HOMEPAGE / Energie rinnovabili / Irpef sugli incentivi del conto energia

Irpef sugli incentivi del conto energia

Se l’impianto fotovoltaico non è utilizzato nell’ambito di un’attività d’impresa, le somme corrisposte a titolo di tariffa incentivante per la produzione di energia fotovoltaica non configurano reddito in capo al percipiente.

In caso contrario si dovrà distinguere le somme percepite:

  • Sono contributi in conto esercizio;
  • Sono soggette alla ritenuta alla fonte del 4% a titolo di acconto IRPEF o IRES.

Per quanto concerne le somme percepite per l’eventuale cessione al GSE dell’energia prodotta in eccesso rispetto al proprio fabbisogno, occorre distinguere:

  • se l’impianto non ha una potenza nominale superiore a 20 Kw, è ubicato nell’edificio o nelle sue pertinenze ed è posto al servizio di quest’ultimo per la copertura del suo fabbisogno energetico, si configura la fattispecie reddituale dei copensi relativi alle prestazioni occasionali (art. 67, comma 1, lett. i, del T.U.I.R.) e come tale soggette a ritenuta alla fonte a titolo di imposta. Peraltro, il costo sostenuto per l’acquisto o la realizzazione dell’impianto non è in tal caso ammesso in deduzione come spesa inerente;
  • se l’impianto ha una potenza nominale superiore a 20Kw e non è ubicato nell’edificio o nelle sue pertinenze, non risultando così posto al servizio di quest’ultimo per la copertura del suo fabbisogno energetico, oppure ha una, si configura un ricavo costituente componente positivo del reddito d’impresa.

Nel caso di impianti fotovoltaici collegati alla rete elettrica pubblica si distingue in funzione percettore delle somme:

  • al di fuori di un’attività d’impresa o di lavoro autonomo (privati persone fisiche, enti non commerciali, società semplici, condomini);
  • nell’ambito di un’attività d’impresa (società commerciali, imprenditori individuali, enti non commerciali);
  • nell’ambito di un’attività di lavoro autonomo (persone fisiche, società semplici e associazioni professionali).

3 commenti

  1. Sono un libero professionista iscritto ad un collegio.
    Sto valutando la possibilità di installare un impianto fotovoltaico su un terreno agricolo di proprietà, al solo scopo di vendita dell’energia prodotta. A livello fiscale, l’importo derivante dal conto energia e quello derivante dalla cessione in rete dell’energia prodotta come e quanto mi verranno tassati?
    grazie!
    Andrea

  2. Si. Le consiglio inoltre di verificare il corretto trattamento leggendo anche gli articoli nella categoria energia rinnovabili.

  3. salvatore sini

    Vorrei installare un impianto fotovoltaico ,su un capannone
    ereditato , di Kwt 20. l’incasso dell’energia ceduta costituisce
    reddito? deve essere dichiarato in dichiarazione dei redditi ?
    Io sono un privato.
    Grazie per la risposta.
    Sini

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.