HOMEPAGE / Lavoro Dipendente / Il cedolino NOIPA e le date di accredito dello stipendio

Il cedolino NOIPA e le date di accredito dello stipendio

Stipendio lavoratore dipendentePer capire cos’è il cedolino NoiPa, partiamo spiegando cos’è il NOIPA,  la piattaforma informatica, gestita dal Ministero dell’ Economia e Finanza (che indicheremo anche con MEF), che serve per creare, gestire e pubblicare i cedolini e gli stipendi dei dipendenti dell’Amministrazione Pubblica (PA).

Gestione e responsabilità del Servizio NoiPa

Dicevamo che la gestione della piattaforma è attuata dal MEF ed in particolare è la Direzione per i Sistemi Informativi e dell’ Innovazione (detta DSII) che se ne occupa e ne ha la responsabilità; essa, insieme agli altri tre Dipartimenti del Tesoro (DT), della Ragioneria Generale dello Stato (RGS) e quello delle Finanze (DF) forma il Dipartimento Amministrazione Generale (DAG) del MEF.
La DSII attraverso il portale elabora le retribuzioni dei dipendenti dell’Amministrazione Pubblica, gestisce il sistema assicurandone lo sviluppo, l’ adeguata manutenzione ed il continuo aggiornamento legato all’evoluzione della normativa.

Progetto Open Data NoiPA e Dataset

Il 3 Ottobre 2018 il Ministero dell’ Economia ha diramato un comunicato nel quale informava della messa in linea di un nuovo strumento denominato Progetto Open Data NoiPA. Questo ha come scopo primario quello di rendere il più possibile fruibile l’enorme mole di dati a disposizione di NoiPA anche nel rispetto delle normative di trasparenza introdotte per le PA.
Il rinnovamento del portale è stato realizzato tramite i fondi europei del programmo Cloudify NoiPA attraverso la collaborazione della società Sogei (come riportato dal sito https://www.miuristruzione.it)

La novità sostanziale riguarda l’introduzione dei dataset in formato LOD (Linked Open Data) ovvero il formato standard tecnologicamente più elevato per l’elaborazione dei database delle banche dati online.
L’obbiettivo è quello di permettere a chiunque di consultare ed elaborare in forma aggregata i dati dei dipendenti delle pubbliche Amministrazioni per analizzarli ed eseguire valutazioni.

I dataset sono pubblicati dall’apposito link e all’interno è anche possibile visualizzare graficamente i dati aggregati (tramite l’applicativo opensorce LodLive) cosa che rende più intuitiva e semplice l’interconnessione tra i vari dataset.

Di seguito vediamo le principali innovazioni della piattaforma.

Modalità accredito stipendi

I dataset permettono di raggruppare per Ente (ad esclusione della Sanità), per fascia di età e per sesso, il numero di rapporti di lavoro che sfruttano una particolare modalità di accredito dello stipendio.

Inquadramento

Questo report consente di analizzare l’andamento, diviso per qualifica, per comune ed unità organizzativa, delle emissioni in un dato mese.

Andamento tipologie contrattuali

I dataset permettono di raggruppare per Ente (ad esclusione della Sanità), per Unità Organizzativa, per fascia di età e per sesso, i rapporti di lavoro con assegnato un dato comparto e una data qualifica. Inoltre il comparto risulta consultabile con gli standard definito dal contratto collettivo quadro del triennio 2016 – 2018.

Stato rapporti lavoro

Suddivisi per fascia d’età, sesso, codice Comunale e numero di Unità Organizzative, vengono esposti gli stati dei rapporti di lavoro gestiti dal singolo Ente.

Andamento degli assegni lordi al nucleo familiare

Il dataset in questione mette in relazione gli amministrati che percepiscono gli assegni familiari l’ente a cui appartengono, l’ unità Organizzativa a cui afferiscono e l’importo lordo erogato.

Servizi self-service del portale NoiPA

Per accedere a questo tipo di servizi è necessario possedere un codice segreto (PIN) che deve essere richiesto al responsabile dell’Identificazione del dipendente della sede a qui il dipendente fa capo. L’eccezione si ha se si accede al portale attraverso la CNS ovvero la carta Nazionale dei Servizi. La sezione self-service è raggiungibile direttamente dal menù Amministrazione.
Ci sono diversi servizi erogati dal progetto NoiPA ora andremo ad elencarne brevemente i principali.

Variazione delle modalità di riscossione stipendio

Un esempio di servizio offerto da questa area è la variazione delle modalità di riscossione dello stipendio. Infatti selezionando Modalità di riscossione partirà uno wizard (ovvero una procedura guidata) che permette di visualizzare la modalità corrente di riscossione ed eventualmente inviare una richiesta per modificarle.

Stipula contratti assicurativi

Sempre attraverso l’ area self-service è possibile arrivare alla sezione NoiPAssicura che contiene il tasto Convenzioni RCA.
Entrandoci si trova l’elenco delle possibili assicurazioni convenzionate con NoiPA e, direttamente da lì, è possibile richiedere un preventivo (in questo caso si sarà ridiretti sul sito delle varie compagnie dove si otterrà un codice). Attraverso il codice ottenuto si potrà direttamente addebitare la delegazione di pagamento.

Fondo di previdenza complementare

Da questa sezione è possibile consultare le condizioni dei Fondi pensione attivi su NoiPA ovvero attualmente i fondi Espero, Sirio Perseo che sono fondi comuni a bassi costi di gestione e ad alto rendimento, stabiliti da società senza scopo di lucro la cui adesione segue una particolare normativa.

Strumenti del NOIPA

Il portale offre alla sua utenza una serie di strumenti con tecnologie avanzate atti anche a rendere effettivi i processi di dematerializzazione.

  • Posta Elettronica Certificata
    La PEC è una particolare casella di posta elettronica che consente la certificazione del contenuto inglobato e la riservatezza dei dati trasmessi.
  • Firma Digitale
    Attraverso un software e solitamente tramite una smart card o anche chiavetta USB con sim card, si ottiene una chiave privata che unita alla chiave pubblica garantisce autenticità, unicità e integrità dei documenti digitali scambiati attraverso i tradizionali mezzi informatici.
  • Carta Nazionale dei Servizi
    La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) è una smart card che consente l’accesso certificato e autenticato ai servizi delle Amministrazioni Pubbliche. Essa in pratica contiene al suo interno una serie di informazioni personali (Nome, Cognome, codice fiscale, un identificativo univoco della carta, un certificato digitale, una chiave pubblica e una chiave privata RSA, un codice PIN e un PUK) e per utilizzarla è necessario il relativo lettore di smart.

Il Cedolino NoiPA

Il cedolino della rata stipendiale è il documento che viene pubblicato sull’area riservata nella sezione Documenti Personali per ciascun lavoratore della Pubblica Amministrazione e che riporta l’elaborazione delle proprie competenze fisse ed accessorie.
Questo rimane accessibile per 15 mesi dalla data della sua pubblicazione.

L’organizzazione delle informazioni presenti su questo documento rispetta una struttura standard:

  • la pagina iniziale riporta le informazioni relative al dipendente (dati anagrafici, irpef, imponibile ecc) ed è costituita dalla intestazione (rata di riferimento contenente il mese e l’anno che viene retribuito, un identificativo univoco del cedolino che riporta un numero progressivo), l’area informativa superiore (l’ anagrafica del dipendente, l’ente di appartenenza, la sua posizione giuridico economica, le detrazioni e gli estremi per il pagamento), l’area dati riepilogativi della retribuzione (gli importi totali delle competenze fisse ed accessorie, delle
    ritenute, dei conguagli fiscali e previdenziali), ed infine l’area informativa
    inferiore (gli importi progressivi, i codici bidimensionali per la certificazione).
  • la seconda pagina entra nel dettaglio del delle informazioni contenute su quella precedente ed è costituita dalla intestazione (rata di riferimento ed ID), l’area informativa superiore (anagrafica del dipendente ed ente di appartenenza), l’ area con i dati di dettaglio della paga (dettagli sulle competenze fisse ed accessorie, dettagli sulle ritenute e sui conguagli), infine un’ area informativa inferiore (riporta i dati presenti sulla stessa area della prima pagina).

Calendario emissioni cedolino NOIPA

Attraverso il portale NoiPA è possibile anche consultare il cedolino, questo viene emesso in date diverse a seconda della categoria di cui si fa parte.

  1. Pensionati
    I primi a trovare pubblicato il cedolino sul sito, sono i pensionati delle PA che già dal primo giorno del mese possono consultarlo on-line.
  2. Personale Miur e volontario dei Vigili del Fuoco
    Il 18 del mese sarà visibile il cedolino per le categorie speciali del personale del Miur e dei volontari dei vigili del fuoco.
  3. Personale supplente saltuario scuola e vigili del fuoco
    Il giorno 26 del mese sarà visibile il cedolino per le sopracitate categorie.
  4. Esigibilità stipendio
    Per tutti gli altri dipendenti pubblici che non sono stati elencati sulle precedenti sezioni il giorno di esigibilità dello stipendio risulta essere il 23 del mese.
    Da notare che attraverso la sezione Self Service prima descritta i dipendenti potranno conoscere l’importo dello stipendio in anticipo rispetto alla pubblicazione del cedolino NOIPA.

Noipa Cedolino Agosto 2019 2020: verifica aumento accredito per Indennità in arrivo entro date scadenza sulla piattaforma del Ministero

Valuta l'articolo
[Totale: 3 Media: 5]

About Promy

Promy
Giovane ma intrapredente laureato in Economia, segue temi economici di interesse generale con lo scopo di aiutare tanti italiani a districarsi fra temi spesso ostici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.