Delega Agenzia Entrate: quali documenti portare per una società

agenzia logo

Quali sono i documenti da portare per la delega all’Agenzia delle Entrate o All’agenzia della riscossione. La domanda nasce spontanea perchè sappiamo quanto ci costa in termini di permessi, tempo, fatica e pazienza recarsi presso gli uffici dell’Ade per espletare alcune pratiche dalla richiesta di un certificato, compilazione di un modello, richiesta di codici fiscali o di semplici informazioni o altri problemi.

Per evitare inutili doppi passaggi l’agenzia delle entrate ha diramato una vera e propria comunicazione contenente una tabella molto chiara che spiega come fare in caso di delega e quali documenti avere. La selezione dipende dal soggetto delegato e dal delegante (se come persona fisica, lavoratore autonomo o società di persone o di capitali).

Nel seguito trovate la documentazione che deve portare un delegato per rappresentare una società con personalità giuridica.

Tabella della documentazione necessaria per il riconoscimento  

Delega per Società e PERSONE GIURIDICHE

a) PERSONE GIURIDICHE DI DIRITTO PRIVATO

SOGGETTO RICHIEDENTE MODALITA’ DI IDENTIFICAZIONE
Società di capitali, società cooperative e di mutua assicurazione   Per società di capitali si intendono: Società per azioni (Spa); Società a responsabilità limitata (Srl); Società in accomandita per azioni (sapa);  Dichiarazione sostitutiva sottoscritta e resa dal legale rappresentante, ai sensi e per gli effetti dell’art. 46 del DPR n. 445/2000, nella quale attesti la propria qualità di rappresentante legale del soggetto per cui si richiedono documenti, informazioni o si presentano istanze; 
 •  Copia del documento di identità o di riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante, o esibizione dello stesso all’atto della sottoscrizione con annotazione degli estremi sull’istanza.
Società trasformate, fuse o incorporate, scisse, cessionarie di ramo d’azienda  •Dichiarazione sostitutiva sottoscritta e resa dal legale rappresentante, ai sensi e per gli effetti degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, da cui risulti la propria qualità di legale rappresentante del soggetto per cui si richiedono documenti, informazioni o si presentano istanze  e nella quale quest’ultimo attesti, in quanto rappresentante legale della società interessata, l’avvenuta operazione di trasformazione / fusione / incorporazione / scissione / cessione di ramo d’azienda che ha coinvolto la società stessa, indicando gli estremi del relativo atto;
 Copia del documento di identità o di riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante, o esibizione dello stesso all’atto della sottoscrizione con annotazione degli estremi sull’istanza.

SOCIETÀ CON RAPPRESENTANTE FISCALE IN ITALIA    

  • Copia dell’atto di nomina del rappresentante fiscale in

Italia;

  • Documentazione che certifichi l’esistenza del soggetto estero e la sua iscrizione in un pubblico registro, ove esistente, presso lo Stato estero, munita di “apostilla” (*)[1]  e traduzione giurata[2];
  • Copia del documento di identità o di riconoscimento in corso di validità del rappresentante fiscale in Italia, o esibizione dello stesso all’atto della sottoscrizione con annotazione degli estremi sull’istanza.

SOCIETÀ CON IDENTIFICAZIONE DIRETTA

Società estere • Copia del documento di identità o di riconoscimento,  in corso di validità, del legale rappresentante, o (*) Ai sensi dell’art. 3, L. 20.12.1966, n.1253, gli atti esibizione dello stesso all’atto della sottoscrizione con pubblici redatti sul territorio di uno Stato estero, per annotazione degli estremi sull’istanza;

poter essere validi in Italia, devono riportare • Documentazione che certifichi l’esistenza del soggetto l’attestazione di autenticità della firma del pubblico

ufficiale che ha redatto il documento. estero e la sua iscrizione in un pubblico registro, ove Questa attestazione viene rilasciata dalle competenti esistente, presso lo Stato estero, munita di “apostilla” (*)[3] autorità dello Stato estero dove è redatto il documento mediante apposito timbro (c.d. e traduzione giurata4. 

apostilla”)                                                                                      

SOCIETÀ CON STABILE ORGANIZZAZIONE IN ITALIA  

  • Copia del documento di identità o di riconoscimento, in corso di validità, della persona che rappresenta stabilmente la società estera in Italia, o esibizione dello        stesso          all’atto            della          sottoscrizione con annotazione degli estremi sull’istanza;
  • Dichiarazione sostitutiva sottoscritta e resa dal soggetto che rappresenta stabilmente la società estera in Italia, ai sensi e per gli effetti degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000, nella quale attesti la propria qualità di legale rappresentante del soggetto per cui si chiedono documenti, informazioni o si presentano istanze e la sua  iscrizione presso il registro delle imprese. 
SOGGETTO RICHIEDENTE MODALITA’ DI IDENTIFICAZIONE
Associazioni riconosciute e fondazioni   Per associazioni riconosciute e fondazioni si intendono gli enti non commerciali che hanno chiesto e ottenuto il riconoscimento come persone giuridiche di diritto privato. A seguito del riconoscimento, tali enti sono iscritti nel Registro delle persone giuridiche istituito presso la Regione (D.P.R. 10 febbraio 2000, n. 361)• •Dichiarazione sostitutiva sottoscritta e resa dal legale rappresentante, ai sensi e per gli effetti degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000, che attesti la propria qualità di legale rappresentante del soggetto per cui si chiedono documenti, informazioni o si presentano istanze e indichi, in quanto legale rappresentante del soggetto interessato l’autorità (prefettizia o regionale) presso il cui Registro tale soggetto risulta iscritto, nonché gli estremi di tale iscrizione;  Copia del documento di identità o riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante, o esibizione dello stesso con annotazione degli estremi sulla richiesta.
Enti ecclesiastici    Per istituti religiosi si intendono gli Enti Ecclesiastici civilmente riconosciuti.Dichiarazione sostitutiva sottoscritta dal legale rappresentante, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000, che attesti la propria qualità di legale rappresentante del soggetto per cui si chiedono documenti, informazioni o si presentano istanze e indichi, in quanto legale rappresentante dell’ente interessato, l’autorità prefettizia presso il cui Registro l’ente risulta iscritto, nonché degli estremi di tale iscrizione; 
 Copia del documento di identità o di riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante, o esibizione dello stesso all’atto della sottoscrizione con annotazione degli estremi sull’istanza.
Istituti di patronato e di assistenza sociale   Per istituti di patronato e di assistenza sociale si intendono le persone giuridiche di diritto privato che svolgono un servizio di pubblica utilità, costituite e riconosciute con decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (Legge 30 marzo 2001, n 152)• •Dichiarazione sostitutiva sottoscritta dal legale rappresentante, resa ai sensi e per gli effetti degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000, che attesti la propria qualità di legale rappresentante del soggetto per cui si chiedono documenti, informazioni o si presentano istanze e indichi, in quanto legale rappresentante dell’istituto interessato, l’autorità prefettizia presso il cui Registro l’istituto risulta iscritto, nonché degli estremi di tale iscrizione; Copia del documento di identità o di riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante, o esibizione dello stesso all’atto della sottoscrizione con annotazione degli estremi sull’istanza.
SOGGETTO RICHIEDENTE MODALITA’ DI IDENTIFICAZIONE
Soggetto delegato dal legale Rappresentante della persona giuridica di diritto privato intestataria della richiesta.• • •Delega in carta semplice, sottoscritta dal legale rappresentante della persona giuridica per cui si chiedono documenti, informazioni o si presentano istanze (delegante); Documenti richiesti a seconda della tipologia di persona giuridica di diritto privato; Copia del documento di identità o di riconoscimento, in corso di validità, del delegante; 
 Copia del documento di identità o di riconoscimento, in corso di validità, del delegato o esibizione dello stesso con annotazione degli estremi sulla richiesta.

b) PERSONE GIURIDICHE DI DIRITTO PUBBLICO

SOGGETTO RICHIEDENTE MODALITA’ DI IDENTIFICAZIONE
Per persone giuridiche di diritto pubblico si intendono:  le amministrazioni dello Stato; le Regioni, le Province, i Comuni e le    Comunità montane; le Università; gli Istituti autonomi case popolari; • le Camere di commercio, industria,    artigianato e agricoltura e loro associazioni; • gli Enti pubblici non economici nazionali,    regionali e locali; le Amministrazioni, le aziende e gli enti del    Servizio sanitario nazionale• • •  Dichiarazione sostitutiva sottoscritta, ai sensi e per gli effetti dell’art. 47 del DPR n. 445/2000, dal responsabile della competente struttura organizzativa della P.A contenente l’indicazione dei dati relativi alla struttura stessa;  Copia del documento di identità o di riconoscimento in corso di validità del responsabile, o esibizione dello stesso all’atto della sottoscrizione con annotazione degli estremi sull’istanza; Copia del tesserino identificativo del predetto responsabile rilasciato dalla P.A.
Soggetto delegato dal soggetto responsabile della competente struttura organizzativa della Pubblica Amministrazione intestataria della richiesta • • •Delega, in carta semplice, sottoscritta dal responsabile della competente struttura organizzativa della P.A. per cui si chiedono documenti, informazioni o si presentano istanze (delegante); Copia del documento di identità o di riconoscimento in corso di validità del delegante; Copia del documento di identità o di riconoscimento in corso di validità del delegato o esibizione dello stesso con annotazione degli estremi sulla richiesta;
 Copia del       tesserino          identificativo del             delegante rilasciato dalla P.A.

3)   ENTI PRIVI DI PERSONALITA’ GIURIDICA

SOGGETTO RICHIEDENTE MODALITA’ DI IDENTIFICAZIONE
Società di persone   Per società di persone si intendono: Società semplici; Società in nome collettivo (S.n.c.); Società in accomandita semplice (S.a.s.)•   •Dichiarazione sostitutiva sottoscritta e resa dal legale rappresentante, ai sensi e per gli effetti dell’art. 46 del DPR n. 445/2000, che attesti la propria qualità di legale rappresentante del soggetto per cui si chiedono documenti, informazioni o si presentano istanze; Copia del documento di identità o di riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante, o esibizione dello stesso all’atto della sottoscrizione con annotazione degli estremi sull’istanza.
Associazioni non riconosciute/comitati   Nelle associazioni non riconosciute rientrano, tra l’altro, le associazioni sportive, i partiti e i movimenti politici, le organizzazioni sindacali, le associazioni di datori di lavoro e le associazioni di categoria.• • •Dichiarazione sostitutiva di atto notorio sottoscritta e resa dal legale rappresentante, ai sensi dell’art. 47 del DPR n. 445/2000, che attesti la propria qualità di legale rappresentante del soggetto per cui si chiedono documenti, informazioni o si presentano istanze; Copia dell’atto costitutivo e dello statuto;  Copia del provvedimento di nomina del rappresentante legale dell’Associazione o del Comitato;
 Copia del documento di identità o di riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante, o esibizione dello stesso all’atto della sottoscrizione con annotazione degli estremi sull’istanza.
Condominio di edifici• •Dichiarazione sostitutiva di atto notorio sottoscritta e resa dall’amministratore, ai sensi dell’art.  47 del DPR n. 445/2000, che attesti la propria carica di amministratore del condominio per cui si chiedono documenti, informazioni o si presentano istanze; Copia del verbale di nomina dell’assemblea, con l’indicazione della data, che attesti la carica di nomina dell’amministratore;
 Copia del documento di identità o di riconoscimento in corso di validità dell’amministratore, o esibizione dello stesso all’atto della sottoscrizione con annotazione degli estremi sull’istanza.  
Soggetto delegato dal legale rappresentante di società di persone, di Associazioni non riconosciute o di comitati e dall’amministratore di condominio• • •Delega in carta semplice, sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto per cui si chiedono documenti, informazioni o si presentano istanze (delegante); Documenti richiesti a seconda della tipologia di soggetto  Copia del documento di identità o di riconoscimento, in corso di validità, del delegante; 
 Copia del documento di identità o di riconoscimento, in corso di validità, del delegato o esibizione dello stesso con annotazione degli estremi sulla richiesta

4)   ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO E NON GOVERNATIVE

SOGGETTO RICHIEDENTE MODALITA’ DI IDENTIFICAZIONE
Organizzazioni di volontariato (legge n. 266 del 11.8.1991)Dichiarazione sostitutiva sottoscritta e resa dal legale rappresentante, ai sensi e per gli effetti degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000, nella quale lo stesso attesti la propria qualità di legale rappresentante del soggetto per cui si chiedono documenti, informazioni o si presentano istanze e indichi, in quanto legale rappresentante del soggetto interessato, l’autorità regionale presso il cui Registro risulta iscritto tale soggetto, nonché gli estremi dell’iscrizione;
 Copia del       provvedimento          di         nomina             del       legale rappresentante;
 Copia del documento di identità o di riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante o esibizione dello stesso con annotazione degli estremi sulla richiesta. 
Organizzazioni Non Governative (ONG) (legge n. 49/1987)  • •Dichiarazione sostitutiva sottoscritta e resa dal legale rappresentante, ai sensi dell’art. 47 del DPR n. 445/2000, nella quale lo stesso attesti la propria qualità di legale rappresentante del soggetto per cui si chiedono documenti, informazioni o si presentano istanze; Copia del       provvedimento          di         nomina             del       legale rappresentante;
 Copia del decreto con cui il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha riconosciuto l’idoneità della ONG; 
 Copia del documento di identità o di riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante o esibizione dello stesso con annotazione degli estremi sulla richiesta.
Soggetto delegato dal legale rappresentante della organizzazione di volontariato/organizzazione non governativa• • •Delega in carta semplice, sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto per cui si chiedono documenti, informazioni o si presentano istanze (delegante);   Documenti richiesti a seconda della tipologia di organizzazione; Copia del documento di identità o di riconoscimento, in corso di validità, del delegante; 
 Copia del documento di identità o di riconoscimento, in corso di validità, del delegato o esibizione dello stesso con annotazione degli estremi sulla richiesta.

5)   SOGGETTI SOTTOPOSTI A PROCEDURE CONCORSUALI

SOGGETTO RICHIEDENTE MODALITA’ DI IDENTIFICAZIONE
Fallimento (Curatore fallimentare)   Nell’ambito di una procedura fallimentare, il curatore ha l’amministrazione del patrimonio fallimentare e compie tutte le operazioni della procedura sotto la vigilanza del giudice delegato e del comitato dei creditori, nell’ambito delle funzioni ad esso attribuite (art. 31 R.D. 16.03.1942 n. 267 e successive modifiche e integrazioni) Concordato preventivo Il concordato preventivo è una procedura concorsuale in cui l’imprenditore si accorda con i creditori al fine di evitare il fallimento dell’impresa, in presenza dei presupposti previsti nell’art. 160 L.F. In tale situazione l’assuntore è il terzo che si accolla tutti i debiti dell’imprenditore in via solidale. Liquidazione coatta amministrativa  La liquidazione coatta amministrativa è una procedura concorsuale, disciplinata dalla legge fallimentare e da leggi speciali, applicabile a determinate categorie d’impresa previste ex lege, tra cui quelle bancarie ed assicurative. L’art. 198 L.F. disciplina la nomina di uno o più commissari liquidatori e il potere di rappresentanza degli stessi. Amministrazione straordinaria   L’ Amministrazione straordinaria delle grandi imprese in caso d’insolvenza è una procedura concorsuale avente finalità conservativa del patrimonio d’impresa. In presenza dei requisiti soggettivi ed oggettivi previsti ex lege, il Tribunale, in luogo del fallimento, pronuncia una sentenza dichiarativa dello stato di insolvenza e nomina uno o più commissari giudiziali, successivamente sostituiti da uno o più commissari straordinari nominati con decreto del MISE pubblicato in G.U.• •Dichiarazione sostitutiva sottoscritta e resa dal curatore/ commissario liquidatore o commissario giudiziale/straordinario, ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000, che attesti la propria qualità di curatore, commissario liquidatore o commissario giudiziale/straordinario del soggetto per cui si richiedono documenti, informazioni o si presentano istanze ed indichi, in quanto legale rappresentante del soggetto sottoposto a fallimento/concordato preventivo/liquidazione coatta amministrativa/ amministrazione straordinaria, gli estremi dell’atto di nomina; Copia del documento di identità o di riconoscimento in corso di validità del curatore/ commissario liquidatore o commissario giudiziale/straordinario o esibizione dello stesso con annotazione degli estremi sulla richiesta.
        Soggetto          delegato         dal         curatore fallimentare/commissario liquidatore/commissario giudiziale/straordinario del soggetto sottoposto a procedure concorsuali         Delega            in         carta   semplice,        sottoscritta             dal curatore/commissario             liquidatore/commissario straordinario del soggetto per cui si chiedono documenti, informazioni o si presentano istanze (delegante);  Documenti richiesti a seconda della tipologia di soggetto; Copia del documento di identità o di riconoscimento, in corso di validità, del delegante; 
 Copia del documento di identità o di riconoscimento, in corso di validità, del delegato o esibizione dello stesso con annotazione degli estremi sulla richiesta.

6)     IN CASO DI DECESSO DELL’INTESTATARIO DELLA CARTELLA/AVVISO        

SOGGETTO RICHIEDENTEMODALITA’ DI IDENTIFICAZIONE
Erede (legittimo/testamentario/legatario) o persona chiamata all’eredità   Gli eredi legittimi/testamentari e i legatari che abbiano accettato espressamente o tacitamente l’eredità, possono presentare richieste di documenti, informazioni o presentare istanze concernenti la situazione debitoria di una persona deceduta.   Le persone “chiamate all’eredità” possono chiedere di verificare la situazione debitoria del defunto, al fine di valutare l’opportunità o meno di accettare l’eredità.   Se l’erede o la persona “chiamata all’eredità” è persona minore, interdetta, inabilitata o non autonomamente sufficiente, l’istanza dovrà essere compilata dal genitore, dal tutore, dal curatore o dall’amministratore di sostegno.   Si precisa che, in caso di pluralità di eredi, la richiesta di documenti, informazioni o la presentazione di istanze può essere presentata disgiuntamente da ciascuno di essi.  Dichiarazione sostitutiva sottoscritta e resa dall’erede/chiamato all’eredità, ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000, da cui risulti il decesso del “de cuius” (qualora trattasi di coniuge, di ascendente o di discendente) e la propria qualità di erede/chiamato all’eredità.   Qualora il deceduto sia persona diversa dal coniuge, di ascendente o di discendente, dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà sottoscritta e resa dall’erede/chiamato all’eredità, ai sensi dell’art. 47 del DPR n. 445/2000, da cui risulti il decesso del de cuius e la propria qualità di erede.   Copia del documento di identità o di riconoscimento in corso di validità dell’erede/chiamato all’eredità o esibizione dello stesso all’atto della sottoscrizione con annotazione degli estremi sull’istanza.

7)  FORZE DELL’ORDINE

SOGGETTO RICHIEDENTE DOCUMENTAZIONE PER IL RICONOSCIMENTO
Forze dell’ordine – Polizia Giudiziaria – Polizia Municipale – Consulenti nominati dal Tribunale per il compimento del mandato conferito   Al personale delle Forze dell’Ordine (Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Corpo della Guardia di Finanza) sono assimilati gli Agenti e gli Ufficiali di Polizia Giudiziaria, le forze di polizia ad ordinamento civile (es. Corpo Forestale dello Stato) e il Corpo di Polizia Municipale.  Le medesime modalità devono essere osservate anche per la lavorazione delle richieste presentate dai consulenti nominati dal Tribunale per il compimento del mandato conferito.  • •    Richiesta di idonea prova documentale che giustifichi l’accesso ai documenti e/o alle informazioni in possesso dell’Agente della Riscossione (provvedimento dell’Autorità Giudiziaria, se l’attività è svolta nell’esercizio delle funzioni di polizia giudiziaria); Ordine o Foglio di servizio, se l’attività è svolta nell’ambito di verifiche fiscali o di attività di polizia amministrativa. 

[1]  In alternativa, il documento può essere legalizzato dalla rappresentanza diplomatica o consolare italiana all’estero, ai sensi dell’art. 33 del D.P.R. n. 445/2000.    

[2]  In alternativa, sono valide anche le traduzioni fatte o asseverate dalle rappresentanze diplomatico-consolari del paese estero in Italia e legalizzate dalla Prefettura e le traduzioni effettuate dalle rappresentanze diplomatico-consolari italiane nel paese estero. 

[3] Cfr. nota 1. 4 Cfr. nota 2.

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati