HOMEPAGE / News ed Eventi / Impresa in un giorno, come funziona il SUAP?

Impresa in un giorno, come funziona il SUAP?

apertura azienda srlVuoi avviare un’impresa velocemente? Impresa in un giorno si può fare!
Le procedure burocratiche necessarie per avviare un’attività oggi sono meno lente e più facili da espletare grazie al portale “Impresa in un Giorno. Si tratta di un sito che permette di individuare in maniera rapida e semplice quale sia l’ufficio al quale rivolgersi per le diverse procedure da effettuare. Tutti gli imprenditori che vogliono avviare o anche gestire al meglio la propria attività in uno dei campi dell’artigianato, dell’industria o dei servizi potrà infatti rivolgersti allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP). Questo sportello è gestito dai Comuni e tramite di esso dovrà essere presentata tutta la documentazione necessaria per l’avvio dell’attività. Non si tratta solo di uno sportello fisico, ma soprattutto di uno sportello telematico: la normativa vigente, infatti, ha reso obbligatori i sistemi telematici per il SUAP, indipendentemente dal Comune al quale ci si rivolge.

La funzione di raccolta di tutte le informazioni che vengono registrate sul SUAP di ciascun comune è a carico del sito www.impresainungiorno.gov.it.
Si tratta di un sito che garantisce alle varie imprese di trovare subito il SUAP specifico, cioè quello competente sul territorio. In tal modo si potrà poi procedere all’invio delle pratiche senza timore di sbagliare sportello. Il portale Impresa in un Giorno è collegato alla rete delle Camere di Commercio, in modo da assicurare una maggiore semplicità nel riconoscimento dello sportello specifico al quale inviare la documentazione.

Si possono tuttavia verificare due differenti possibilità. La prima è che il SUAP sia gestito dalla rete delle Camere di Commercio: in questo caso tutta la documentazione e le pratiche per l’avvio dell’attività possono essere inviate dopo essersi registrati sul portale stesso. La registrazione è veloce e richiede una serie di dati relativi all’attività e al titolare della stessa.
La seconda possibilità è invece che il SUAP sia gestito dal Comune. In tal caso sarà allora necessario, per l’invio delle pratiche, seguire le procedure specifiche che possono variare leggermente da Comune a Comune. Inoltre, va sottolineato che alcuni Comuni più piccoli, nonostante la normativa, possono non essere ancora adeguati alla totale informatizzazione del sistema. Questo signfica che in alcune situazioni potrebbe essere necessario scaricare i diversi moduli e presentarli presso gli uffici in formato cartaceo visto che potrebbe non essere ancora possibile l’invio telematico.

Di particolare comodità, inoltre, è la possibilità di effettuare scansioni e inoltrare, sempre tramite portale, tutte le ricevute, per dimostrare l’avvenuto pagamento di tutte le tasse e i bolli necessari per l’avvio dell’attività.

Le diverse pratiche che possono essere inviate al SUAP

Le pratiche che possono essere veicolate tramite SUAP sono diverse. Tra queste vi è la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), ossia la comunicazione di inizio di lavori, siano essi relativi a trasformazioni o trasferimento di attività, inizio o cessazione. Ancora si potranno iniviare tramite SUAP tutte le istanze relative alle autorizzazioni, tra cui l’AUA (Autorizzazione Unica Ambientale).

Come già sottolineato, per poter inviare qualsiasi tipo di documento in via telematica è necessario connettersi al sito e, soprattutto, avere una PEC, ossia un casella di Posta Elettronica Certificata. La necessità di aprire una PEC non è strettamente connessa all’utilizzo del SUEP: tuttavia per legge tutte le imprese devono essere in possesso e registrare presso il Registro delle Imprese la propria casella di posta certificata. Un altro elemento fondamentale per l’accesso ai servizi del portale SUEP e Impresa in un Giorno è il possesso di un dispositivo per la firma digitale. Questa può essere di tipo token o smart card: a seconda dei casi sarà poi necessario disporre di software e lettori adeguati per la lettura dell’uno o dell’altro.

Una particolare attenzione deve essere effettuata quando si inoltra la SCIA al portale Impresa in un Giorno. La SCIA, infatti, permette l’inizio delle attività dichiarate immediatamente, ossia alla data della presentazione della segnalazione di inizio attività. Non si dovrà quindi attendere un controllo o un’ulteriore autorizzazione una volta presentato questo documento e si potrà iniziare immediatamente il tipo di attività certificata sulla SCIA stessa. Esistono tuttavia delle eccezioni, cioè casi in cui non sarà sufficiente la presentazione della SCIA. Nello specifico, quando si opera in zone in cui sono presenti vincoli, siano essi paesaggistici, ambientali o culturali o in casi in cui vi siano attività considerate pericolose, come nel caso di impianti energetici, in cui si fa uso di materiali tossici o radiattivi. In tal caso la procedura per l’avvio delle attività non può essere limitata al solo caricamento, sul portale Impresa per un Giorno, della SCIA, ma saranno necessari ulteriori certificazioni e documenti.

Valuta l'articolo
[Totale: 1 Media: 5]

About Promy

Promy
Giovane ma intrapredente laureato in Economia, segue temi economici di interesse generale con lo scopo di aiutare tanti italiani a districarsi fra temi spesso ostici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.