HOMEPAGE / Chi Siamo

Chi Siamo

Logo Tasse-Fisco.comSiamo Dottori Commercialisti, Revisori Legali e Avvocati, Consulenti di diritto tributario e cultori della materia con competenze nell’ambito della consulenza fiscale, tributaria e societaria d’impresa, sviluppate in studi di primo ordine e in società di consulenza e revisione che operano a livello nazionale ed internazionale. Offriamo approfondimenti e novità su fisco e tasse gratuiti ed accessibili a tutti mediante il confronto relazionale e lo scambio di opinioni tra persone, professionisti, aziende e addetti ai lavori e/o singoli contribuenti.

A tal fine abbiamo messo a Vostra disposizione un indirizzo di posta elettronica a cui potete scriverci per porre delle domande, condividere le Vostre esperienze o anche dare risposte ad altri utenti di cui avete letto i commenti: info   @   tasse-fisco.com

Come già espresso nel Disclaimer Vi premettiamo che le opinioni espresse in questo sito non devono modificare in alcun modo l’autonomia decisionale del singolo lettore e per la quale Tasse-Fisco.com e gli autori non saranno in alcun modo responsabili direttamente e/o indirettamente dell’utilizzo che ne venga fatto. Nonostante la levatura dei contenuti che troverete Tasse-Fisco.com non è responsabile per eventuali inesattezze involontariamente commesse e di un utilizzo scorretto o non conforme a norme di legge che i lettori potrebbero porre in essere a seguito della lettura dei contenuti

RICERCHE & STUDI

Abbiamo altresì esperienza nell’ambito degli studi ed analisi di settore per gli imprenditori che hanno intenzione di avviare una attività di impresa e vogliono predisporre un business plan od un piano finanziario per banche o Istituti di finanziamento ed hanno bisogno di confrontarsi per verificare la sostenibilità delle proprie assunzioni o valutazioni.

Vogliamo essere sia un punto di riferimento e di incontro per i piccoli contribuenti che hanno difficoltà nell’approcciare una materia così complessa come il diritto tributario che a nostro avviso dovrebbe essere la materia più semplice da gestire sia un punto di riferimento per fornire risposte o chiarimenti ai tantissimi dubbi che le norme inevitabilmente creano a partire dalla compilazione del 730 o del Modello Unico,  per gli adempimenti amministrativi periodici: per chi spesso è impossibilitato a sostenere i costi di una consulenza o di un’assistenza fiscale e possono trovare in Tasse e Fisco un valido punto di informazione e confronto.

Grazie allo scambio di competenze ed esperienze sarà possibile diventare un punto di riferimento per la pianificazione fiscale delle aziende ed una piccola guida al fisco per le persone fisiche, organizzata in modo relazionale grazie alle categorie che trovate nella barra di destra, ed un punto di riferimento per le persone giuridiche: a tal fine potrete trovare articoli scritti sia in linguaggio tecnico sia in linguaggio semplice e con consigli pratici per essere di ausilio ed accessibile a tutti.

LA NEWSLETTER

Inoltre ricordiamo la possibilità di iscriversi al feed RSS e seguire Tasse-Fisco.com su Facebook, per leggere gli aggiornamenti e i nuovi articoli attraverso un aggregatore di feed (feedreaders, ecc.), rimanere in contatto con Tasse e Fisco puoi anche con un semplice MI PIACE nella nostra Fan Page, così come seguirci su Twitter. Ulteriori info sull’utilizzo degli RSS, di Facebook e di Twitter le trovi qui.

Ulteriore strumento è l’efficiente motore di ricerca interno, in alto a destra in ogni pagina, con il quale potete cercare fra gli articoli e le pagine di Tasse-Fisco.com, accorciando i tempi per rintracciare i contenuti desiderati. In alto su tutto il sito si trovano i link alle pagine statiche con le informazioni più importanti, come alcuni modelli da poter scaricare gratis con contenuti, vademecum, guide fiscali nonchè le norme e i riferimenti giuridici e legali.

PUBBLICITA’

Per la tua pubblicità su questo sito trovi tutte le informazioni utili nella pagina dedicata agli inserzionisti.

COPYRIGHT

I contenuti pubblicati su Tasse-Fisco.com, dove non diversamente ed esplicitamente indicato, sono protetti dalla normativa vigente in materia di tutela del diritto d’autore, legge n. 633/1941 e successive modifiche ed integrazioni. Ne è vietata la riproduzione integrale su Internet e su qualsiasi altro supporto cartaceo e/o digitale senza la preventiva autorizzazione scritta di Tasse-Fisco.com, qualsiasi sia la finalità di utilizzo. E’ altresì permessa e incoraggiata la riproduzione parziale sotto forma di abstract, a condizione che:

  • il contenuto riprodotto non superi il 20% dei caratteri del contenuto originale;
  • sia presente un chiaro e ben visibile link verso la pagina Web originale del contenuto citato;
  • sia chiaramente indicato il nome dell’autore e quindi il nome di Tasse-Fisco.com

HAI UN TUO SITO e VUOI AGGIUNGERCI?

Se hai un sito o un blog, così come una semplice pagina di Facebook, aggiungi il nostro sito fra i tuoi link preferiti: http://www.Tasse-Fisco.com, e per farci conoscere anche ai tuoi contatti utilizza gli strumenti di social sharing (visibili alla fine di ogni articolo e pagina) e, se hai un sito web di qualunque tipo, puoi aggiungere un link testuale a Tasse-Fisco.com (possibilmente associato al testo “Fiscalità e Tasse“).

 

28 commenti

  1. Parlante indicando l’opzione dei lavori di ristrutturazione

  2. Dovreste verificare preliminarmente con il motore di ricerca interna al sito se trovate l’articolo che fa per voi e postare in quella sede le vostre domande o chiarimenti. Grazie

  3. salve io 10 anni fa ho preso una casa come prima casa con tutti i vantaggi del caso
    adesso vorrei trasferirmi nella casa di mio marito che ha preso pure lui come sua prima casa
    COSA SUCCEDE AL MIO MUTUO PRIMA CASA CHE ANCORA STO PAGANDO??
    LO DEVO CHIUDERE??
    grazie

  4. Buongiorno,
    le spiego in poche parole il mio problema. La casa in cui abito è di proprietà di mio marito in quanto abbiamo la separazione dei beni. Mio padre tanti anni fa mi donò un appartamento a Perugia che ho affittato fino al 2014 compreso. In questi anni ho pagato regolarmente imu irpef ecc facendo regolarmente la denuncia dei redditi. Il 1° gennaio del 2015 ho dato l’appartamento in comodato a mio figlio. Quello che gli chiedo è se quest’anno debbo pagare la denucia dei redditi se non possiedo l’entrata dell’affitto. Premetto che questa era l’unica fonte di reddito dal momento che non ho altre entrate.

  5. Buongiorno, in merito al bonus per giovani coppie vorrei ricevere dei chiarimenti sulla modalità di pagamento. In particolare quale causale indicare nel bonifico e se possibile eseguire più acconti fino al saldo definitivo o procedere esclusivamente con quest ultimo. Inoltre il bonifico deve essere ordinario o parlante?
    Grazie

  6. Salve
    Sto tentando iniziare un negozio, per adesso sono dei biglietti d’auguri dipinti a mano. Mi andata alla CIGL e ho chiesto a loro se potevo iniziare le vendite como prestazioni occasionali, visto che per aprire la partita IVA, iscrivermi a IMPS, inae e pagare le loro prestazioni mi hanno detto che spendo subito circa 1200 €, e che all’anno dovrei spendere circa 4000 € di tasse fisse, anche se con il regime minimo pagherò il 5% di IVA sopra quello che guadagnerò. Loro mi hanno risposto che non devo assolutamente vendere niente come prestazioni occasionali, perché dopo dovrei “provare” che si tratta di tale prestazione. Un commercialista però, mi ha detto esattamente il contrario, cioè che con un prodotto che costa cosi poco l’ideale è iniziare proprio cosi. Adesso non so cosa fare. Se vado 2 o 3 volte all’anno ad una stessa cartoleria e vendo questo biglietti questo può essere considerato occasionale? Ho paura di muovermi in Italia, non mi sento mai sicura di niente. Grazie mille.

  7. salve a giugno 2015 ho acquistato una casa ove ho la residenza sfruttando le detrazioni come prima casa. Ora a solo un anno di distanza vorrei dividerla in due, ho letto su più forum che una può restare prima casa e la seconda diventa seconda casa, ma cosa succede alle detrazioni chieste per prima casa? dovrò pagare la differenza di tassazione della seconda casa visto che perdo i requisiti come prima casa?
    grazie, saluti

  8. Buona sera sono marta, vorrei porre un quesito.
    posso affittare l’appartamento che ho comprato 2 anni fa usufruendo delle agevolazioni per la prima casa?
    grazie

  9. Se adibiscono la casa ad abitazione principale non saranno sottoposti a tassazione in quanto il reddito derivante dall’abitazione principale è sggetto a detrazione. Grazie per averci visitato

  10. vorrei sapere se madre e figlio proprietari del 50% di 2 abitazioni(esempio sub 1 e sub 2) con residenza madre sub 1 e figlio sub 2 devono per l’irpef pagare e in quale misura (per ici sono esenti, altrimenti si puo fare atto notarile e diventare proprietario di solo 1 immobile al 100%

  11. Buongiorno, sono un insegnate a tempo indeterminato della scuola superiore pubblica. Con un amico vorrei aprire un magazzino dell’usato che propone oggetti in conto vendita. Consigliano di aprire questo tipo di “negozi” come Agenzia d’Affari.
    Come dipendete della scuola pubblica, ho delle limitazioni?
    Grazie

  12. Siamo 24 soci di una ex Cooperativa a proprietà indivisa che dopo aver restituito, sia allo Stato che alla Regione il 50% (perché in unica soluzione), le somme richieste per il passaggio in proprietà degli alloggi e delle cantine, dovendo fare i contratti dal notaio, desideriamo sapere se trattandosi di Cooperativa, è previsto il pagamento dell’Iva o dell’imposta sul registro e come deve essere fatto il calcolo sul valore catastale. Grazie.

  13. Il preavviso di fermo amministrativo relativo a debiti di natura fiscale può essere oggetto di impugnazione innanzi al giudice tributario cos’ come stabilito dalle Sezioni Unite della Corte di Cassazione (cfr sentenza n. 10672/09), in quanto il preavviso di fermo amministrativo ha la stessa funzione dell’avviso di mora. In virtù di questo competente per il ricorso è il Giudice Tributario e pertanto il ricorso andrà presentato innanzi alla commissione tributaria.

  14. La Serit di Siracusa mi comunica in data 21/04/2010 timbro postale il preavviso di fermo autovettura causa il mancato pagamento a loro dire di una somma in euro che risulta pagata in più tempi.Il mio commercialista ora sono in pensione non è riuscito a convincere i preposti della Agenzioa delle entrate malgrado ci siano documenti che confermano i pagamanti.
    Forse ho pagato anche soldi in più.Risultato ci hanno detto di pagare comunque.Sono arrabbiatissimo se errore c’è certamente non è del sottoscritto ma di chi ha compilaro i documenti relativi.Grazie dell’attenzione a rileggervi. Daniele,

  15. Buonasera mi dispiace ma non potrà fruire delle agevolazioni prima casa in quanto non si parla di prima ma di seconda casa. Il discorso vale anche nel caso lei abbia solo la nuda proporietà o altro dirittto reale di godimento di un’abitazione su tutto il territorio nazionale.
    Diverso, ma dovrei verificare, il caso in cui la prima abitazione in cui risiede sia stata acquisita per successione o nonn abbia i requisiti di abitabilità, casi in cui avrebbe ancora la possibilità di beneficiare del’agevolazione fiscale sulle imposte di registro.

  16. devo acquistare una abitazione ad uso residenziale dove dovro portare la mia residenza.
    attualmente io risiedo su una abitazione sempre di mia proprieta; la quale vorrei affitarla.
    volevo chiedere se l’acquisto della nuova la posso comunque acquistare come prima casa in quanto ci portero la residenza e se rientro nella agevolazione 2010.
    altrimenti che tasse devo versare.
    grazie

  17. Buongiorno Gianni,

    per risponderle avrei bisogno della certificazione che Le ha rilascaito il CAF per sapere esattamente cosa le hanno certitificato.
    resta fermo comqunue il dovere del contribuente alla conservazioni della documentazione fiscale almeno per un periodo pari alla durata massima consentita all’agenzia delle entrate per poter procedere all’accertamento che può variare a seconda della topologia di accertamento che le hanno fatto (36-bis-, 36 ter, …..del DPR 600). Sicuramente esibire all’agenzia delle entrate la certificazione può arrestare il rpocedimento accertativo dell’agenzia sempre ce quello che stanno cercando sia desumibile dalla dichiarazione e non da documenti aggiutnivi altrimenti hanno il diritto a richiedere informazioni aggiuntive rispetto a quanto scritto in dichiarazione anche se si sta parlando di CAF.

    Cordiali saluti,

  18. Buon giorno,
    qualche giorno fa mi ha scritto l’Agenzia delle Entrate chiedendomi di esibire la documentazione del 730 per l’anno 2006 fatta nell’anno 2007.
    Purtroppo non riesco piu’ a trovare gli scontrini delle farmacie o spese sanitarie.
    Faccio notare che per far la denuncia mi sono appoggiato al CAF della CGIL la quale ha certificato attraverso un documento in mio possesso che avevo regolarmente presentato questa documentazione.
    L’ammontare di queste spese e’ di circa 700 Euro.
    Vorrei sapere a quali problemi e sanzioni vado in contro, e se posso far qualcosa per risolvere il mio problema .

    Saluti

  19. Buongiorno,

    i suoi crediti tributari devono essere stati necessariamente indicati nel quadro RX della sua dichiarazione dei redti indicandoli in una delle due seguenti colonne:
    1. importo da utilizzare in compensazione delle successive dichiarazioni e q a quel punto andrà ad abbattere i futuri imponibili fiscali fino a capienza
    2. da richiedere a rimborso a questo punto attiverà una procedura di rimborso che impiegherà molto tempo in quanto dipendnete dai fondi a disposizione del comune e dalla correttezza con cui attiverà e curerà la procedura in qaunto sembra fatto apposta ma è un po’ complessa e farraginosa.

    In una delle due colonne lo dovrà sicuramente aver indicato.

    Qualora dovesse avere probelmi nel recupero delle somme può contattarci e le forniremo assistenza in merito.

    Cordiali saluti,

  20. temo che il mio commercialista abbia combinto un casino.
    vantavo crediti verso erario dall’anno 2005, invece di portarli a detrazione negli anni successivi, non lo ha fatto ed io pagavo.

    E’ possibile richiedere oggi quello che non è stato portato in detrazione ieri, anno per anno, fino ad oggi?

    Grazie

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.