HOMEPAGE / Persone Fisiche e IRPEF / Contributi previdenziali badanti e colf entro il 10 gennaio 2009

Contributi previdenziali badanti e colf entro il 10 gennaio 2009

Se ancora non avete provveduto al pagamento delle somme dovute a titolo di contributo previdenziale per la badante/colf per il quarto trimestre 2008 (e quindi relativi al mese di ottobre, novembre e dicembre) vi ricordiamo che i datori di lavoro sono obbligati…

Il termine per effettuare i versamenti dei contributi previdenziali per la badante o la colf per il quarto trimestre 2008 è scaduto il 10 gennaio 2009 senza proroga al lunedi’ successivo.

Giova ricordare che la procedura per la determinazione dei contributi previdenziali dovuti per le colf e le badanti , può essere effettuato ogni giorno compresi anche i giorni festivi.

Per la determinazione del contributo da versare il datore di lavoro domestico dovrà prendere in considerazione ai fini della esatta determinazione del pagamento il contributo dovuto per le ore retribuite alla colf italiana o straniera nel periodo intercorrente tra la data dle 28 settembre ed il 27 dicembre, considerando quindi tanto 13 settimane quanto 13 sabati. Nelle tredici settime quindi i sabati da considerare per la determinazione dei contributi previdenziali per le badanti o le colf dal datore di lavoro, da pagare sono 13.

L’obbligo assicurativo del collaboratore domestico scatta, ricordiamo, indipendentemente, dalla durata della prestazione della badante o della colf, e indipendentemente dalla presenza di un’altra assicurazione di altro datore di lavoro, a nulla rilevando a tal fine neanche degli accordi intercorsi tra datore di lavoro e badante o colf per non effettuare i versamenti (cosa per altro comune nella pratica) in quanto contrari a norme imperative del legislatore e quindi non solo privi di valore giuridico ma contrari a norme di legge e pertanto sanzionabili.

Quindi la prassi che spesso si riscontra nella pratica e che si sostanzia nel pagamento cash dei contributi nelle mani della badante non libera il datore di lavoro alle eventuali azioni giuridiche perpetrabili dalla badante o colf ai danni del datore di lavoro in quanto ricordiamo che la badante ha di tempo 10 anni per segnalare eventuali omissioni o irregolarità nei versamenti dei contributi previdenziali all’ufficio ispettivo ell’INPS o all’ispettorato del lavoro.

 

Deduzione contributi nel 730 o Unico

sides with an

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.