HOMEPAGE / Casa, immobili, terreni / Contratti di affitto: risoluzione anticipata del contratto, Imposta di registro con F23

Contratti di affitto: risoluzione anticipata del contratto, Imposta di registro con F23

imagesVediamo cosa fare in caso di risoluzione anticipata del contratto di affitto o di locazione sia perchè vi anticipo che c’è qualcosa da pagare sia perchè dovrete anche compilare un modello, per cui sedetevi e leggetevi l’articolo: vi darà qualche chiarimento pratico su cosa fare. Nel mondo degli affitti e delle locazioni immobiliari la fiscalità e la disciplina civilistica svolgono un ruolo fondamentale che impongono talvolta di creare delle Guide Fiscali sulle Locazioni Immobiliari e dei consigli utili per risolvere alcune problematiche ordinarie: una di queste è la risoluzione anticipata del contratto.

Comunicazione della risoluzione anticipata: come fare

La risoluzione anticipata del contratto di affitto può essere effettuata sia telematicamente tramite internet utilizzando uno dei canali telematici come fiscoonline o entratel oppure recandosi fisicamente all’agenzia delle entrate. Il conttatto di locazione può essere registrato in un qualsiasi ufficio per cui anche se avete una casa dall’altra parte dell’Italia potete andare a registrarlo anche a Milano o Roma.

Vi anticipo che le modalità di registrazione anche della cessione del contratto sono cambiate, in quanto oggi è necessario procedere all risoluzione del contratto di affitto con il modello RLI.

Scarica il modello e le istruzioni per la compilazione dell’RLI

RLI_Modello e Istruzioni

Istruzioni_RLI_11122014

Nel seguito anche il modello RR qualora vi trovaste a registrare più conratti di locazione

mod  rr

Il modello 69 conintua a vivere ma solo per registrare modifiche del contratto e no per i suoi principali eventi come inizio, proroga, cessione o risoluzione che divengono elementi per cui utilizzare questa nuova modalità, naturalmente tutto all’insegno della semplificazione :-)

Quanto costa la registrazione della risoluzione anticipata del contratto di locazione

Se pensavate che pagare le tasse dovrebbe servire a qualcosa… non serve a questo, in quanto dovete versare una ulteriore imposta di registro di 67 euro per risolvere il contratto, come se non bastasse il fatto che magari avete già versato l’imposta di registro per tutto l’anno. Per cui vi toccherà calcolare la quota parte residua di imposta riferita al periodo di imposta per il quale il contratto è cessato, predisporre un’istanza di rimborso in carta semplice e aspettare.
Il codice tributo da utilizzare è il 113T mentre se dovete moddificare solo alcune parti del contratto il codice è il 109T.

Dovrete poi compilare il modello 69 per cui pazienza e beccatevi questa fila in agenzia, chiedete un giorno di ferie e… avanti un altro. Per i contratti di locazione registrati con i precedenti modelli Siria e Iris la risoluzione è effettuabile esclusivamente presso gli uffici dell’Agenzia delle entrate entro i 30 giorni dalla risoluzione.

Se si è optato per il regime della cedolare secca non è dovuta alcuna imposta e la risoluzione va comunicata, entro 30 giorni, esclusivamente presso l’ufficio dove è stato registrato il contratto, utilizzando il Modello 69.

In caso di risoluzione anticipata, il contribuente che ha corrisposto l’imposta sul corrispettivo pattuito per l’intera durata, ha diritto al rimborso del tributo relativo alle annualità successive a quella della risoluzione

In caso di risoluzione anticipata di un contratto affitto o di locazione per il quale si è pagata l’imposta di registro per l’intera sua durata (cosa peraltro frequente nella prassi), il contribuente ha diritto al rimborso della parte di imposta relativa alle annualità successive a quella nel corso della quale si è verificata la risoluzione (cfr. Assonime n. 56/2008 e 12/1998);

Il rimborso dell’imposta di registro può essere richiesto entro tre anni dal giorno della risoluzione, presentando domanda all’ufficio delle entrate che ha eseguito la registrazione della dichiarazione relativa al contratto. Per i termini e le modalità ci si rifà all’art 77 del Testo Unico delle Imposte di Registro n. 131 del 1986.

Nuovi adempimenti per la risoluzione anticipata del contratto di locazione

Da ultimo Vi segnalo anche i nuovi adempimenti previsti per le comunicazione da effettuare con il nuovo modello RLI e il Modello 69 . Quest’ultimo si usa ancora per comunicare alcune variazioni che intervengono nei contratti come per esempio la modifica dei mq utilizzati opure la variazione del canone di locazione annuale.

Nel mondo delle locazioni sarà inoltre utile consultare la guida fiscale alle locazioni abitative e la guida fiscale alla locazione dei fabbricati strumentali in cui sono riportati gli adempimenti tributari che si possono presentare a seconda del soggetto locatore e locatoario (se soggetti Iva o persone fisiche o società).

Nuova modalità di registrazione del contratto:

Il modello RLI (non valido per la disdetta perchè si usa il modello 69)

Scadenza e versamento cedolare secca

2 commenti

  1. Devo sanare il mancato versamento della tassa di risoluzione anticipata di un contratto d’affitto x studenti. La risoluzione del contratto data al 31 luglio 2009 e a suo tempo la tassa di risoluz contratto non fu versata. Come calcolare quanto dovuto al fisco? Su quale modello? Come calcolare gli interessi decorsi dal luglio 2009? Inoltre, occorre consegnare una copia del modulo all’ufficio territoriale delle entrate? Un aiuto competente è molto apprezzato.
    Grazie

  2. iL MODELLO RLI può essere usato anche per la risoluzione della locazione nella sezione Adempimenti successivi

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − quattro =