Bonifico Istantaneo: come funziona e quando serve contro le truffe!

Bonifico istantaneoA partire dal mese di novembre del 2018, è entrato in vigore il nuovo bonifico istantaneo. Quest’ultimo corrisponde alla chance per ogni utente di eseguire un bonifico e di elargire l’accredito al soggetto beneficiario nel giro di una decina di secondi. Una misura del genere può essere effettuata tutti i giorni della settimana senza alcuna limitazione. Scopriamo insieme tutto ciò che c’è da sapere sul cosiddetto instant payment 2019, con il suo funzionamento e gli eventuali oneri economici da sostenere.

Che cos’è il bonifico istantaneo 2019

Il nuovo bonifico istantaneo corrisponde ad un sistema di pagamento di ultima generazione che consente a utenti privati o aziendali di elargire o ricevere una somma di denaro nel giro di circa dieci secondi. Tale metodo è entrato in vigore in Italia e nell’Unione Europea a partire dal 21 settembre 2018 e ha un po’ rivoluzionato il settore dei pagamenti. Ad ogni modo, ad una comodità del genere corrisponde un incremento sostanziale dei costi del servizio. Inoltre, bisogna ricordare che l’instant payment è valido per pagamenti fino ad un massimo di 15 mila euro all’anno, che non possono essere revocati in alcun modo.

Gli utenti hanno così l’opportunità di portare a termine transazioni finanziarie di qualsiasi genere con grande rapidità e semplicità. La somma di denaro viene istantaneamente accreditata sul conto del soggetto che ne beneficia, con la conferma che arriva in pochissimi secondi e all’insegna della totale sicurezza. Secondo quanto dichiarato dall’ente Euro Retail Payments Board (ERPB), il cosiddetto instant payment racchiude al suo interno tutte quelle soluzioni di pagamento elettronico che vengono portate a termine in dieci secondi e con notifica istantanea per entrambe le parti in causa. Tale misura risulta sempre valida qualsiasi siano gli strumenti di pagamento attuati e i sistemi utilizzati.

Come funziona l’instant payment

Il bonifico istantaneo 2019 si contraddistingue per una modalità d’utilizzo estremamente semplice e rapida, che non richiede alcuna perdita di tempo e un alto grado di praticità in ogni condizione possibile. Tutto parte dall’esigenza di un singolo cittadino o di un’azienda di qualsiasi entità di portare a termine un bonifico bancario nel giro di un arco di tempo molto contenuto. In particolare, tale misura può risultare molto utile nel caso in cui le banche fisiche siano chiuse, dato che l’internet banking è in funzione senza alcuna interruzione.

Può così entrare in soccorso il moderno sistema di instant payment online, grazie al quale è possibile effettuare un bonifico e fare in modo che la somma di denaro venga rapidamente elargita al soggetto beneficiario. Non ci sono cavilli burocratici da tenere d’occhio e non viene riscontrata alcuna possibile perdita di tempo. I soldi vanno direttamente alla persona che li ha ricevuti. Ad ogni modo, bisogna sempre ricordare che una simile transazione finanziaria comporta costi di gestione che, in alcuni casi, possono diventare anche piuttosto elevati.

Quanto costa il nuovo bonifico istantaneo

Chi ha intenzione di effettuare un bonifico istantaneo di ultima generazione deve necessariamente sapere quali siano i suoi termini economici. Infatti, tale operazione può richiedere anche una spesa abbastanza ingente e deve essere attuata con una certa attenzione, evitando di utilizzarla in situazioni che possono rivelarsi tutto sommato inutili. Per fare in modo che il sistema di instant paymentfunzioni al meglio, è necessario investire su un insieme di software altamente sofisticati, in grado di eseguire in pochi secondi controlli che di solito richiederebbero diverse ore.

Dalla gestione delle transazioni a livello manuale e automatico a tutto ciò che riguarda l’antiriciclaggio e la vigilanza, una banca deve mettere in campo le proprie competenze tecniche e gestire ogni singolo aspetto con evidente celerità. Le tre banche italiane che hanno adottato questa tecnica in maniera sperimentale, ossia Unicredit, Banca Sella e Intesa Sanpaolo, hanno scelto di introdurre le seguenti cifre da corrispondere nel caso in cui si abbia intenzione di usufruire del bonifico istantaneo:

  • Unicredit: 2,50 euro per l’ordinante;
  • Intesa Sanpaolo: 1,60 euro complessivi, con un incremento di 0,60 rispetto al bonifico normale;
  • Banca Sella: 2.30 euro per ogni ordinante.

    Nel complesso, il bonifico istantaneo 2019 sembra destinato a rivoluzionare i sistemi di pagamento e a consentire l’esecuzione di bonifici anche piuttosto rilevanti con estrema rapidità. Bisogna solo stare attenti alla spesa da sostenere per una simile misura, con la prospettiva di utilizzarla solo nei momenti considerati essenziali.


Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]
error: Questo contenuto è protetto