Sospensione Pagamento Assicurazioni Decreto Cura Italia 16 marzo 2020

Il Decreto Cura Italia del 16 marzo 2020 prevede la Sospensione del pagamento dei premi assicurativi per alcune tipologie di assicurazioni in alcuni comuni maggiormente colpiti dall’epidemia di COVID-19 individuati nell’allegato 1 al DPCM del 1° marzo 2020 fino al 30 aprile 2020.

Sospensione dei termini di versamento dei premi relativi alle polizze assicurative: cosa prevede

Il comma 3 dispone la temporanea sospensione del termine per la corresponsione
dei premi in scadenza nel periodo compreso tra il 21 febbraio 2020 e il 30 aprile
2020 nei confronti dei contraenti delle polizze di assicurazione nei rami vita e
danni, di cui all’articolo 2 del Codice delle assicurazioni private (d.lgs. n.
209/2005), residenti o aventi sede legale nel territorio dei comuni di cui all’allegato
1 al DPCM 1° marzo 2020.
Il comma 4 prevede che i versamenti dei premi o delle rate di premi oggetto di
sospensione sono effettuati in un’unica soluzione entro il mese successivo al
termine del periodo di sospensione, ovvero mediante rateizzazione, comunque
entro l’anno 2020, secondo le modalità previste dal contratto o diversamente
concordate.
Le imprese assicurano la copertura dei rischi ed il pagamento dei sinistri per gli
eventi accaduti durante il periodo di sospensione anche in assenza del pagamento
del premio durante il medesimo periodo di sospensione, fatto salvo il conguaglio
con il premio dovuto in sede di liquidazione del sinistro se il soggetto che ha diritto
alla prestazione assicurativa coincide con il soggetto tenuto al pagamento del
premio.
Il comma 5 prevede che la sospensione non riguarda i nuovi contratti stipulati
durante il periodo di sospensione e il pagamento dei relativi premi, nonché i premi
unici ricorrenti per i quali non sussiste l’obbligo di versamento.
Il comma 6 prevede che le predette disposizioni si applicano ai contratti stipulati
con le imprese di assicurazione aventi sede legale nel territorio della Repubblica
italiana, alle sedi secondarie di imprese di assicurazione aventi sede legale in Stati
terzi per l’attività svolta nel territorio della Repubblica, alle imprese di altri Stati
dell’Unione europea che operano nel territorio della Repubblica in regime di
stabilimento o di libertà di prestazione di servizi


Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]
error: Questo contenuto è protetto