Nuova Tassazione Dividendi Enti NON Commerciali ENC: esempi e calcolo

Tassazione agevolata Dividendi Enti non commerciali

La legge di Bilancio 2021 introduce un regime di tassazione agevolata per gli Enti non commerciali dal primo gennaio 2021.

In sostanza viene previsto una riduzione della percentuale di tassazione sui dividendi percepiti dagli enti non commerciali.

Viene prevista la possibilità di non non tassare il 50% del dividendo con decorrenza primo gennaio 2021.

Per avere il beneficio fiscale ai fini IRPEF ed IRES è necessario il rispetto di importanti condizioni che potrebbero non consentire l’accesso al regime agevolato a chi vorrebbe.

Requisiti per la detassazione dei dividendi degli ENC

La finalità dell’ENC deve essere un’attività senza scopo di lucro.

L’oggetto sociale e quindi l’attività esercitata dall’ENC deve essere finalizzata in via esclusiva o principale all’interesse generale per il perseguimento di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale.

finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale

In principio la tassazione dei dividendi era ferma al 5% come previsto nel regime ordinario di tassazione dei dividendi delle società. Dal 2015 con la Legge di Stabilità si è passati al regime di tassazione al 100%. Gli utili percepiti dagli enti non commerciali “non concorrono alla formazione del reddito imponibile, in quanto esclusi, nella misura del 22,26 per cento del loro ammontare”. Questo implica che sono tassati per il 77,74% del loro ammontare percepito (incassato).

Successivamente il D.M. del 26 maggio 2017 ha riportato la percentuale di tassazione al 100% dal 1° gennaio 2017.

ante 2016dal 2016dal 2021
Dividendo Percepito    1.000,00  1.000,00  1.000,00
Detassazione95%22,26%50%
Aliquota Ires24%24%24%
Tassazione           12,00      186,58      120,00
Aumento(Diminuzione) rispetto al precedente regime 1455%-36%

Quali sono le finalità sociali

Per FINALITÀ CIVICHE, SOLIDARISTICHE E DI UTILITÀ SOCIALE deve intendersi operanti a favore della famiglia e dei valori connessi; oppure attività legate alla crescita e alla formazione giovanile, all’educazione, istruzione e formazione.

Oppure attività che come l’acquisto o l’agevolazione di prodotti editoriali per la scuola, attività di volontariato, filantropia e beneficenza.

Anche attività come la religione e lo sviluppo spirituale o l’assistenza agli anziani rientrano in queste attività agevolate.

Attività volte alla tutela dei diritti civili, alla prevenzione della criminalità e la sicurezza pubblica. oppure anche attività volte alla sicurezza alimentare e all’agricoltura di qualità, lo sviluppo locale ed l’edilizia popolare locale

Alla protezione dei consumatori e più in generale alla protezione civile come anche alla salute pubblica, la medicina preventiva e quella riabilitativa;

Alle attività sportiva per la prevenzione e ed il recupero delle tossicodipendenze, alle patologie e disturbi psichici e mentali delle persone. Attività di ricerca scientifica e tecnologica, alla protezione e alla qualità ambientale, all’arte, all’attività e beni culturali.

Calcolo Tassazione dividendi Enti non commerciali esempio

Nel foglio di calcolo potete vedere come dato un dividendo di mille euro nel 2020 e relativo al bilancio 2019 la tassazione si applica nella misura del 100% dell’ammontare percepito. Questo implica che la tassazione sarà pari all’aliquota prevista per l’IRES, pari oggi al 24%, moltiplicato il dividendo interamente considerato.

Questo ci porta ad una tassazione di 240 euro. Se fosse stato relativo all’esercizio 2015 sarebbe stato pari al 77,74% moltiplicato per il 24% ossia 186,57 euro per cui 54 euro in meno.

Nuovo regime tassazione agevolata ENC 2021

Nel caso dei dividendi percepiti dal primo gennaio 2021 dopo entrata in vigore della legge di bilancio 2021 avremo una tassazione ridotta del 50% rispetto all’esempio precedente.

Dato infatti un dividendo sempre dello stesso importo il dividendo tassabile sarà pari al 50% ossia a 500 euro.

A questo si applicherà l’aliquota prevista per i soggetti IRES e pari al 24% per cui avremo che l’imposta da versare sarà pari 1.000 X 50% X 24% = 120.

rispetto ai dividendi 2020 il prelievo scendere del 36%.

ENC chi non rientra tra i soggetti agevolati

Sono fuori dalla detassazione del 50% dei dividendi i dividendi derivanti da partecipazioni in imprese o enti di gara residenti o localizzati in Stati o territori a regime fiscale privilegiato di cui all’art. 47-bis, comma 1 del TUIR.

Destinazione Risparmi di imposta alle finalità sociali

Se pensavate di portarvi a casa il risparmio di imposta visto sopra pari 36% rispetto all’anno scorso ve lo scordate. La norma infatti prevede l’importo pari alle minori imposte e tasse versate deve essere inserito in una destinato al finanziamento delle attività di interesse generale o, in alternativa essere accantonato in una riserva indivisibile e non distribuibile per tutta la durata dell’ente.

Tassazione Dividendi percepiti dalle Persone Fisiche

Esonero Tassazione Dividendi

Tassazione Guadagni in Borsa: come funzionano

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]
error: Questo contenuto è protetto