Pagare meno tasse nella dichiarazione dei redditi: risparmiare con utili consigli

Pagare meno tasse si può grazie a degli accorgimenti che ci fanno risparmiare sul pagamento al fisco e che devono tener conto di alcune nozioni base per compilare la dichiarazione dei redditi 730 o modello unico;  alcuni accorgimenti che purtroppo cambiano ogni anno in materia in detrazioni e deduzioni di imposta e stando attenti a non fare alcun errore rispettando le scadenze.




Nel presente articolo forniremo dei link e dei consigli utili per risparmiare sulle tasse sia per le persone fisiche che si troveranno a compilare la dichiarazione dei redditi modello 730 2010 o 2011 sia per quelle persone che compileranno il modello Unico 2010 o modello unico 2011 sia per le società che nel corso dell’ultimo anno hanno dovuto studiare parecchio per recepire le introduzioni di novità, agevolazioni fiscali, scudo fiscale, rivalutazione degli immobili e delle partecipazioni.

Prima di tutto per risparmiare sui tempi e quindi anche pagare meno tasse è necessario verificare se si è obbligato al pagamento delle imposte o anche solo alla semplice presentazione della dichiarazione 730 o modello unico dei redditi che potete verificare a partire dal seguente articolo

Molto probabilmente avrete ad oggi in mano il modello CUD in quanto la scadenza per la consegna è quella del 1 marzo e potete verificare quale informazioni vi vengono date leggendo il presente articolo


Considerando anche che la finanziaria 2010 stabilisce sempre delle detrazioni e delle deduzioni per particolari tipologie di redditi e costi sostenuti nel corso dell’anno che potete verificare nel caso dei lavoratori dipendenti al seguente articolo in cui sono riassunte le ultime novità e le ulgime agevolazioni fiscali 2010. 

Per evitare inutili giri a vuoto e per portare la documentazione effettivamente richiesta dal caf nell’ipotesi in cui si preveda di fruire dell’assistenza del centro di assistenza fiscale potete consultare questo articolo.

Poi sono previste delle detrazioni per i familiari a carico al presente articolo previste per pagare meno tasse in virtù delle spese e dei costi che sosteniamo per i familiari a carico  a cui sarà necessario allegare la presente documentazione espressamente richiesta per poter fruire dell’agevolazione fiscale.

Potrete inoltre prendere visioni degli sconti fiscali previsti per la detrazione sugli sconti degli interessi versati nel corso dell’anno sulle rata dei mutui ipotecari contratti per l’acquisto di prime case che sono deducibili nel limite di circa 4.000 euro e le cui modalità di calcolo degli interessi e della compilazione nel 730 o nel modello unico potete trovarla al seguente articolo.

Per non incorrere in sanzioni e quindi risparmiare sulle sanzioni dovute all’omesso o ritardato pagamento sarà necessario inoltre rispettare le scadenze per la presentazione ed il pagamento delle imposte con modello F24 consultando il seguente articolo dove sarà possibile anche verificare le ultime agevolazioni fiscale sulle tasse e le ultime novità per la compilazione del 730 o del modello unico.

Vi ricordiamo che inq eusti giorni è in scadenza la consegna delle dichiarazioni modlelo 730 al datore di lavoro mentre se state aspettando e avete deciso di rivolgervi al caf la scadenza per la consegna dela documentazione è il 31 maggio.

 

Valuta l'articolo
[Totale: 1 Media: 5]

5 Commenti

  1. Se ha un solo datore di lavoro non deve compilare il modello Unico o il 730. Se invece ha più datori di lavori allora dovrebbe compilare il modello 730 o il modello Unico indicando i principali dati che emergono dai CUD che le saranno consegnato tra poche settimane dai suoi ex datroi di lavoro. Tuttavia qualora si presetni dal suo vecchio datore di lavoro e richieda il conguaglio delle somme in busta paga allora non vi sarà bisogno di presentare la dihciarazione.
    Questa sempre nella presunzione che oltre a redditi di lavoro dipendente non abbia altri redditi.
    Provi a leggere la guida alla compilazione del 730, oppure l’elenco delle detrazioni nel 730

  2. Salve, ho solo redditi di lavoro come dipendente, siete gentili di consogliarmi la dichiarazione che devo compilare?
    Grazie a tutti!

  3. No,
    non ci sono problemi. Spesso se ne hanno nel momento in cui ci sono anche due nomi, nomi composti.
    Non dovrebbero sorgere problemi. Il condizionale è d’obbligo perchè può capitare che sorgano con nomi normali, figuriamoci nel caso in cui nome e cognome siano uniti.
    Comuqnue è una problematica che può essere agevolmente agirata mostrando il proprio documento di identità o andando all’agenzia delle entrate e richiedendo una variazione del codice fiscale.
    Se ha problemi ce lo segnali.
    Grazie,
    Saluti

  4. Buongiorno,

    scrivo a nome di mia moglie FRIDA xxx (primo e secondo nome), cittadina svedese, con residenza a Torino ed a mio carico.

    Circa 3 anni addietro mia moglie ha richiesto ed ottenuto il codice fiscale.
    Ad oggi mi sono accorto che nel riassunto dati del foglio in cui è presente il codice fiscale i suoi due nomi (FRIDA xxx) sono stati uniti FRIDAxxx.

    Questo errore ha generato un codice fiscale diverso da quello che doveva essere dividendo i nomi?
    Come dobbiamo comportarci adesso?
    Inoltre nel frattempo lei ha lavorato e comperato casa utilizzando ovviamente il codice fiscale generato con i nomi collegati. Ci possono essere dei problemi?

    Attendo Vs Gentile riscontro

    Marco

  5. salve
    sono residente all’estero, iscritto all’ Aire
    recentemente ho ereditato un immobile in Italia
    Sono soggetto a dichiarazione ritentue fiscali su tale bene ? Mi dicono che devo compilare Irpef e Ici
    Qualcuno puo’ darmi suggerimenti su come fare senza dover tornare in Italia ?
    Grazie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati

Valuta l'articolo
[Totale: 1 Media: 5]
error: Questo contenuto è protetto