Scudo Fiscale nuovi codici tributo per versare con modello F24

L’agenzia delle entrate ha diramato i codici tributo necessari per effettuare il rimpatrio e la regolarizzazione dei valori capitali posseduto all’estero per il rientro in violazione delle norme sul monitoraggio fiscale (articolo 13-bis del decreto legge 78/2009). Ricordate che non sarà passibile effettuare la compensazione con altri tributi seppur gestiti con F24. A tale fine la ris 257/2009 definisce i nuovi codici tributo:




  • 8107 (sezione erario – imposta straordinaria per le attività finanziarie e patrimoniali rimpatriate);
  • 8108 (sezione erario – imposta straordinaria per le attività finanziarie e patrimoniali regolarizzate);
  • 1827 (sezione erario – imposta sostitutiva sui redditi derivanti dalle attività finanziarie rimpatriate e/o regolarizzate (articolo 1, comma 2-bis, Dl 12/2002). Per tali redditi, infatti, è previsto che, in alternativa alla ordinaria modalità di tassazione (articolo 14, comma 8, Dl 350/2001), è possibile applicare un’imposta sostitutiva delle imposte sui redditi, con aliquota del 27% (articolo 6, Dl 167/1990).

Forniamo assistenza operativa per il rientro di capitali dall’estero dall’analisi tributaria della fattispecie al contatto con l’intermediario creditizio. Potete contattarci all’indirizzo di posta elettronica [email protected] .


Valuta l'articolo
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati

Valuta l'articolo
[Totale: 1 Media: 5]
error: Questo contenuto è protetto