HOMEPAGE / Casa, immobili, terreni / La voltura catastale in 5 mosse

La voltura catastale in 5 mosse

prima casa agevolazione separazione giudiceLa voltura catastale si applica per la modifica di un’unità del catasto per diversi motivi, come la vendita o la successione di casa o anche la modifica delle rendita catastale e qui vediamo quando è obbligatorio farlo (e le sanzioni che si originano per la mancata voltura) e come presentare l’istanza per la voltura catastale nonchè le eventuali sanzioni in caso di inosservanza dell’obbligo.

  1. Quando si deve fare una voltura catastale
    Esistono diverse fattispecie in cui è obbligatorio procedere alla voltura catastale e siamo nel primo caso ossia della compravendita immobiliare, anche se cià avviene per opera del notaio che si occupera del rogito mediante la sua comunicazione telematica al catasto per modificare il titolare del diritto di proprietà su quello o questo immobile. Ma esistono anche altri casi come per esempio in cso di donazione della casa o delle denunce di successione opure nel caso di decreti di esproprio di case oppure di esecuzioni di sentenze e così via. In linea generale comunque si procederà alla voltura catastale alloeuqnado si abbia una variazione nella prorpietà o nel possesso, del dominio diretto e utile o dell’usufrutto o dell’uso di anche altri beni e non solo gli immobili purchè la cui registrazione sia obbligatoriamente prevista da contratto anche se fra persone cointestatario dello stesso bene.
  2. Trattamento fiscale
    In realtà non abbiamo un vero e proprio trattamento fiscale specifico ossia intendo che non c’è solo l’applicazione dell’imposta catastale sui trasferimenti o variazioni dei diritti sopracitati ma c’è anche il problema della modifica nell’applicazione della tassazione dell’unità immobiliare per esempio per la modifica di un’unità da di civile abitazione a uso ufficio o viceversa.
  3. Come si presenta l’Istanza di voltura catastale in cinque mosse
    Prima di tutto presentate la richiesta all’ufficio tecnico del territorio competente della provincia in cui è situato l’immobile oppure in quello in cui si desidera registrare l’atto. L’istanza potrà essere presentata mediante plico raccomandato o telematicamente mediante il modello unico informatico. Scarica il modello 13TP per la voltura catastale dei terreni o il modello 98TP per quella dei fabbricati.
    Vi segnalo dove trovare i modelli per le volture catastali
  4. Documentazione da allegare
    Nell’istanza andrà presentato anche l’atto o documento di compravendita o da cui si origina l’Istanza di voltura catastale o copia della denunica di successione nel caso di trasferimenti mortis causa con copia dei documenti nonché l’attestazione resa dal pubblico ufficiale con evidenza della data di registrazione dell’atto.
  5. Entro quando presentare la voltura
    La voltura deve essere presentata entro 30 giorni dalla dalla registrazione dell’atto o della denuncia di successione.
  6. Sanzioni in caso di mancata voltura catastale
    Ai soggetti che non ottemperano alle richiamate disposizioni, entro il termine di trenta giorni dall’avvenuta registrazione degli atti o delle denunce, e’ applicabile la sanzione prevista dall’art. 12 dello stesso decreto n. 650/1972. Lo stesso adempimento incombe, nei casi di trasferimento per causa di morte, ai soggetti obbligati a presentare la dichiarazione di successione, individuati dal comma 2 dell’art. 28 del decreto legislativo 31 ottobre 1990, n. 346. Nella pratica si riscontra che lo stesso notaio ad agire telematicamente per la comuncazione della voltura catastale facendo rientrare nel suo onorario anche questa tipologia di servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.