HOMEPAGE / Fisco Auto e Veicoli / Iva agevolata 4% Acquisto Auto disabile: come fare, documentazione, requisiti, rivendita

Iva agevolata 4% Acquisto Auto disabile: come fare, documentazione, requisiti, rivendita

Iva agevolata acquisto auto disabili 4%Vediamo in sintesi requisiti e condizioni richieste per l’applicazione dell’Iva agevolata del 4% per le auto di disabili o familiari, la documentazione da produrre, chi sono i soggetti beneficiari, le patologie ammesse, quale documentazione produrre e come ci si dovrà comportare nel caso di rivendita dell’auto in futuro al fine di fornire chiarimenti e strumenti utilei per risparmiare tempo e denaro.

Cos’è l’Iva agevolata per l’acquisto di auto di disabili

E’ una agevolazione fiscale che consiste nell’applicazione dell’Iva agevolata al 4% in luogo dell’Iva al 22% per i soggetti disabili e per i loro familiari purché si rispettino alcune requisiti  che vedremo in sintesi ed in pratica nel seguito.

Quali sono i soggetti che possono fornire del beneficio fiscale Iva al 4%

Diamo subito un importante chiarimento che consiste nel fatto che non solo i soggetti che hanno la disabilita possono essere proprietari dell’automezzo acquistato con il beneficio fiscale ma tutti i soggetti che li hanno a carico fiscalmente.

Per soggetto a carico deve intendersi un soggetto a carico fiscalmente ossia il soggetto che nell’anno d’imposta ha incassato redditi di valore inferiore a € 2840,51. A tal proposito rileva un criterio di cassa e non di competenza per cui se avrete maturato proventi derivanti da qualsiasi altro diritto (locazione, dipendente, autonomo etc….), senza averli effettivamente incassati, questi non concorreranno alla formazione del plafond dei € 2.840,51.

Quali sono i soggetti disabili

Per “soggetti disabili” ai fini dell’applicazione del beneficio intendiamo non solo i soggetti che hanno un handicap psichico fisico e che risultano titolari di indennità di accompagnamento come previsto dall’articolo tre comma tre della legge 104 del 5 febbraio 1992. Inutile dire che la  disabilità deve essere certificata dall’associazione medica preposta alla verifica e come disciplinato  dalla legge 104 del 1992. Lo sono anche i soggetti non vedenti così come disciplinato dagli articoli due e seguenti della legge 138 del 3 aprile 2001 nonché i soggetti sordomuti così come disciplinato dall’articolo uno comma due della legge numero 68 del 12 marzo 1999.

Non solo quindi le persone disabili ma anche i loro familiari potranno fruire del beneficio secondo le limitazioni che vedremo nel seguito, o anche i soggetti disabili affetti da gravi mutilazioni o comunque limitati nelle capacità di deambulazione o con ridotte capacità motorie come definito sempre dalla legge 104 potranno accedere allo stesso beneficio.

Caratteristiche delle auto oggetto di agevolazione fiscale

Non tutte le auto potranno godere del beneficio fiscale previsto sull’Iva agevolata del 4% in quanto potrete acquistare solamente auto di cilindrata inferiore ai 2 mila cc. se con motore a benzina o 2.8 se Diesel. Non rileva inoltre se l’auto è nuova o usata anche se nel caso di acquisto di auto usata da parte di privati l’Iva non sarà indicata in fattura al contrario di quanto avviene normalmente dal concessionario o rivenditore.

Non esistono invece limitazioni per quello che concerne il prezzo di acquisto dell’auto oggetto di agevolazioni anche se è previsto un periodo di tutela fiscale che individua il periodo minimo di possesso o meglio di proprietà dell’auto. Il legislatore infatti, al fine di evitare fenomeni di elusione della normativa fiscale, ha posto un periodo  minimo di quattro anni entro i quali non sarà possibile acquistare una nuova auto se non pagando la differenza tra l’Iva al 4% veniva alle 22%, ossia parliamo del 18% di Iva non versata dal disabile o dal suo familiare.

Dal punto di vista della tipologia degli automezzi non esistono grandi limitazioni in quanto potranno essere acquistati sia autoveicoli per uso promiscuo per il trasporto specifico del disabile come motocarrozzette o autocaravan. Nel caso però di non vedenti e sordomuti l’acquisto di moto o motocarrozzette che non sarà agevolato se non al più nel caso particolare che vedremo dopo di acquisto al figlio del disabile.

La documentazione da produrre il momento dell’acquisto

Fine evitare inutili perdite di tempo vi segnalo fin da subito quale la documentazione o certificati da produrre per fruire delle agevolazioni fiscali direttamente dal rivenditore al momento dell’acquisto.

  • Nel caso di disabili psichici o mentali sarà necessario avere certificato che accerti splendida perché messo dalla competente commissione medica dell’Asl così come disciplinato dalla legge 104 del 1992 o anche il certificato di attribuzione dell’indennità di accompagnamento.
  • Nel caso di non vedenti o sordomuti sarà necessario produrre il certificato emesso dalla competente commissione medica della Asl che accerti la loro condizione.
  • Nel caso di disabili con gravi limitazioni della capacità di deambulazione o pluriamputati sarà necessario portare originale del verbale di accertamento dimesso dalla commissione medica dell’Asl in cui si evidenzi questo stato.

Probabilmente il rivenditore al momento dell’acquisto vi farà compilare un apposito modulo in cui sarà riportata la dichiarazione sostitutiva di atto notorio nel quale dovrete dichiarare che nei quattro anni precedenti al giorno dell’acquisto non avete effettuato altro acquisto con le medesime agevolazioni, se non nel caso di acquisto al proprio figlio o familiare.

Nel caso in cui tale dichiarazione non possa essere rilasciata in quanto avrete già effettuato un altro acquisto allora dovrete presentare il certificato di cancellazione al PRA.

Dovrete altresì presentare l’ultima dichiarazione dei redditi, 730 o modello Unico, nel solo nel caso in cui si stia procedendo all’acquisto da parte di un familiare del disabile a carico fiscalmente. Questo per dimostrare che effettivamente il disabile rientra nelle nucleo familiare del soggetto intestatario del veicolo. Richiederanno altresì la ricevuta di avvenuta trasmissione telematica delle dichiarazioni dei redditi per avvalorare la veridicità della dichiarazione prodotta momento dell’acquisto anche se non sarebbe necessaria in quanto c’è la dichiarazione sostitutiva di atto notorio vista prima.

Altre agevolazioni fiscali previste per i disabili

Si segnala altresì che queste non sono le uniche operazioni benefici fiscali che hanno i disabili in quanto è prevista anche la detrazione Irpef pari al 19% del prezzo di acquisto dell’autoveicolo nonché l’esenzione del pagamento del bollo dell’auto di circolazione (prevista per un solo autoveicolo) nonché anche l’esenzione dall’imposta di trascrizione al pubblico registro automobilistico –  PRA nel momento in cui desidereranno vendere a terzi l’auto acquistata con i benefici.

Casi particolari

Acquisto di auto da parte del disabile al figlio

L’Agenzia delle entrate avuto modo di chiarire nel passato che nel caso di acquisto da parte di un disabile prima del compimento di quattro anni dalla data di acquisto precedente al proprio figlio, indipendentemente dal fatto che anche questi sia o meno disabile. In questo modo si realizza una doppia agevolazione fiscale. Per il fisco è come se il figlio del disabile fosse disabile anch’egli anche se non rintraccio in altre tipologie di agevolazione fiscale lo stesso trattamento o la stessa presunzione.

Fattura emessa dal rivenditore

Nella fattura emessa dal rivenditore sarà necessario riportare gli estremi della legge che consentono la fruizione del beneficio fiscale. Nel caso poi di rivenditore sarà a suo carico uno speciale comunicazione in quanto l’agenzia delle entrate dovrà essere messa in condizione di sapere l’avvenuto di un acquisto agevolato e poter effettuare le verifiche ed accertamento del caso.

Vi segnalo poi altri articoli correlati all’argomento e se in qualcosa avete trovato un elemento utile allora vi invito a condividerlo con i vostri amici.

Detrazioni fiscali spese mediche e sanitarie dei disabili

Valuta l'articolo
[Totale: 35 Media: 2.2]

About Tasse-Fisco

Tasse-Fisco
Dottore Commercialista Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e Revisore Legale con la passione per il diritto Tributario e Societario e Esperto nella Consulenza Aziendale.

4 commenti

  1. Tasse-Fisco

    Non leggo un collegamento tra % e diritto al beneficio per cui se le è stato accertato lo stato da una commissione all’uopo preposta può beneficiare delle agevolazioni.

  2. buongiorno, mi chiamo luca e sono affetto da sclerosi multipla dal 2004, faccio presente di aver conseguito una prima invalidità del 76% e che poi a seguito di peggioramento ho fatto richiesta della legge 104.
    La commissione medica ha accertato il peggioramento e cosi mi hanno riconosciuto art.3 comma3 con invalidità del 85%.
    A causa di questo peggioramento dovrò cambiare la mia auto già modificata cosi come disposto dalla commissione medica.
    La mia domanda era questa:
    Posso usufruire sull’acquisto di una auto nuova dell’iva al 4%? con un’invalidità del 85%?
    tengo a precisare che una volta riconosciuto l’Art.3 cmma 3 sono stato esentato dal pagamento del bollo auto

  3. Carmine Di Somma

    12 anni fa ho acquistato un auto con iva ridotta e per l’art. 3, facendo effettuare una modifica sul pedale dell’acceleratore. volendone acquistare una nuova rottamando la prima o darla in permuta. mi e’ stato risposto che non è più possibile. Bisogna essere invalidi al 100 *100. gentilmente mi mandate una risposta per Email.

  4. Carmine Di Somma

    12 anni fa ho acquistato un auto con iva ridotta e per l’art. 3, facendo effettuare una modifica sul pedale dell’acceleratore. volendone acquistare una nuova rottamando la prima o darla in permuta. mi e’ stato risposto che non è più possibile. Bisogna essere invalidi al 100 *100.

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.