Modello F24: cos’è e a cosa serve

f24 elide

Il modello F24 è un modulo pre compilato fornito dall’agenzia delle entrate e disponibile sia in formato elettronico sia cartaceo che serve al pagamento delle imposte, tasse, tributi, contributi e premi di vario genere.

Modulo F24: cos’è e a cosa serve

Il modello F24 non ha una definizione normativa rintracciabile in una legge specifica, tuttavia è composto da una serie di sezioni che deve essere compilato in modo corretto pena la possibile contestazione del pagamento da parte dell’agenzia delle entrate. Nel modello f24 gli importi devono essere arrotondati alle prime due cifre decimali.

Quanti modello F24 esistono?

Come anticipato in premessa non esiste più un solo tipo di modello F24. nel seguito quelli esistenti:

Modelli  F23 e F24: Dove scaricarli

Il modello F24 compilabile (editabile) a mano può essere scaricato gratis al seguente link:

  1. Modello F23 agenzia entrate (Editabile)
  2. Modello F24 ordinario (compilabile)
  3. Modello F24 semplificato (Editabile)
  4. Modello F24 agenzia entrate (Compilabile con software da scaricare gratuitamente)

Il modello F23 deve necessariamente essere presentato in banca, intanto però potete scaricare il file (download) comodamente a casa laddove non trovaste il modo per farlo dall’Agenzia delle Entrate a questo indirizzo. Altri moduli e modelli potete trovarli nell’apposita sezione di questo sito, linkata nella parte alta in tutte le pagine.

Esistono anche altri tipi di modello F24 come quello per il pagamento delle accise  e su cui tuttavia non è possibile effettuare delle compensazioni di imposta, cosa, quest’ultima che è permessa con il modello F24 in cui sarà possibile sfruttare un credito sorto nelle precedenti dichiarazioni con debiti del periodo mensile, trimestrale o annuale corrente.

Esiste poi anche il modello per il versamento delle imposte di registro sui contratti di locazione (F24 Elide dove ELIDE sta per Elementi identificativi).
Alcuni soggetti titolari di partita Iva sono obbligati all’utilizzo del modello F24 e telematico.

Sezioni modello F24

Le sezioni del modello f24 sono nel seguito descritte

  • dati del contribuente o frontespizio;
  • sezione Erario in cui versare i principali tributi connessi alle imposte come IRPEF, IRES IRAP e IVA o ritenute;
  • sezione INPS e INAIL;
  • sezione regioni dove si versano le imposte versate direttamente alle regioni come IRAP;
  • sezione IMU e altri tributi locali dove versare;
  • sezione altri enti previdenziali e assicurativi;
  • firma del modello;
  • estremi del versamento.

Quali tributi posso pagare con il modello F24

Nel seguito l’elenco dei tributi che è possibile versare con il modello F24

  • imposte sui redditi delle persone fisiche e giuridiche (IRPEF, IRES; IRAP);
  • addizionali regionale e comunale all’IRPEF;
  • imposte sostitutive come nel caso dei contribuenti forfettari che aderiscono al regime dei minimi, oppure come il caso della cedolare secca sugli affitti;
  • ritenute sui redditi da lavoro autonomo o dipendente e sui redditi da capitale;
  • IVA;
  • IMU, TARI E TASI;
  • imposta di registro sui contratti di locazione
  • diritto camerale;
  • tassa annuale di concessione governativa e sui libri sociali
  • imposte sui giochi;
  • accise, imposte di consumo e di fabbricazione;
  • imposta di bollo sui libri sociali o sulle fatture;
  • contributi INPS, INAIL, INPGI, CIPAG, CNPR, ENPACL, ENPAP, ENPAPI, EPAP, EPPI, CNOCL;
  • contributi INAIL;
  • Tosap
  • Imposta comunale sulla pubblicità
  • imposta di soggiorno;
  • imposta sulla successione;
  • imposta sulle donazioni;
  • imposta ipotecaria e catastale;
  • tasse ipotecarie,
  • imposta sostitutiva sui finanziamenti;
  • imposta sulle assicurazioni;
  • tasse scolastiche;
  • sanzioni e interessi di varia natura da corrispondere all’Agenzia delle Entrate in sede di registrazione degli atti giudiziari.

F24 cartaceo o elettronico?

Vi sono tributi che è possibile pagare con quello elettronico altri in vece con quello cartaceo. In realtà il fisco sta andando sempre di più nell’utilizzo di quello elettronico. L’agenzia delle entrate infatti limita l’utilizzo del modello F24 a impone l’utilizzo del modello F23 cartaceo solo in alcuni casi specifici. che vedrete qui di seguito.

Esiste infatti anche il modello F23 ma non vi spaventate: serve per pagare solo una parte dei tributi descritti nel seguito.

La presentazione cartacea del modello F24 è possibile solo per i contribuenti non titolari di partita Iva e semprechè non debbano effettuare una compensazione tra tributi al suo interno tra crediti e debiti di imposte.

Ci sono addirittura delle previsioni normative che impongono l’utilizzo della trasmissione telematica del modello F24 da parte di un intermediario abilitato ma solo di fattispecie previste per le società.

MODELLO F24 E F24 EDITABILI

Vi ricordo comunque che non è il solo modello presente nel nostro sito, in quanto trovate anche gli altri articoli di approfondimento dedicati alla compilazione dei seguenti modelli:

F24 Sbagliato: cosa fare e come rimediare per la correzione

Obbligo F24 Telematico: quando si usa e in quali casi e come si compila

Modello F24 Elide editabile: come funziona, istruzioni per la compilazione, codici tributo

F24 a Zero: quando e come si procede alla compilazione

Guida al calcolo del ravvedimento operoso

Compensazione o rimborso dei crediti tributari

Compilazione modello F24 Accise per compensazioni crediti e imposte

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]
error: Questo contenuto è protetto