HOMEPAGE / Dichiarazione 730 e modello UNICO / Le novità del 730 precompilato 2017: bonus, agevolazioni ed incentivi fiscali

Le novità del 730 precompilato 2017: bonus, agevolazioni ed incentivi fiscali

scadenza 730Vediamo in sintesi una piccola guida alle novità da inserire nella dichiarazione dei redditi 730 precompilato o nel Modello unico 2017 passando dalle detrazioni deduzioni fiscali ordinarie e tutte quelle agevolazioni, bonus, sconti fiscali che sono state introdotte ed hanno avuto validità nell’anno di imposta 2015, oggetto di questa dichiarazione

Quello più importante rappresenta senza dubbio il mantenimento delle detrazioni fiscali validi ai fini Irpef e delle misure a sostegno dell’edilizia che si sostanziano nella detrazione fiscale delle spese di ristrutturazione che passa dal 36% al 50% per tutti quei costi sostenuti anche nell’anno d’imposta 2015.

Proposito vi segnalo articolo e la guida alle agevolazioni fiscali sulle ristrutturazioni edilizie in cui troverete come di consueto i soggetti che possono accedere, come sfruttare le agevolazioni, gli errori da evitare ed i requisiti da rispettare per non cadere in sanzione.

La legge di Stabilità 2015 ha altresì mantenuto invariate anche le maggiori agevolazioni fiscali sugli interventi per il risparmio energetico e la riqualificazione energetica che si sostanziano nell’incremento Dalle 50% al 65% sui costi sostenuti da indicare in dichiarazione a rate costanti per 10 anni.

Anche per questo argomento disegnato la guida alle agevolazioni fiscali sul risparmio energetico dove troverete anche quelli soggetti che possono aderire, come richiedere beneficio, quali sono gli interventi che godano delle maggiori detrazioni del 65%, requisiti a rispettare e quanto come si calcola il bonus fiscale.

Agganciato sempre questo sette di agevolazioni potevi aderire e sfruttare anche il cosiddetto bonus fiscale mobili e arredi che consiste nella possibilità di acquistare mobili e arredi di determinate caratteristiche compresi anche gli elettrodomestici parla ricorrere di alcune condizioni che troverete nell’articolo dedicato alla Guida al bonus fiscale mobili e arredi.

Novità nelle modalità di presentazione del 730 2017

Per quello che concerne le modalità di compilazione ed invio forse le conoscete già dallo scorso anno con l’avvento del 730 precompilato che prevede un iter totalmente diverso per la compilazione e presentazione rispetto al passato in quanto in estrema sintesi per alcuni contribuenti l’agenzia delle entrate  metterà a disposizione le risultanze delle deduzioni, detrazioni, datai catastali e anagrafici presente nella propria anagrafe tributaria e prevederà una bozza di dichiarazione da confermare o integrare ad opera del contribuente. A tal proposito potete leggere la Guida alla compilazione del 730 precompilato.

E’ stata riconosciuta un’esenzione fino al limite di 6.700 euro per i redditi di lavoro dipendente e pensione prodotti in euro dai residenti a Campione d’Italia;

La detrazione fiscale per i lavoratori dipendenti e alcuni assimilati con reddito fino a 26 mila euro passa da 640 a 960 euro. Dal 2015, per verificare il rispetto del limite dei 26 mila euro occorre aggiungere all’importo del reddito complessivo, de- terminato ai fini Irpef, l’ammontare della quota di reddito esente prevista per i ricercatori e per i lavoratori rientrati in Italia e sottrarre l’ammontare delle somme erogate a titolo di parte integrativa della retribuzione (TFR);

E’ stata riconosciuta la detrazione del 19 per cento delle spese funebri sostenute in dipendenza della morte di persone, indipendentemente dall’esistenza di un vincolo di parentela con esse, per importo non superiore a euro 1.550 per ciascuna di esse;

E’ riconosciuta una detrazione del 19 per cento delle spese per la frequenza di scuole dell’infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado per un importo annuo non superiore a 400 euro per alunno o studente;

Sarà possibile inviare la comunicazione dell’amministratore di condominio unitamente al modello 730 pertanto è stato inserito il quadro K;

E’ riconosciuta una detrazione del 19 per cento delle spese per la frequenza di corsi di istruzione universitaria presso università statali e non statali, in misura non superiore, per le università non statali, a quella stabilita annualmente per ciascuna facoltà universitaria con decreto del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca da emanarsi entro il 31 gennaio 2017;

Sono indicate separatamente le somme restituite al soggetto erogatore nel 2015 da quelle residue provenienti dalle dichiarazioni degli anni precedenti o dalla Certificazione Unica 2017;

E’ stata prorogata la detrazione del 65 per cento per gli interventi relativi all’adozione di misure antisismiche, su edifici ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità;

E’ stata riconosciuta una detrazione del 65 per cento per le spese sostenute per l’acquisto e la posa in opera delle schermature solari e di impianti di climatizzazione invernali dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili;

Le Erogazioni liberali detraibili passano da 2.065 a 30.000 euro annui purché a favore delle Onlus per cui è possibile fruire della detrazione del 26 per cento che trovate indicate nel Tuir

Inoltre in caso di successo della negoziazione, ovvero di conclusione dell’arbitrato con lodo, è riconosciuto un credito d’imposta da indicare nel Quadro G – rigo G11 da calcolarsi in relazione al compenso corrisposto agli arbitri o agli avvocati abilitati ad assisterli nel procedimento di negoziazione assistita e fino ad un importo massimo di 250 euro;

E’ stata riconosciuta la sostituzione dell’imposta sul reddito delle persone fisiche e delle relative addizionali già prevista per l’Imu, anche per l’Imi e l’Imis;

E’ stata riconosciuta l’esenzione dall’Irpef alle borse di studio corrisposte dalla Provincia autonoma di Bolzano per la frequenza di corsi di perfezionamento e delle scuole di specializzazione, per i corsi di dottorato di ricerca, per attività di ricerca post-dottorato e per i corsi di perfezionamento all’estero.

Articoli correlati

Elenco deduzioni e detrazioni da inserire nel 730

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.