Esonero dalla dichiarazione dei redditi: chi non deve presentarla?

Potete consultare questa guida pratica alla compilazione del modello Unico o del modello 730 ai fini della dichiarazione dei redditi che indica alcuni passaggi fondamentali per risolvere alcuni problemi relativi alla dichiarazione dei redditi. Primo tra tutti è capire quali sono i soggetti che devono presentare la dichiarazione e come fare per la compilazione e l’indicazione dei costi da portare in detrazione. I seguenti soggetti NON DEVONO presentare la dichiarazione dei redditi per l’anno, questo non vuol dire però che non devono versare le imposte:

Di seguito i casi di esonero dalla dichiarazione dei redditi modello 730 o modello Unico. Se avete solo redditi corrisposti da un unico datore di lavoro obbligato ad effettuare le ritenute di acconto o corrisposti da più sostituti purchè certificati dall’ultimo che ha effettuato il conguaglio e le detrazioni per coniuge e familiari a carico sono spettanti e non sono dovute le addizionali regionale e comunale e contemporaneamente avete esclusivamente solo una delle seguenti tipologie di reddito allora sarete esonerati.

Tali tipologie di reddito sono: reddito prodotto dall’abitazione principale e relative pertinenze e altri fabbricati non locati, Lavoro dipendente o pensione. Oppure lavoro dipendente o pensione + Abitazione principale, relative pertinenze e altri fabbricati non locati, oppure rapporti di collaborazione coordinata e continuativa compresi i lavori a progetto eccetto le collaborazioni di carattere amministrativo-gestionale di natura non professionale rese in favore di società e associazioni sportive dilettantistiche, oppure solo redditi esenti. Esempi di redditi esenti indicati dal fisco per indicare redditi esenti sono le rendite erogate dall’Inail esclusivamente per invaliditaà permanente o per morte, alcune borse di studio, pensioni di guerra, pensioni privilegiate ordinarie corrisposte ai militari di leva, pensioni, indennità, comprese le indennità di accompagnamento e assegni erogati dal Ministero dell’Interno ai ciechi civili, ai sordi e agli invalidi civili, sussidi a favore degli han- seniani, pensioni sociali.

Oppure Redditi soggetti ad imposta sostitutiva come per esempio interessi sui BOT o sugli altri titoli del debito pubblico oppure redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta come gli interessi sui conti correnti bancari o postali; redditi derivanti da lavori socialmente utili.

Esistono anche degli altri casi di esonero che sono correlati tuttavia all’ammontare del reddito percepito e di alcune altre condizioni.

Il periodo di lavoro o di pensione deve essere superiore a 365 giorni annui

In tal senso avremo che è esonerato chi ha esclusivamente reddito prodotto da terreni e fabbricati nel limite di 500 euro, oppure esclusivamente lavoro dipendente o assimilato + altre tipologie di reddito nel limite di 8 mila euro annui, oppure Pensione + altre tipologie di reddito nel limite di 7.500 euro annui (oppure se il contribuente ha più di 75 anni di età 7.750), oppure reddito da pensione più terreni nel limite rispettivamente di 7.500 e 185,92 euro. A volte credo che si impegnino proprio a strutturare i casi di esonero in modo così complesso quasi che viene naturale pensare che individuano questi limite in base alla composizione del contribuente Italiano.

Leggete comunque la guida alla compilazione del 730 dove troverete molti consigli utili.

Oppure chi percpisce solo reddito derivante dall’assengo di mantenimento del coniuge (escluso quello destinato al mantenimento dei figli) più altre tipologie di reddito ma sempre nei limiti di 7.500 euro annui.

Esistono anche altri casi di esonero come la produzione esclusivamene di redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e altri redditi per i quali la detrazione prevista non è rapportata al periodo di lavoro come per esempio l’attività libero professionale intramuraria del personale dipendente dal Servizio sanitario nazionale, redditi da attività commerciali occasionali, redditi da attività di lavoro autonomo occasionale purchè inferiori ai 4.800 euro annui, oppure compensi derivanti dall’attività sportiva e dilettantistica nei limiti di 28.158,28 euro annui.

Si è esonerati infine anche qualora obbligati la vostra imposta è inferiorere ai 10,33 euro.

Nei prossimi articoli affronteremo le principali problematiche che possono interessare il contribuente in sede di calcolo o previsione delle tasse da versare tramite i modelli della dichiarazione dei redditi da utilizzare, quelli più convenienti, (730, 740, modello Unico, CUD, ecc, ecc).

Modello 730 Editabile
In basso troverete gli articoli di approfondimento per la compilazione del mod.730 e dei singoli campi come per esempio le detrazioni e le deduzioni, le spese mediche, la detrazione degli interessi sul mutuo, come indicare i terreni o i fabbricati ecc, mentre se volte cimentarvi con la compilazione del 730 direttamente dal vostro PC l’agenzia delle entrate ha pubblicato finalmente il modello 730 editabile (basta avere un programma comunissimo come acrobat che legge i file in formato pdf). Vi ricordo prima di tutto che i file sono stati creati dall’agenzia delle entrate e che sono disponibili sul sito dell’agenzia delle entrate, qualora aveste problemi di ricerca del sito o della sezione o aveste problemi di accesso potete farlo anche da qui gratuitamente ovviamente.

Vi ricordo che la scadenza per presentare la dichiarazione dei redditi al proprio datore di lavoro è il 30 aprile mentre  se siete in ritardo dal primo maggio sarà possibile consegnare la documentazione caf o la dichiarazione dei redditi 730 anche ai caf. Dopo la scadenza del 31 maggio per compilare la dichiarazione dei redditi dovrete rivolgervi ad un intermdiario e compilare il modello unico da inivare telematicamente.
Vi consiglio anche di leggere gli altri articoli pubblicati nella categoria dichiarazione dei redditi 730 e Unico che sono una vera e propria guida fiscale per la compilazione corretta della dichiarazione.

Vi consiglio anche di leggere i nuovi articoli sul 730 per la dichiarazione dei redditi degli anni successivi che nella sostanza ripercorrono le informazioni qui presenti.Vi consiglio comunque di leggere la categoria dichiarazione dei redditi appositamente dedicata al lato dove trovate molti consigli utili e delle guide operative pratiche per la facile compilazione della dichiarazione e consigli utili anche per gli esperti.

Vi ricordo che potete consultare le guide pratiche:
Calcolo Acconto Irpef Ires Irap
Detrazione Interessi passivi mutuo nel 730 o in Unico
Calcolo Acconto INPS
Elenco spese deducibili nel 730 o Modello Unico

-> i commenti a questo articolo sono CHIUSI, per domande e/o suggerimenti potete scrivere a info@tasse-fisco.com

Ti è piaciuto l'articolo? Per continuare a darvi spunti gratuiti, condividi questo articolo tramite i pulsanti qui sopra!

293 Commenti

  1. Buongiorno,
    nel 2013 possedevo la partita IVA in regime dei minimi, però non ho emesso alcuna fattura come libero professionista.
    Nel 2013 ho percepito solo redditi da lavoro dipendente
    Vi chiedo:
    -devo presentare per forza l’UNICO, avendo la partita IVA o posso presentare il 730?
    -se devo presentare l’Unico, posso riportare visite mediche, tiket e altro?
    Grazie per la risposta

  2. siamo due coniugi dipendenti da una stessa istituzione pubblica e non percepiamo altri redditi da lavoro dipendente.

    fino allo scorso anno vivevamo in comunione dei beni nella nostra casa di proprietà e non facevamo la dichiarazione dei redditi.

    quest’anno abbiamo effettuato la separazione dei beni, abbiamo acquistato una seconda casa per la quale abbiamo chiesto e ottenuto un mutuo, ci siamo andati ad abitare, e abbiamo affittato la casa in cui abitavamo prima optando per la cedolare secca.

    dobbiamo fare entrambi la dichiarazione dei redditi o la deve fare uno solo di noi?

    grazie

  3. Salve sono un lavoratore dipendente e da quest’anno ho il coniuge a carico. Siamo proprietari di prima casa(abitazione principale) con mutuo cointestato. La domanda è: devo presentare dichiarazione fiscale anche per mia moglie in quanto è possessore al 50% di un immobile oppure è esente?
    Grazie
    Francesco

  4. Sono una studentessa universitaria e da quest’anno sono proprietaria di un piccolo posto auto, donatomi da mia madre. Detto locale è stato locato, sempre da mia, madre per un canone annuo di euro di milleduecento.
    Oltre al reddito da locazione non ho altro.
    La domanda è posso continuare ad essere fiscalmente a carico di mia madre? Se come e a chi verrà tassato il reddito da locazione?
    Grazie

  5. Vorrei sapere se per redditi provenienti da prestazioni occasionali soggetti a ritenuta di acconto del 20% e per un ammontare totale annuo di euro 4.900,00, pur non avendo lavorato in via continuativa l’intero anno è tenuta a fare la dichiarazione dei redditi.
    Grazie.

  6. sono invalido al 100% e pensionato con un reddito di 10700,00 euro lordi l’anno proprietario di un immobile che sono riuscito a comprare con mutuo quando avevo la forza di lavorare, ora mi subbissano di tasse che con un reddito simile non riesco a pagare, Ho il diritto di riduzione sulle taase tipo tarsu, tia ecc.
    Attendo una Vostra risposta sulla mia e-mail grazie

  7. mi chiamo Maria Cristina,chiedo un approfondimento su come devo comportarmi per richiedere l’esenzione del ticket,ho fatto l’isee e non supero i 5800 euro l’anno.mi è stato detto che non mi aspetta,perche non ho l’età,cosa devo fare?

  8. Buongiorno,
    nel 2013 ho lavorato fino a novembre; da gennaio percepisco l’indennità di disoccupazione e sono proprietaria di una casa dove cmq abito.
    Sono obbligata a fare dichiarazione dei redditi?

  9. vorrei un informazione x motivi di saluti nell’anno 2013 essendo una ditta individuale non emesso nessuna fattura , ho solo percepito uno stipendio x 3 mesi a 20 0re alla settimana devo fare la dichiarazione o sono esonerata. grazie

  10. Vorrei una informazione, ho fittato un locale commerciale e percepisco 540 euro al mese di fitto, e non ho altre entrate, sono esentato dal compilare la dichiarazione dei redditi (730 o unico) visto che non arrivo a euro 7500 annui di reddito ? Grazie rimango in attesa di una risposta

  11. sono senza occupazione da due anni non ho nessun reddito ,sono propietario di 3 appartamenti dei quali uno mia abitazione, uno di pertinenza ex moglie e uno non produce nessun reddito in quanto non affittato provincia dell’aquila vorrei sapere se devo pagare irpef o a che tipo di tassazione sono soggetto grazie aspetto risposta

  12. Ho una casa principale in Italia e dei terreni, dai quali non ho redditi, solo spese di manutenzione, non ho altri redditi in Italia, abito neglu USA.. dovrei fare la dichiarazione dei redditi? Grazie

  13. Dipende dove è residente e quale cittadinanza ha.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Prestito da 8000 - Prestiti Personali da 8000 Euro in Mutuo Prestiti - [...] da 8000 aggiornato il 09 agosto 2011 Vai alla home:Mutuo PrestitiIl prestito da 8000 euro, come accade per ogni …
  2. Anonimo - [...] Politicainrete Politicainrete Politicainrete Politicainrete Politicainrete Politicainrete Esonero dalla dichiarazione dei redditi: chi non deve presentarla? senti …

Scrivi un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>