Certificato residenza fiscale: Modello Editabile, cos’è, come richiederlo, quanto costa e istruzioni compilazione

bandiera repubblica italiana cittadinanza permesso soggiorno visto

Cos’è il certificato di residenza fiscale e come richiedere il modello compilato. A cosa serve e chi lo può richiedere. Sono solo alcune domande che alcuni lettori pongono. Ci siamo occupati in passato della differenza tra residenza legale, fiscale, domicilio fiscale e dimora abituale. Sono concetti molto importanti perchè da questi discendono una serie di agevolazioni fiscali significative. Ora ci occupiamo della spiegazione rispetto al modello emanato dal provvedimento 2013 e tuttora valido. vedremo com’è fatto il modelle e come si compila a partire dal frontespizio.

Mi raccomando questo non è il Certificato contro le doppie imposizioni ma il certificato di residenza anagrafica. Parliamo di due modelli con due finalità diverse come chiarito nel seguito.

Certificato residenza fiscale

L’attestato di residenza fiscale è un certificato rilasciato dall’Agenzia delle Entrate che certifica la residenza in Italia del richiedente. Non ha nulla a che vedere con la residenza anagrafica o legale del soggetto che invece viene rilasciata con la procedura di comunicazione al proprio Comune.

L’attestato di residenza fiscale infatti o anche detto certificato di residenza fiscale ha un’altra finalità, un altro scopo rispetto alla residenza legale. Questo infatti serve e dare contezza del Paese di Residenza o meglio dello stato di residenza fiscale del soggetto che lo richiede.

Certificato residenza fiscale: A cosa Serve l’attestato

Il certificato di residenza fiscale serve quindi a fornire una prova ad uno Stato Terzo della propria residenza fiscale nel territorio dello Stato Italiano. Solitamente sono gli Stati esteri, datori di lavoro Esteri, istituzioni estere che lo richiedono.

Spesso lo fanno per avere la prova che il Cittadino Italiano sia effettivamente residente in Italia per essere sicuri di applicare la corretta convenzione contro le doppie imposizioni. (Cosa sono le convenzioni contro le doppie imposizioni fiscali?).

Una volta che avete il modello compilato lo potrete presentare all’Amministrazione fiscale dello Stato estero richiedente per fornire la prova del proprio paese di residenza.

Potrebbe infatti essere richiesto per esempio nel caso in cui state prestando un’attività all’estero o avete generato redditi o incassato dividendi societari da una società estera. Anche solo nel caso in cui abbiate prestato attività lavorativa che ci ha dato diritto alla percezione di una pensione. I casi particolari possono essere tanti e abbracciano tutte le tipologie di reddito che potreste aver prodotto in uno stato estero pur essendo residente fiscalmente in Italia.

Esempi tipologie di reddito per cui serve il modello: Immobili, Utili delle imprese, Dividendi, Interessi
Royalties, Compensi per servizi, Capital gains, Lavoro autonomo, Lavoro dipendente, Compensi Amministratori, Artisti e sportivi, Pensioni, Funzioni pubbliche, Professori- Insegnanti-Ricercatori
Studenti e apprendisti, Redditi da attività petrolifera, Altri redditi

Certificato residenza Fiscale: chi può richiederlo

La richiesta può essere fatta sia dalle persone fisiche sia dalle società per il tramite del suo legale rappresentante o soggetto delegato. Nel caso delle società di persone e negli altri casi di soggetti
“fiscalmente trasparenti”, il certificato può essere richiesto solo dai soci/beneficiari residenti in
Italia.

Dalle istruzioni per la compilazione dell’attestato si riporta infatti che serve per chiedere all’ Agenzia delle entrate l’attestazione di residenza fiscale da presentare allo Stato estero nel quale il contribuente ha prodotto reddito in un dato anno. L’attestazione di residenza fiscale è necessaria per avvalersi dei benefici delle convenzioni internazionali contro le doppie imposizioni sul reddito. L’attestazione può essere richiesta anche per più tipi di reddito prodotti nello stesso Stato estero, cioè soggetti alla stessa Convenzione; in questo caso verrà infatti emesso un unico certificato di residenza fiscale.

Modello Domanda Certificato Residenza fiscale

L’attestato di residenza fiscale Italiano è stato approvato con il provvedimento 2013 Attestato residenza  del direttore dell’Agenzia delle entrate del 10 luglio 2013.

Come potete vedere si compone del frontespizio e di una serie di quadri, non tutti da compilare naturalmente. Qui di seguito potete scaricarlo gratuitamente per farvi un’idea della sua composizione e dei quadri che andranno compilati.

Domanda Attestato Residenza Fiscale: come richiederlo e cosa serve

La domanda per l’ottenimento dell’attesto di residenza fiscale va presentata all’agenzia delle entrate e deve essere poi presentata all’analoga Amministrazione dello Stato Estero.

Attestato residenza Fiscale: quanto costa

Quanto costa il certificato di residenza fiscale: per l’ottenimento è necessario pagare un imposta di bollo da euro 3,10 per ogni copia richiesta. Il pagamento può essere effettuato tramite il modello F23 utilizzando il codice tributo 964T presso gli sportelli bancari e gli uffici postali. In alternativa è possibile utilizzare la marca da bollo di pari importo. Naturalmente consiglio non solo di optare per la marca da bollo ma anche di chiedere conferma allo sportello. Un tabaccaio nelle vicinanze dell’agenzia è sempre disponibile per cui tanto vale chiedere prima allo sportello per farsi dire l’esatto importo dal momento che mi è capitato che variasse.

Modello Attestato residenza Fiscale


Con lo stesso provvedimento è stato predisposto anche un modello per la richiesta dell’attestato, con le relative istruzioni per la compilazione, da presentare a qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle entrate.

Qualora siate in dubbio sul fatto che possiate essere considerati residenti fiscalmente in Italia o all’estero meglio che vi leggete l’articolo dedicato ai criteri per stabilire la residenza fiscale. Del resto allo sportello potrebbero farvi delle domande a proposito per cui meglio sapere come rispondere.

Abbiamo così ripercorso cos’è l’attestato, dove reperirlo, le istruzioni per la compilazione e quanto costa. Spero di avervi aiutato anche solo fornendovi una informazione che non conoscevate.

All’Agenzia delle Entrate
Direzione provinciale di_____________
Ufficio territoriale di________________
RICHIESTA DI ATTESTATO DI RESIDENZA FISCALE
CONTRO LE DOPPIE IMPOSIZIONI
Con questo modello il Contribuente può richiedere l’attestazione della propria residenza fiscale per
l’applicazione delle convenzioni fiscali internazionali contro le doppie imposizioni. Per l’emissione
di ogni copia dell’attestato è previsto il pagamento dei tributi speciali pari a euro 3,10. Per la
compilazione di questo modello consultare la pagina delle istruzioni.
Io sottoscritto/a_________________________________ codice fiscale_______________________
nato/a il ____ a ____________________ prov.______
tel. _ fax __ tipo documento di riconoscimento ______
numero_____________________ rilasciato da ________ il ________
email _______________________________________________________________
in qualità di_____________________(1) della ditta/società____________________
codice fiscale/partita Iva__________________________________città________
indirizzo______________________________________
chiedo
per l’anno____________n._ copie di un certificato che attesta la residenza fiscale per evitare la doppia imposizione, come previsto dalla Convenzione stipulata tra Italia e _______(2) per
i seguenti tipi di reddito _________________________________________ (3)
Il certificato è richiesto in lingua:
 italiano-inglese
 italiano-francese

4
delego
(compilare se interessa)
al ritiro del certificato il signor _________________ tipo documento di
riconoscimento ____________ n. ___________ rilasciato il
_________ da ____________________________________.
 Allego la fotocopia del documento di riconoscimento
Luogo e data ___________ Firma (leggibile) __________________
SEZIONE COMPILATA A CURA DELL’ADDETTO DELL’UFFICIO
Identificazione del richiedente (a cura dell’addetto che riceve l’istanza)
Nome _________________________Cognome _____________________________
Documento: tipo ______________________ n. _________________
Rilasciato il ________ da ___________________________________
Firma leggibile dell’addetto


Identificazione del delegato (a cura dell’addetto che consegna il certificato)
Nome __________________ Cognome ________________________
Documento: tipo ________________ n. _______________________
Rilasciato il ________ da __________________________________
Firma leggibile dell’addetto


Consegna del certificato
 Richiedente  Delegato
Luogo e data


Firma leggibile di chi ritira il certificato

Certificato residenza Fiscale Istruzioni compilazione

Qui il file editabile per la presentazione della richiesta all’agenzia delle entrate con le istruzioni per la compilazione da scaricare gratuitamente:

Altri articoli correlati

Tassazione dei proventi da borse di studio e dottorati di ricerca all’estero

Guida alle nuove deduzioni e detrazioni fiscali per i residenti all’estero

Come funziona la tassazione dei redditi per i residenti all’estero

La tassazione delle retribuzioni convenzionali in Italia 

Certificato contro le doppie imposizioni

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]
error: Questo contenuto è protetto