HOMEPAGE / Varie su Fisco, Tasse, ecc. / Marche da bollo in fattura: a cosa servono e dove comprarle

Marche da bollo in fattura: a cosa servono e dove comprarle

detrazione mache da bolloL’imposta di bollo è una imposta indiretta, dovuta in misura fissa o proporzionale, a seconda dei casi, che colpisce determinati consumi stabiliti dal DPR 642/72. Sono soggette ad imposta di bollo, ad esempio, le fatture e le ricevute fiscali esenti da IVA e superiori a 77,47 euro (anche nel caso in cui l’esenzione derivi dall’appartenenza dell’emittente al regime dei contribuenti minimi), i conti correnti bancari e postali, al superamento di determinate soglie, le cambiali, la registrazione di contratti di locazione e tutti gli atti, i documenti e i registri indicati nell’allegato A del DPR numero 642 del 26 ottobre 1972, decreto che disciplina dettagliatamente l’imposta di bollo. Nel seguito vediamo anche come comportarsi a seguito delle novità sulla fatturazione elettronica entrate in vigore dal primo gennaio 2019.

Come pagare l’imposta di bollo

Il metodo più semplice per pagare l’imposta di bollo consiste nell’acquisto delle marche da bollo presso un rivenditore autorizzato come potrebbe essere il calssico tabaccaio. Tuttavia, in molti casi, l’imposta di bollo può essere versata con modalità alternative.

Quando applicare la marca da bollo in fattura

I contribuenti che periodicamente utilizzano le marche da bollo possono richiedere l’assolvimento dell’imposta di bollo in modo virtuale, previa autorizzazione da richiedere all’Agenzia delle Entrate (si pensi ad esempio alle persone giuridiche che hanno l’obbligo di pagare l’imposta di bollo sui libri sociali o ai contribuenti minimi che devono applicare la marca da bollo alle fatture superiori ai 77,47 euro).
Il contribuente deve effettuare una previsione dell’imposta da bollo da versare nell’anno corrente ed effettuare il versamento con modello F23. Nel caso l’imposta versata sia insufficiente (perchè, ad esempio, il contribuente ha emesso un numero di fatture o ricevute fiscali soggette ad imposta di bollo superiore rispetto a quanto previsto) è obbligatorio versare l’eccedenza entro il mese di gennaio dell’anno successivo. Nel caso opposto l’imposta di bollo versata in misura maggiore può essere utilizzata per ridurre l’importo da versare nell’esercizio successivo. I contribuenti che hanno richiesto l’autorizzazione all’Agenzia delle Entrate sono legittimati a richiedere il pagamento dell’imposta di bollo nei confronti dei propri clienti (gli intestatari delle fatture e delle ricevute fiscali, ad esempio).
I possessori (persone fisiche) di conti correnti bancari e postali con giacenza superiore ai 5.000 euro pagano l’imposta di bollo per un ammontare pari a 34,20 euro mediante addebito sul conto corrente, effettuato dall’intermediario finanziario che agisce da sostituto d’imposta. Stesse modalità di pagamento per le persone giuridiche ma in questo caso l’imposta di bollo ammonta a 100 euro.

Dove comprare le marche da bollo?

Le marche da bollo fisiche, da applicare materialmente su un documento, si acquistano presso i punti vendita autorizzati a vendere beni soggetti al monopolio (i tabaccai, ad esempio). A partire dal 2005 il punto vendita è in grado di produrre, in tempo reale, un’unica marca da bollo del valore desiderato, evitendo il disagio causato dal dover applicare su un documento una moltitudine di marche da bollo fino al raggiungimento del valore desiderato.
Per quanto riguarda l’imposta di bollo relativa alle cambiali, affinchè il titolo sia esecutivo è necessario acquistare nei punti vendita autorizzati i moduli bollati, cioè cambiali in cui è già incorporato il valore dell’imposta di bollo.

Marca da bollo cartacea

Se invece volete restare alla versione cartacea della fattura potete leggere l’articolo dedicato alle marche da bollo in fattura. Vi spiego quali sono le operazioni di prestazioni di servizio o cessione di beni che richiedono l’apposizione della marca da bollo e quando apporle. Marca da bollo su fattura cartacea (Link)

Marca da bollo Virtuale

Per queste, si dovrà in estrema sintesi procedere prima con l’acquisto della smart card (pennetta USB in pratica con le vostre credenziali dentro) e con la quale potrete sia firmare solo digitalmente il documento informatico sia apporre solo le marche temporali (per dare anche una data certa al documento) stante che do per scontate che conosciate il procedimento di configurazione, acquisto delle smart card.

Per farvi un’idea sul prezzo e dove comprarle potete leggere qui sotto

Pack 50 12,50 € + IVA
Pack 100 22,00 € + IVA
Pack 250 50,00 € + IVA
Pack 500 90,00 € + IVA
Nel seguito trovate il link con il listino previsto per le marche temporali di infocert

Sanzioni derivanti dal mancato pagamento dell’imposta di bollo

I soggetti che non assolvono all’obbligo di versare l’imposta di bollo vengono sanzionati con un importo pari ad almeno il 100% dell’omesso tributo oltre sanzioni ed interessi calcolati al tasso di interesse legale.

Deduzione fiscale delle marche da bollo e valori bollati.

Imposta di bollo sulle quietanza della cedolare secca

Vi ricordo che seppur l’articolo 3 statuisce che la cedolare secca sostituisce imposta di registro e di bollo altra cosa sono le quietanze di versamento sulle quali permane l’obbligo di apposizione e versamento della cedolare secca nella misura di 2 euro per ciascuna ricevuta. Nel seguito l’articolo di approfondimento che vi spiega anche come fare se avete omesso qualche versamento.

Imposta di bollo sulla cedolare secca: calcolo e versamento

Utilizzi delle marche da bollo

Ve le chiederanno nelle situazioni più classico, dall’acquisto di una casa alla richiesta di un certificato (l’altro giorno più di 20 euro per un certificato di stato libero….una follia) un esempio può essere l’imposta di bollo sulle auto oppure la nuova imposta di bollo sui conti correnti bancari.

Altro importante utilizzo è quello per l’impugnazione delle multe o contravvenzioni

Imposta di bollo Fatture Elettroniche: calcolo, scadenza, versamento F24 con codice tributo

Imposta di bollo sui depositi titoli e conti correnti quando si applica

Come e quando non pagare multa o contravvenzione nel 2019: prescrizione e ricorso

Valuta l'articolo
[Totale: 38 Media: 2.4]

About prometeo

prometeo
Prometeo Sunni dal 2010 collabora sporadicamente con Tasse-Fisco.com per scrivere articoli e news su argomenti collaterali a quelli prettamente fiscali. +Prometeo

1 commento

  1. Avatar
    iolanda scardino

    Salve,

    Offro dei corsi di lingua nel comune di Lesmo (MB) e vorrei affiggere (dal panettiere, in biblioteca e fuori dalla scuole) degli annunci per la sponsorizzazione del corso (no manifesti- no volantinaggio ma semplici fogli a4).

    c’è bisogno di una marca da bollo su ogni singolo volantino?

    Grazie

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.