HOMEPAGE / Società e Redditi / IRES / Deduzione IMU del 20% dall’Ires dal 2014

Deduzione IMU del 20% dall’Ires dal 2014

sicurezzaDai Bilanci chiusi al 31 Dicembre 2013 si potrà portare in deduzione dall’Ires una percentuale IMU secondo le modalità che descriveremo in sintesi  in questo articolo.
Nel maxi-emendamento alla Legge di Stabilità infatti vengono introdotte delle agevolazioni fiscali a favore delle imprese che tendono a ridurrre, seppur in modo non rilevante la base imponibile Ires ed Irap delle imprese. Una di queste, valide però solo ai fini Ires, è la deduzione IMU versata nell’anno di imposta per cui si stanno calcolando le variaizoni in aumento e diminuzione del fondo imposte limitatamente a quelle versate nell’anno.

Quanta IMU è possibile portare in deduzione e quanto si risparmia

Purtroppo non tutta l’IMU potrà essere dedotta dalla base imponibile ma solo il 30% di quella versata. Alla fine qudini il veri risparmio di imposta sarà dato dal 27,5% applicato al 30% dell’IMU versata. Questo in estrema sintesi quello che effettivamente non dovete tirare fuori.

Da quando scatta la deduzione dell’IMU dall’IRES

La deduzione c’è la deducibilità IMU pagata dalle imprese sugli immobili strumentali: per il 2013 la deduzione è del 30%, mentre per il 2014 scende al 20%.

La deduzione si applica ai redditi IRES e IRPEF ma non all’IRAP. Secondo le stime, l’abbassamento della deduzione nel 2014 sarà la voce che peserà di più sul generale rincaro per le PMI delle imposte comunali (su immobili e rifiuti), da 60 fino a oltre 250 euro complessivamente.

L’agevolazione fiscale sulla deduzione IMU nei bilanci chiusi dal 2013 in poi è solo uno dei provvedimenti o anche solo uno degli annunci che il Governo Letta ha posto sul tavolo delle trattative per rilanciare il sistema delle imprese, come anche le agevolazioni viste per il rilancio dell’occupazione (aumento delle detrazioni per l’incremento occupazionale… ma come sappiamo valgono poco).

Riporto qui i principali articoli, così che sia semplice poter arrivare direttamente ad esaurire qualsiasi dubbio sull’argomento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.