovute commissioni bancarie ne imposte sostitutive mentre  con il mutuo di surrogazione l’atto deve essere autenticato dal notaio e sottoposto l’applicazione in imposta sostitutiva in misura fissa.
Nulla cambia rispetto la detrazione fiscale degli interessi passivi pagati sul mutuo che, qualora possibile nel precedente mutuo, sarà possibile anche nel nuovo, sempre che se ne continuino a non rispettare il requisiti di applicazione e non si rientri in uno dei casi di decadenza dall’agevolazione.
https://www.tasse-fisco.com/interessi-sui-mutui/ritardo-surrogazione-banca-penale-danni-rimborso-diritti-come/48103/
https://www.tasse-fisco.com/interessi-sui-mutui/rinegoziazione-del-mutuo-a-tasso-variabile-misto-e-surroga-senza-costi/1097/

Rinegoziazione e ricontrattazione mutuo

In alcuni casi di procede con la negoziazione o ricontrattazione del mutuo e si continua ad avere il rapporto con lo stesso istituto finanziario con cui si è acceso il mutuo originario o principale. In questo caso sarà possibile cambiare l’aliquota percentuale del tasso di interesse applicato lo stesso, una tipologia di mutuo se fisso o variabile o misto, e la durata del mutuo che potrei essere più lunga o più corta.
In questo caso non si potrà ridefinire in aumento anche la somma richiesta mutuo.
Dal punto di vista di costi aggiuntivi non si rilevano l’applicazione di commissioni o di spese per procedere alla rinegoziazione nell’applicazione di imposte sostitutive sul mutuo.

Mutuo di sostituzione

In questo caso si procederà prima la chiusura del vecchio mutuo e poi all’accensione di un nuovo contratto di modo in cui sarà possibile procedere alla modifica della percentuale del tasso di interesse applicato, la tipologia del tasso di interesse e la durata nel contratto di finanziamento. Trattandosi di chiusura di un precedente mutuo e accensione di un nuovo sarà possibile naturalmente richiedere l’accensione del numero anche ad altra banca.
Dal punto di vista dei costi questa forse è la tipologia che è maggiormente onerosa in quanto si tratta di gestire una estinzione anticipata del mutuo, con pagamento dell’imposta sostitutiva e la necessità di stipulare un altro atto per il nuovo mutuo.
In estrema sintesi con la surroga sarà possibile conseguire un risparmio grazie ai minori interessi che si pagheranno sulle rate del mutuo per effetto di un minore tasso di interesse applicato. Questo sarà naturalmente funzione dell’attuale rata pagata e di quella che si potrà pagare con le nuove condizioni. Sarà possibile anche non subire eventuali oscillazioni dei tassi di interesse qualora si passi alla un tasso di interesse variabile ad uno fisso. Queste sono le principali motivazioni che spingono una persona a chiedere la surrogazione del mutuo.
https://www.tasse-fisco.com/interessi-sui-mutui/rinegoziazione-surroga-rifiuto-banca-non-vuole-cosa-fare/43032/


Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]
error: Questo contenuto è protetto