HOMEPAGE / Liberi Professionisti / Cartelle di pagamento equitalia: nuova rateizzazione

Cartelle di pagamento equitalia: nuova rateizzazione

Le cartelle di pagamento di Equitalia che sono state oggetto di rateizzazione possono essere sogettte ad una nuova rateizzazione 2011. Lo chiarisce la direttiva istanza-rateizzazione-successive-alla-prima dell’8 luglio, che indica le modalità.

Leggi il nuovo articolo dedicato alla nuova rateizzazione delle cartelle di pagamento.

Le cartelle sono suddivise in due grandi categorie: inferiori e superiori ai 5.000 euro.

Gli adempimenti a carico delle persona fisiche o titolari di una ditta individuale in regime fiscale semplificato sono:

  1. istanza di rateazione;
  2. attestazione dell’avvenuto pagamento dell’ultima rata scaduta della prima dilazione;
  3. certificazione Isee (Indicatore della situazione economica equivalente) del proprio nucleo familiare (non necessario in caso la prima richiesta di rateizzazione sia intervenuta nel 2009.

Prima di leggere ,l’articolo dedicato alla rateizzazione potete consultare anche quello dedicato alla prescrizione delle cartelle esattoriali di Equitalia per verificare se possibile presentare ricorsoo richiedere direttamente lo sgravio all’agenzia delle entrate per decorso dei termini per la formazione del ruolo tributario o erariale e/o per il decorso dei termini entro cui l’ente riscossore deve notificare la cartella di pagamento.

GUIDA FISCALE NUOVA RATEIZZAZIONE CARTELLE ESATTORIALI PER DEBITI TRIBUTARI

Condizione primaria per ottenere la nuova rateizzazione 2011 per le cartelle di pagamento equitalia è la regolarità dei pagamenti relativi alla prima dilazione.

La seconda rateizzazione si calcola in tal modo:

  1. numero delle rate: rapporto tra debito complessivo e la “rata indicativa minima” (comunque non inferiore a 100 euro) della classe Isee a cui appartiene il contribuente
  2. importo della rata: rapporto tra debito complessivo e numero della rate.

Inoltre vi hgo scritto un articolo dedicato anche cosa fare con la cartella di pagamento: pagare o presentare ricorso in cui potrete leggere importanti alcuni passaggi importanti per non commettere errori nella fase iniziale di gestione della cartella, su come rpesentare e achi presentare reclamo o presentare istanza di accertamento con adesione.

2 commenti

  1. Purtroppo si e non e’ il primo che senti che si lamenta degli ingenti costi legati alla richiesta di rateizzazione, sicuramente più bassi rispetto alla richiesta di finanziamento ad una banca ma mi sarei aspettato anche io fossero più bassi se non altro la percentuale del nove per cento a titolo di riscossione che mi sembra veramente immotivata. Nel suo caso subisce un aumento di quasi il 50% che se da una parte e’ pur sempre e’ a fronte di una dilazione in 72 rate da un’altra parte subisce un incremento eccessivo.

  2. Ho chiesto ed ottenuto la dilazione in 72 mese del debito Equitalia. A fronte di €.1000 di quota capitale dovrò pagare: I.mora €.206; I. dilazione €.416; Compensi riscossione €.94. E’ lecito che Equitalia addebiti sia interessi di dilazione che interessi di mora? E compensi di riscossione pari a circa il 9%?

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.