Condono 2021 Avviso Bonari: chi, come quando accedere alla rottamazione

condono 2021 avviso bonario

Leggi l’ultimo articolo con il nuovo saldo e stralcio 2021 introdotto dal Decreto Sostegni 2021 del Governo Draghi. 

Nuovo Saldo e Stralcio Condono 2021

Nell’ambito delle iniziative volte al sostegno delle imprese e dei titolari di partita Iva del Governo Draghi sarebbe allo studio con ipotesi di condono sugli avvisi bonari e messi sugli anni d’imposta 2017 e 2018. In seguito vediamo di rispondere alle domanda standard ossia quali sono gli ambiti oggettivi e soggettivi di applicazione di questa novità legislativi che, se dovesse essere confermata in sede di approvazione del decreto previsto per la la metà di marzo, potrebbe generare un significativo risparmio sulle sanzioni e sugli interessi calcolati su questi controlli automatizzati.

Quali sono le cartelle oggetto di condono 2021

Per quello che concerne l’ambito oggettivo di applicazione facciamo riferimento solamente agli avvisi bonari, ossia le comunicazioni di irregolarità emesse sulla base di controlli automatici ex articolo 36 bis del d.p.r. n. 600/1973. Oltre a questi sono previsti anche i controlli ex articolo 54 bis del d.p.r. n. 633/1972.

Per i non addetti ai lavori direi che potete prendere eventuali comunicazioni di irregolarità che vi sono state notificate aventi ad oggetto gli anni oggetto di agevolazione. All’interno viene definita la fonte normativa da cui scaturiscono questi controlli.

Laddove trovaste scritti uno di questi due riferimento normativi citati allora sappiate che avete soddisfatto la prima delle condizioni per accedere allo sgravio.


Condono avvisi bonari: che cos’è l’avviso bonario

Come detto nei precedenti articoli di avviso bonario è una comunicazione preventiva di irregolarità emessa dall’agenzia delle entrate è finalizzata l’applicazione di sanzioni in misura ridotta in luogo dell’applicazione di quelle ordinarie rispettivamente pari al 10% e al 30%.

Sono comunicazioni che nascono da controlli informatizzati e automatici implementati dall’agenzia delle entrate per correggere errori di facile individuazione in quanto nascono da controlli di coerenza tra quanto indicato dal contribuente e quanto presente nell’anagrafe tributaria. L’anagrafe tributaria infatti è una banca dati che raccogli di moltissimi soggetti e che è sempre più in espansione. Tale database riceve tutte le informazioni e i dati trasmessi da enti pubblici e privati, istituzioni bancarie, creditizie, assicurative sanitarie e raccoglie un gran numero di informazioni rispetto anche detrazione e deduzioni fiscali.

Condono 2021: chi può richiederlo

Per quello che concerne l’ambito soggettivo di applicazione, la nuova rottamazione degli avvisi bonari e delle comunicazioni di irregolarità non è accessibile a tutti in quanto il decreto dovrebbe introdurre dei requisiti basati sul livello di fatturato registrato da questi contribuenti nel 2020. Trattandosi infatti di una misura di sostegno è volta a agevolare solo i titolari di partita Iva che nel 2020 hanno subito una variazione del fatturato maggiore del 33% rispetto al volume d’affari registrato nell’anno di imposta precedente ossia nel 2019 ante covid-19.


Condono 2021 avvisi bonari: entrata in vigore

Trattandosi di un decreto ancora allo studio possiamo ipotizzare che l’entrata in vigore e la sua approvazione saranno ragionevolmente pronti entro la prima metà di marzo per cui restate connessi.
Sarà comunicato con un apposito decreto attuativo è la modalità con cui aderire al condono e procedere al pagamento delle sole imposte oggetto di avviso bonario.

Sospensione dei pagamenti


Accanto a questa previsione tombale il governo sta prevedendo anche una nuova data di sospensione dei pagamenti. Con tale decreto vengono differiti dal 28 febbraio al 30 aprile tutti i termini di pagamento delle imposte tasse richieste tramite cartelle di pagamento, accertamenti, ingiunzioni fiscali. A titolo di esempio vi rientrano anche i versamenti effettuati in virtù dell’adesione dei contribuenti alla cosiddetta rottamazione ter e al provvedimento saldo stralcio.

Naturalmente il decreto nasce come esigenza che si viene a determinare per il prolungamento degli effetti derivanti dalla pandemia.

Avviso Bonario o Comunicazione Agenzia Entrate 2021: come difendersi, F24, codici tributo da utilizzare per il pagamento spontaneo

Nuova Rateizzazione Avvisi Bonari

Guida Comunicazione Irregolarità Agenzia entrate: come funziona e cosa fare in pratica

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]
error: Questo contenuto è protetto