HOMEPAGE / Tassazione rendite / Ravvedimento Operoso imposta e tassa di successione, con le sanzioni

Ravvedimento Operoso imposta e tassa di successione, con le sanzioni

Ravvedimento operoso imposta successioneVediamo in pratica come si effettua il calcolo del ravvedimento operoso sull’imposta di successione donazione anche alla luce delle novità introdotte con la legge di stabilità 2016, nonché vi fornirò alcuni chiarimenti sulle modalità di applicazione in risposta alle domande alcuni lettori.

Quando posso utilizzare il ravvedimento operoso

Questo formidabile istituto può coprire sia le fattispecie legate ad errori nel calcolo della tassa di successione o donazione o errori nella liquidazione, ma anche sanare situazioni di ritardato versamento incapiente o parziale pagamento.

Il processo di pagamento dell’imposta di successione o donazione parte dalla liquidazione presso l’ufficio dell’agenzia delle entrate per cui le ipotesi di errore sono ridotte anche se può accadere successivamente a questa fase gli eredi o anche altre persone che hanno partecipato alla successione scoprono per esempio altri beni o diritti patrimonialmente tutelati e sui quali è necessario procedere ad una integrazione dell’imposta da versare.

In questo articolo parliamo puramente della modalità di calcolo del ravvedimento operoso mentre potete leggere articolo dedicato omessa, errata o tardiva dichiarazione o denuncia di successione o di una sua eventuale rettifica.

Quanto vale la multa o sanzioni sulle imposte di successione

Gli errori e le fattispecie sopra descritti sono sanzionati con una multa che va dal 100% (il minimo) alle 200% dell’imposta dovuta.

Nella tabella in sintesi le nuove sanzioni per il ravvedimento operoso comprensive delle novità introdotte dalla legge di stabilità 2016:

Ravvedimento Sanzione %
Entro 90 giorni dalla violazione (scadenza dell’omesso o ritardato pagamento o parziale)  1/9 del minimo 100% 11,112%
Entro un anno dalla violazione (scadenza dell’omesso o ritardato pagamento o parziale) 1/8 del minimo 100% 12,5%
Entro due anni dalla violazione (scadenza dell’omesso o ritardato pagamento o parziale) 1/7 del minimo del 100% 14,286%
Oltre due anni dalla violazione (scadenza dell’omesso o ritardato pagamento o parziale) 1/6 del minimo 100%  16,667%
Dopo la notifica del verbale di accertamento 1/5 del minimo del 100% 20,00%

Vi ricordo che l’argomento continua nell’articolo Sanzioni sulle tasse di successione o donazione.

Vi ricordo poi che dovrete anche calcolare il tasso di interesse legale da applicare alle somme non versate considerando il tasso di interesse che va dal giorno di omesso versamento a quello di pagamento con ravvedimento.

Periodo Norme Saggio di interesse
21.04.1942 – 15.12.1990 art. 1284 cod. civ.     5%
16.12.1990 – 31.12.1996 L. 353/90 e L. 408/90    10%
01.01.1997 – 31.12.1998 L. 662/96    5%
01.01.1999 – 31.12.2000 Dm Tesoro 10.12.1998    2,5 %
01.01.2001 – 31.12.2001 Dm Tesoro 11.12.2000    3,5 %
01.01.2002 – 31.12.2003 Dm Economia 11.12.2001    3 %
01.01.2004 – 31.12.2007 Dm Economia 01.12.2003    2,5 %
01.01.2008 – 31.12.2009 Dm Economia 12.12.2007    3 %
01.01.2010 – 31.12.2010 Dm Economia 04.12.2009   1 %
01.01.2011 – 31.12.2011 Dm Economia 07.12.2010   1,5 %
01.01.2012 – 31.12.2013 Dm Economia 12.12.2011    2,5 %
01.01.2014 – 31.12.2014 Dm Economia 12.12.2013   1 %
01.01.2015 -31.12.2015 Dm Economia 11.12.2014   0,5 %
01.01.2016 – Dm Economia 11.12.2015   0,2 %

Per il versamento potrete utilizzare dal primo aprile 2016 e leggere anche il nuovo articolo dedicato per l’appunto a Nuovi codici tributo per il versamento delle imposte di successione

Valuta l'articolo
[Totale: 20 Media: 2.6]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.