Leggete l’articolo dedicato alla nuova social card 2013
I nuovi limiti reddituali 2010 proposti dalla nuova manovra finanziaria per poter ottenere la social card attraverso l’indicatore ISEE per l’anno sono significativamente aumentati: per poter usufruire della social card 2014 il contribuente deve dimostrare o autocertificare attraverso la compilazione del modello ISEE che i suoi redditi sono inferiori ai 6.235,35 euro contro i 6.192 dell’anno d’imposta.

Chi può beneficiare della social card

Persone con un’età tra i 65 e i 69 anni e redditi e trattamenti pensionistici fino a 6.235,35 euro all’anno;

  • con un’età pari o superiore a 70 anni e redditi e trattamenti pensionistici fino a 8.313,80 euro all’anno;
  • proprietari (da soli o insieme al coniuge) di una sola casa di abitazione;
  • titolari (da soli o insieme al coniuge) di una sola utenza elettrica e di una sola utenza del gas
  • proprietari di un solo autoveicolo;
  • con meno di 15.000 euro di risparmi in Banca, alle Poste,ecc.(da soli o insieme al coniuge);
  • la cui famiglia ha un indicatore ISEE della situazione economica complessiva fino a 6.235,35 euro
  • Famiglie con figli sotto i tre anni, cittadini e residenti in Italia (nel caso di più figli sotto i tre anni, gli accrediti si sommano):
  • proprietari e di una sola casa di abitazione;
  • titolari di una sola utenza elettrica ad uso domestico;
  • titolari di una sola utenza elettrica ad uso non domestico;
  • titolari di due utenze del gas;
  • proprietarie di massimo  due autoveicoli;
  • con meno di 15.000 euro di risparmi in Banca, alla Posta, ecc.;
  • con un indicatore ISEE della situazione economica complessiva fino a 6.235,35 euro

Il differenziale è pari all’incirca a 43 euro in più rispetto al precedente anno di imposta e anche se non è attribuibile all’aumento del costo del denaro preso a prestito in quanto il nuovo tasso di interesse legale 2010 è sceso all’1% ed il tasso di inflazione almeno è sceso ai minimi storici. Si tratta quindi dell’indice di perequazione che determina comunque un aumento di 43 euro per il limite minimo reddituale per usufruire del beneficio fiscale della social card.

I nuovi limiti reddituali 2010 sono per i contribuenti compresi tra 65 e 70 anni e aumentano fino a 8.313,80 euro per chi ha più di 70 anni e quest’ultimo valido solo ai fini pensionistici. La presentazione delle richieste dei benefici per usufruire della social card e per le carte prepagate non sono soggette a scadenza eccetto la presentazione dei nuovi modelli ISEE 2010 che invece dovranno essere presentati ogni bimestre.

Avevamo già parlato della social card lo scorso anno e qualora voleste approfondire le tematiche potete far riferimento ai precedenti articoli. Scarica presentazione social card

Aggiornamento Gennaio 2012: quasi pronto il nuovo modello ISEE modificato nel corso del 2011 dal Governo Monti per dare nuovo impulso alla lotta all’evasione fiscale grazie ad una serie di modifiche che potete trovare nell’articolo dedicato al nuovo modello ISEE. IN questo troverete anche delle indicazioni rispetto alle modalità di calcolo degli indicatori economici che lo compongono.

Leggete l’articolo dedicato alla nuova social card 2013.

Aggiornamento Ottobre 2013: Prorogaata inoltre dalla legge di stabilità anche per il 2014 con la messa a disposizione di 250 milioni ed estendendo la possibilità di rihciederla anche ai cittadini comunitari ovvero familiari di cittadini italiani o comunitari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadini stranieri in possesso di permesso di soggiorno Ce per soggiornanti di lungo periodo, oltrechè ovviamenti ai cittadini italiani