HOMEPAGE / Persone Fisiche e IRPEF / CALCOLO Interessi Legali 2018 al nuovo tasso interesse legale: Guida Pratica con file da scaricare

CALCOLO Interessi Legali 2018 al nuovo tasso interesse legale: Guida Pratica con file da scaricare

euro calcolatriceGuida al calcolo degli interessi legali
La guida pratica per il calcolo degli interessi legali vi suggerisce come calcolare gli interessi da corrispondere, fattispecie che molto spesso si presenta in ambito legale per calcolare le somme che devono essere rimborsate a seguito di decreti ingiuntivi o di altra ragione.

Gli elementi necessari al calcolo degli interessi legali

  • La sorte o somma da corrispondere così come stabilita tra le parti o disposta dal GiudiceIl giorno a partire dal quale tale somma è dovuta
  • Il giorno in cui si intende versare le somme
  • Il tasso di interesse legale vigente nei periodi interessati e che vanno dalla data di omesso versamento alla data di pagamento.

Avendo questi tre elementi sarà possibile calcolare la quota di interessi legali vigenti dell’anno partendo dalle somme dovute.

Tasso di interesse Legale Vigente nel 2018

Il nuovo tasso di interesse legale 2018 risale come atteso per vi del miglioramento della condizione economica e con il DM del 13 Dicembre 2017 viene portato allo 0,30%.  La riduzione avrà effetto sugli interessi maturati dal primo gennaio 2018.

Tasso 2017

Il nuovo tasso di interesse legale 2017 scende ancora di più, fino a toccare quota 0,1% così come pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 291 del 2016. La riduzione avrà effetto sugli interessi maturati dal primo gennaio 2017.

Come si calcola

In primis è necessario effettuare il calcolo dei giorni di competenza comprensivi dei sabati e delle domeniche: se vi mettete su excell e digitate le due data e sottraete le celle siete sicuri di non sbagliare il numero.

Una volta stabilito il numero di giorni sarà necessario quantificare il tasso di interesse legale da utilizzare. Se la data di omesso versamento e quella del  pagamento comprendono due esercizi diversi, dovrete prendere due tassi di interesse e considerare il primo valido dalla data di omesso versamento fino al 31 dicembre, ed il secondo dal primo gennaio alla data di pagamento.

Come si determina il tasso di interesse legale annualmente

Annualmente il legislatore determina il saggio di interesse legale vigente per l’anno successivo sulla base del rendimento medio annuo lordo dei titoli di Stato di durata non superiore a dodici mesi al netto del tasso di inflazione registrato nell’anno. In mancanza di comunicazione da parte del Legislatore si presume vigente quello dell’anno precedente.

La tabella con i tassi di interesse legali vigenti alla data

Variazione dei tassi d’interesse legale dal 1942 al 2018

Dal Al Tasso Provvedimento
21.04.1942 15.12.1990 5 %
16.12.1990 31.12.1996 10 % L. 26 Novembre 1990, n. 353
01.01.1997 31.12.1998 5 % L. 23 Dicembre 1996, n. 662
01.01.1999 31.12.2000 2,5 % D.M. 10 Dicembre 1998
01.01.2001 31.12.2001 3,5 % D.M. 11 Dicembre 2000
01.01.2002 31.12.2003 3 % D.M. 11 Dicembre 2001
01.01.2004 31.12.2007 2,5 % D.M. 01 Dicembre 2003
01.01.2008 31.12.2009 3 % D.M. 12 Dicembre 2007
01.01.2010 31.12.2010 1 % D.M. 04 Dicembre 2009
01.01.2011 31.12.2011 1,5 % D.M. 07 Dicembre 2010
01.01.2012 31.12.2013 2,5 % D.M. 12 Dicembre 2011
01.01.2014 31.12.2014 1 % D.M. 13 Dicembre 2013
01.01.2015 31.12.2015 0,5 % D.M. 11 Dicembre 2014
01.01.2016 31.12.2016 0,2 % D.M. 11 Dicembre 2015
01.01.2017 31.12.2017 0,1 % D.M. 7 Dicembre 2016
01.01.2018 vigente 0,3 % D.M. 13 Dicembre 2017

La potete trovare nell’articolo dedicato alla sintesi dei tassi di interesse

Variazione dei tassi d’interesse legale dal 1942 al 2018

Dal Al Tasso Provvedimento
21.04.1942 15.12.1990 5 %
16.12.1990 31.12.1996 10 % L. 26 Novembre 1990, n. 353
01.01.1997 31.12.1998 5 % L. 23 Dicembre 1996, n. 662
01.01.1999 31.12.2000 2,5 % D.M. 10 Dicembre 1998
01.01.2001 31.12.2001 3,5 % D.M. 11 Dicembre 2000
01.01.2002 31.12.2003 3 % D.M. 11 Dicembre 2001
01.01.2004 31.12.2007 2,5 % D.M. 01 Dicembre 2003
01.01.2008 31.12.2009 3 % D.M. 12 Dicembre 2007
01.01.2010 31.12.2010 1 % D.M. 04 Dicembre 2009
01.01.2011 31.12.2011 1,5 % D.M. 07 Dicembre 2010
01.01.2012 31.12.2013 2,5 % D.M. 12 Dicembre 2011
01.01.2014 31.12.2014 1 % D.M. 13 Dicembre 2013
01.01.2015 31.12.2015 0,5 % D.M. 11 Dicembre 2014
01.01.2016 31.12.2016 0,2 % D.M. 11 Dicembre 2015
01.01.2017 31.12.2017 0,1 % D.M. 7 Dicembre 2016
01.01.2018 vigente 0,3 % D.M. 13 Dicembre 2017

Non è prevista la capitalizzazione degli interessi e seppure non avete studiato matematica finanziaria all’università la formula per il calcolo è abbastanza intuitiva ed è la seguente:

Somma da versare X Tasso Interesse legale : 365 X gg. di competenza

Calcolo del tasso di interesse

Se avete xls e lo sapete utilizzare basta che scrivete in una cella la data di decorrenza (A), nell’altra la data di pagamento (B). Vi posizionate sulla cella (C) e Sottraete dalla data di pagamento la data di decorrenza e otterrete il numero esatto di giorni che intercorrono tra le date e che rappresentano il numero di giorni su cui basare il calcolo. In alternativa si fa a mano.

Poi prendete la somma, la moltiplicate per la percentuale del tasso di interesse, la dividere per 365 e la rimoltiplicate per il numero di giorni di competenza visto sopra ottenendo l’interesse maturato.

Interessi di Mora

Altro discorso invece riguarda l’applicazione degli interessi di mora che vi ricordo nelle transazioni decorrono automaticamente senza bisogno della messa in mora e che valgono molto più del tasso di interesse legale: parliamo di valori che si aggirano intorno al 9% annuo.

Interessi di mora 2018 fino al 9%: il calcolo e quando scattano, esempi

Esempio di calcolo

A titolo di esempio vi fornisco alcuni esempi ipotizzando tasso di interesse legale dell’1% come nel 2010. Lo stess varrà per il calcolo degli interessi modificando la % del tasso vigente alla data. Se in corso d’anno cambia il tassa dovrete fare due calcoli e spezzarli in due il primo fino alla data di vigenza di un tasso ed il secondo dal gioro di vigenza fino alla data di rifeirmento che scegliete per esempio fare il pagamento.

Somma da corrispondere
in Euro data omesso versamento data versamento gg competenza Int Legale Interessi di competenza Totale somma dovuta
                             1.000,00 10/03/2010 25/10/2010 229 1%                            6,27           1.006,27
                             5.000,00 10/03/2010 25/10/2010 229 1%                          31,37           5.031,37
                           10.000,00 10/03/2010 25/10/2010 229 1%                          62,74         10.062,74
                           15.000,00 10/03/2010 25/10/2010 229 1%                          94,11         15.094,11
                           25.000,00 10/03/2010 25/10/2010 229 1%                        156,85         25.156,85
                           50.000,00 10/03/2010 25/10/2010 229 1%                        313,70         50.313,70
                         100.000,00 10/03/2010 25/10/2010 229 1%                        627,40       100.627,40

 

Valuta l'articolo
[Totale: 5 Media: 4.4]

4 commenti

  1. A me non è chiaro una cosa se in caso di pagamento di rata mutuo gli interessi di mora sono calcolati sull’intera rata o solo sulla quota capitale.

  2. Molte grazie per la vs. sollecita risposta.

    Paolo zendri

  3. Gli interessi solo sull’omesso versamento non comprensivo della sanzione. La sanzione ha un importo secco che può variare solo nel caso in cui il versamento sia effettuato entro od oltre i 30 giorni.

  4. Il calcolo degli interessi è chiaro. Ciò che però desidererei sapere è:
    se io devo versare, con Mod. f24, un tributo (ravvedimento operoso), la relativa sanzione e quindi gli interessi legali, gli interessi vanno calcolati sulla somma di tributo+sanzione oppure solo sul tributo evaso?

    Ringrazio anticipatamente per una vs. cortese risposta a questa mia.

    Cordiali saluti. paolo zendri

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.