HOMEPAGE / Famiglia e Matrimonio / Cessione e Pignoramento del quinto della pensione: come fare per averlo

Cessione e Pignoramento del quinto della pensione: come fare per averlo

indexVi presento una mini guida per sapere come effettuare la cessione del quinto della pensione, quanto può essere richiesto a come fare per ottenre questo finanziamento in quanto esistono alcune caratteristiche da prendere in considerazione nella scelta.

Che cos’è la cessione del quinto della pensione

Si tratta di una speciale forma di finanziamento diretta a dare un finanziamento ai titolari percettori di redditi di pensione per alcune finalità in un orizzonte temporale massimo che va da 24 mesi a 120 mesi per cui fino amassimo a 10 anni.

Tuttavia è previsto un limite di anzianità ossia il finanziamento deve essere concesso al massimo entro il compimento dell’ottantesimo compleanno del mutuatario e non prima del compimento del quarantesimo anno di età.

Tipologie di redditi che si qualificano come pensione ai fini della cessione

Non tutti i redditi sono cedibili ma solo quelli definiti come di pensione ossia:

  • Pensione di anzianità
  • Pensione di vecchiaia
  • Pensione di reversibilità
  • Pensione di invalidità
  • Pensione di inabilità

Inoltre non sono previste distinzione tra uomini e donne nella concessione del finanziamento.

Redditi esclusi dalla cessione della pensione invece sono quelli derivanti da invalidità civile e da pensioni sociali o assegni socialie neanche pensioni cointestate.

Quanto è possibile richiedere

L’importo massimo da richiedere a rimborso è pari ad un quinto della pensione percepita annualmente ma con un limite massimo di 50 mila euro. Non sono richieste particolari motivazioni per la richiesta del finanziamento.

Altri requisiti richiesti per fruire della cessione

Non si potranno cedere pensioni con un netto mensile inferiore ai 530 euro, in quanto considerato troppo basso per poterli cedere per altre finalità che non siano il sostenatamento della persona che li percepisce.

Come richiedere la cessione del quinto

Dovrete principalmente fare riferimento all’istituto che ve la eroga ossai in primis INPS ma anche quelli seguenti:

CASSA DEL NOTARIATO;
CASSA ITALIANA DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI GEOMETRI LIBERI PROFESSIONISTI;
CASSA NAZIONALE PREVIDENZA E ASSISTENZA FORENSE;
CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA A FAVORE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI;
CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA PER GLI INGEGNERI ED ARCHITETTI LIBERI PROFESSIONISTI (INARCASSA);
CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA A FAVORE DEI RAGIONIERI E PERITI COMMERCIALI;
ENTE NAZIONALE DI ASSISTENZA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO (ENASARCO);
ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA PER I CONSULENTI DEL LAVORO (ENPACL);
ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA FARMACISTI (ENPAF);
ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA PER GLI ADDETTI E PER GLI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA (ENPAIA);
ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA MEDICI ED ODONTOIATRI (ENPAM);
ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA VETERINARI (ENPAV);
FONDO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I LAVORATORI DELLE IMPRESE DI SPEDIZIONE, CORRIERI E DELLE AGENZIE MARITTIME RACCOMADATARIE E MEDIATORI MARITTIMI (FASC);
ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA DEI GIORNALISTI ITALIANI “GIOVANNI AMENDOLA” (INPGI);
OPERA NAZIONALE ASSISTENZA ORFANI SANITARI ITALIANI (ONAOSI).

Riscossione coattiva di somme e debiti mediante il prelievo forzoso del quinto dallo stipendio

Può accadere, e non è raro, avere debiti di diversa natura che non si abbia modo di onorare entro scadenze e che siamo oggetto di riscossione coattiva da parte della controparte creditrice. Laddove non abbiamo beni mobili aggredibili o anche immobili si può procedere attraverso il pignoramento dello stipendio che avviene nella misura massima di un quinto dello stipendio netto mensile.

Nella pratica si procederà a notificare alla controparte il provvedimento e anche al datore di lavoor che sarà obbligato ad operare il versamento del vostro quinto dello stipendio nella casse del vostro creditore fino al completamento del piano di rientro.

Vi ricordo comunque che vi sono anche altri strumenti deflattivi del contenzioso tributario per cui prima di arrivare al contenzioso e al successivo pignoramento cercherei di scongiurare tale eventualità magari facendo ricorso alla rateizzazione dei debiti tributari (sempre che stiamo parlando di questa natura di debiti).

Come gestire il pignoramento presso terzi

Altro discorso invece riguarda le modalità con cui cancellare il pignoramento o annullarlo dietro esplicita rinuncia da parte di Equitalia o di altro soggetto. Potete trovare chiarimenti dalla notifica, alla gestione delle pretese in esso contenuto fino alla cancellazione nella Guida alla cancellazione del pignoramento presso terzi.

Contributo Unificato da pagare per il pignoramento

Valuta l'articolo
[Totale: 1 Media: 2]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.