Nuovo Modello Unico ENC per gli enti non commerciali: compilazione e obblighi

Chi deve compilare il modello Unico ENC 2010 per gli enti non commerciali




Sono obbligati i soggetti che sono qualificati come enti pubblici e privati diversi dalle società tranne gli organi e le amministrazioni dello Stato e dei comuni, dei consorzi fra enti locali, delle associazioni e degli enti gestori di demanio, collettivo, delle comunità montane, delle province e delle regioni, nonché i soggetti denominati  “trust” che risultano soggetti all’IRES,

Se volete approfondire dove sono riepilogati tali soggetti potete consultare l’art. 73, c. 1 del TUIR dove viene sono riepilogati i soggetti che hanno per oggetto sociale esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciali, sub lett. c), quelli che non hanno per oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciali e, sub lett. d), quelli di ogni tipo con o senza personalità giuridica, non residenti nel territorio dello Stato (ivi comprese le società e le associazioni indicate nell’art. 5 del TUIR).

Quando un ente si considera residente fiscalmente


Si considerano residenti fiscalmente i soggetti che in base all’art. 19 del TUIR hanno per la maggior parte del periodo d’imposta la propria sede legale o la sede dell’amministrazione o l’oggetto principale nel territorio dello Stato od il centro dei propri interessi nel territorio dello Stato.

L’elemento distintivo degli enti non commerciali è costituito dal fatto di non avere quale oggetto esclusivo o principale lo svolgimento di un’attività di natura commerciale, intendendo per tale l’attività che determina reddito d’impresa ai sensi dell’art. 55 del TUIR.

Nessun rilievo assume, invece, ai fini della qualificazione dell’ente non commerciale la natura (pubblica o privata) del soggetto, la rilevanza sociale delle finalità perseguite, l’assenza del fine di lucro o la destinazione dei risultati di gestione.

In mancanza delle predette forme (atto pubblico o scrittura privata autenticata o registrata) l’oggetto principale dell’ente è determinato in base all’attività effettivamente esercitata nel territorio dello Stato; tale disposizione si applica in ogni caso agli enti non residenti.

Per oggetto principale si intende l’attività essenziale per realizzare direttamente gli scopi primari dell’ente indicati dalla legge, dall’atto costitutivo o dallo statuto. Pertanto, ai fini della qualificazione dell’ente come commerciale o non commerciale, occorre anzitutto avere riguardo alle previsioni contenute nello statuto, nell’atto costitutivo o nella legge.

Se lo statuto prevede lo svolgimento di più attività, di cui alcune di natura commerciale ed altre di natura non commerciale, per la qualificazione dell’ente occorre fare riferimento all’attività essenziale al raggiungimento degli scopi primari.

La qualifica di ente non commerciale, risultante dall’atto costitutivo o dallo statuto, va verificata sulla base dell’attività effettivamente svolta ai sensi dell’art. 149 del TUIR I vi residuale vi diciamo che il modello Unico ENC dovrà essere compilato e presentato anche per i curatori di eredità giacenti se il chiamato all’eredità è soggetto all’IRES e se la giacenza dell’eredità si protrae oltre il periodo di imposta nel corso del quale si è aperta la successione così come evidenziato nelle istruzioni.

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]
error: Questo contenuto è protetto