Redditometro: il controllo del Fisco contro l’evasione

il redditometroIl redditometro (spesso chiamato in modo errato SPESOMETRO) è uno trumento di accertamento sintetico del reddito: consente al fisco di determinare (indirettamente) il reddito complessivo del contribuente (si applica solo alle persone fisiche come artigiani, dipendenti privati e pubblici, liberi professionisti, ecc.), basandosi sulla sue capacità di spesa.
L’obiettivo è quello di individuare i contribuenti che non dichiarano tutto o parte delle loro entrate… insomma quanti evadono le tasse, e quanto evadono (come importo minimo). Controlli che spesso portano a scovare evasioni maggiori di quanto si poteva intuire dalle “spese non congrue”.
Risolverà tutti i problemi di evasione fiscale che caratterizzano l’Italia rispetto a tanti altri paesi europei? Sicuramente NO, ma è uno degli strumenti che potenziano l’operato del Fisco.

Elenchiamo quindi tutte le fonti di informazione per sapere proprio tutto sul redditometro, calcolo compreso:

  1. Guida al nuovo redditometro
    Cos’è questo strumento di controllo, cosa controlla esattamente, perchè è nato e quali sono i suoi limiti.
  2. I controlli del fisco con il redditometro, come superarli
    Svicolare alle volte è l’unica soluzione, perchè capita di non dover nascondere al fisco nulla… ma eventuali controlli comporterebbero solamente grandi seccature.
  3. Le 100 Voci del Redditometro sotto il controllo fiscale
    Il fisco controlla a tutti gli italiani gli acquisti e i movimenti di denaro legati ad auto, casa, mutuo, prestiti, finanziamenti, barche, assicurazioni, scuola.
  4. Redditest, lo strumento per testare il proprio reddito. Non è un vero calcolo del redditometro, ma ad oggi è ciò che ci sia avvicina di più e può aiutare a capire SE rischiamo qualche scomodo controllo.
  5. APP (per iPhone, IPAD e quindi iOS) con simulazione del calcolo del redditometro, e APP “tracciaspese” che utilizza le stesse (100) voci usate anche dal Fisco
  6. I termini di prescrizione
    L’ultimo momento in cui l’Agenzia delle Entrate può procedere a notificare l’accertamento sintetico al contribuente.
  7. Il primo evasore scoperto grazie al redditometro
    E’ un avvocato umbro… con qualche auto costosa di troppo…
Valuta l'articolo
[Totale: 2 Media: 5]