HOMEPAGE / Varie su Fisco, Tasse, ecc. / Società tra professionisti (STP): il diritto Camerale annuale

Società tra professionisti (STP): il diritto Camerale annuale

Il diritto camerale annuale dovuto alla Camera di Commercio per le STP o società tra professionisti, mutuo soccorso, confidi è dovuto nello stesso modo e con le stesse scadenze previste per il pagamento delle società ordinarie di capitali, tuttavia con un periodo limitato di esenzione, stante quanto correttamente precisato dal  Ministero dello Sviluppo economico, che ha chiarito in risposta ad alcune domande da parte delle associazioni di categoria.

STP costituite dal 2013 e negli anni succesive
Per le società fra professionisti che sono state costuite nel 2013, o che comunque saranno costuite negli anni successivi, si deve sapere che è sata prevista l’esenzione dal diritto camerale annuale già dall’anno di iscrizione e per i quattro successivi. In questo modo potranno beneficiare di un risparmio variabile in funzione del fatturato annuo, ossia di qualche centinaio di euro.

STP costituite dal 2013 e negli anni succesive
Le STP come sapete possono anche diventare tali non solo al momento della costituzione ma anche in un momento successivo mediante presentazzionedi una dichiarazione sostitutiva sottoscritta dal rappresentante legale della società e depositata presso il Registro delle imprese di competenza.

Società tra professionisti e società di mutuo soccorso
L’eccezione o esenzione del diritto camerale non vale però per  le società tra professionisti e società di mutuo soccorso che invede dovranno procedere al versamento entro le scadenze ordinarie del diritto annuale in relazione al fatturato dell’esercizio precedente come avviene per le società con il metodo ordinario degli scaglioni.

L’agevolazione prevista però esiste e si sostanzia nel fatto che per il primo anno il diritto camerale sarà calcolato solo sul primo scaglione di fatturato mentre per gli anni successivi ancora deve essere chiarito dal Ministero dello Sviluppo

Confidi
Per il calcolo del diritto annuale camerale i confidi prenderanno quale valore di base a cui applicare le fascie di fatturato la voce 30 “Commissioni attive” del conto economico.

Rimborso del diritto camerale
Qualora al momento del deposito della dichiarazione abbiate già provveduto al versamento del diritto camerale perchè magari ci avete pensato dopo giugno (scadenza naturale di versamento del tributo.

Per l’individuazione delle fascie di fatturate e per le modalità di calcolo e di versamento vi segnalo l’articolo dedicato proprio al Diritto Camerale

Riferimenti normativi
D.L. n. 179/2012 s

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.