0

Cedolare secca al 10%: come e quando scatta la convenienza

-

riacquisto prima casaLa nuova cedolare secca sugli affitti entrerà in vigore dall’anno 2014 e prevederà un’aliquota ridotta al 10% limitatamente ai contratti di affitto e locazione immobiliare a canone concordato ma non pensate che sia una svolta perchè potrebbe esserci la fregatura e vi spiego perchè.
Il Decreto Lupi per il rilancio del mercato immobiliare degli affitti infatti interviene laddove già il decreto del Fare era intervenuto abbassando l’aliquota dal 19% al 15% oggi al fine di incentivare l’emersione degli affitti in nero rendendoli sempre più convenienti da dichiarare al fisco piuttosto che tenerli in nero facendo scendere la tassazione ancora più giù fino al 10%. ... CONTINUA

1

Detrazione Fiscale per gli affitti all’estero per motivi di lavoro

-

codici tributo per i contratti di casaQui spiego quanto valgono le detrazioni fiscali Irpef sui canoni mensili di locazione o di affitto pagati da coloro che trasferiscono la propria residenza per motivi di lavoro e come è possibile detrarle nelle dichiarazioni dei redditi 730 o modello Unico. ... CONTINUA

56

Iva agevolata al 4% prima casa: benefici fiscali

-

ici casa terreno fabbricatoSintesi della aliquota IVA agevolata del 4% per la costruzione o ristrutturazione della prima casa o seconde abitazioni anche alla luce dell’ultima risoluzione ministeriale sui benefici prima casa e dell’Iva agevolata  ristrutturazioni del 4% e delle lavorazioni che solitamente vengono definite extracapitolato con il costruttore, a seconda delle esigenze di chi acquista.
Il contribuente ha apportato delle migliorie alla propria abitazione, ossia ha ristrutturato la propria prima casa concordando dall’istante direttamente con l’impresa costruttrice dell’Immobile, la quale li ha fatturati a sua volta direttamente all’acquirente dell’immobile. ... CONTINUA

165

Cedolare secca sugli affitti e le locazioni: Guida pratica e novità 2014

-

L’imposta cedolare secca sui canoni di affitto delle abitazioni pari al 19% (15% dal 2013 e 10% dal 2014) o 21% rispettivamente per i contratti agevolati o concordati nei comuni ad alta densità abitativa e  per gli altri contratti potrebbe essere molto conveniente e qui vediamo come si applica e quando conviene oltrechè verificare le modalità di pagamento e scadenza del tributo. ... CONTINUA

8

Regime fiscale affitta camere a studenti universitari fuori sede: gli incentivi del Fisco

-

Nel caso abbiate intenzione di affittare una camera o più camere a studenti universitari fuori sede dovete considerare che esistono delle agevolazioni fiscali da sempre viste dal lato dello studente o della famiglia che sosteneva e spese e che poteva portarle in deduzione dal reddito imponibile con alcune limitazioni; tuttavia esistono anche delle agevolazioni fiscali dal lato del proprietario di casa che può avere interesse ad affittare camere ad uno studente universitario per via della minore tassazione rispetto a quella ordinaria. Prima potete fare riferimento anche alla guida al trattamento fiscale per affittacamere e bed & breakfast. ... CONTINUA