HOMEPAGE / Società e Redditi / Italia – Arabia Saudita: convenzione contro le doppie imposizioni

Italia – Arabia Saudita: convenzione contro le doppie imposizioni

Entra i vigore la convenzione contro le doppie imposizioni tra Italia e Arabia tra il Governo della Repubblica Italiana e il Governo del Regno dell’Arabia Saudita e che pone un indirizzo sulla base del modello OCSE per la disciplina delle imposte sui redditi, dividendi, reddito di lavoro dipendenti, crediti di imposta.

Il giorno 27 ottobre 2009 si è perfezionato l’accordo in merito ai trattamenti contabili contro le doppie imposizioni fiscali tra Arabia Saudita e Italia attraverso el’entrata in vigore della Convenzione per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio e per prevenire le evasioni fiscali, con Protocollo aggiuntivo, autorizzata con legge 23 ottobre 2009, n. 159, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 265 del 13 novembre 2009.

In conformità all’art. 30, comma 1, l’Accordo è entrato in vigore il giorno 1° dicembre 2009.

Sulla base dell’art. 30, comma 2, le disposizioni dell’Accordo saranno pertanto applicabili a partire dal 1° gennaio 2010.

1 commento

  1. sono inglese ,lavoro in italia da 1981.vado a lavorare in arabia saudita prx mese e vorrei sapere se,con la residenza in italia(apartamento non di proprietà),devo pagare le tasse in Italia.Il datore di lavoro/contratto è con un’universita dove insegnerò inglese.Visto che non sono italiana,la casa non è mia e sarò fuori per piu di 200 giorni all’anno,dovrei pagare le tasse? Fino adesso,le tasse italiane sono sempre stata tolte direttamente dalla busta paga.
    grazie

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.