HOMEPAGE / Persone Fisiche e IRPEF / Guida Fiscale ai servizi e vendita di beni on line, su internet

Guida Fiscale ai servizi e vendita di beni on line, su internet

Prestazioni di servizi e vendita di beni on line, su internet tramite mezzi elettronici la cui natura rende la prestazione essenzialmente automatizzata e, in assenza di tecnologia dell’informazione, impossibile da garantire. Il riferimento normativo che ci permette di inquadrare fiscalmente le operazioni poste in essere su internet e decifrarne il corretto trattamento ai fini tributari sono indicati in un elenco contenuto nel Regolamento 1777 del 2005 all’art. 11. e da poco oggetto di un ulteriore regolamento di attuazione europeo 282 del 2011.

1. I servizi prestati tramite mezzi elettronici, di cui all’articolo 9, paragrafo 2, lettera e), dodicesimo trattino, e all’allegato L della direttiva 77/388/CEE, comprendono i servizi forniti attraverso Internet o una rete elettronica e la cui natura rende la prestazione essenzialmente automatizzata, corredata di un intervento umano minimo e, in assenza della tecnologia dell’informazione, impossibile da garantire.

2. In particolare, sono disciplinati dal paragrafo 1 i servizi seguenti, se forniti attraverso Internet o una rete elettronica:

a) la fornitura di prodotti digitali in generale, compresi software, loro modifiche e aggiornamenti;

b) i servizi che veicolano o supportano la presenza di un’azienda o di un privato su una rete elettronica, quali un sito o una pagina web;

c) i servizi automaticamente generati da un computer attraverso Internet o una rete elettronica, in risposta a dati specifici immessi dal destinatario;

d) la concessione, a titolo oneroso, del diritto di mettere in vendita un bene o un servizio su un sito Internet che operi come mercato on line, in cui i potenziali acquirenti fanno offerte attraverso un procedimento automatizzato e in cui le parti sono avvertite circa la realizzazione di una vendita per posta elettronica automaticamente via computer;

e) le offerte forfettarie di servizi Internet (Internet service provider, ISP) nelle quali la componente delle telecomunicazioni costituisce un elemento accessorio e subordinato (vale a dire, il forfait va oltre il semplice accesso a Internet e comprende altri elementi, quali pagine con contenuto che danno accesso alle notizie di attualità, alle informazioni meteorologiche o turistiche, spazi di gioco, hosting di siti, accessi a dibattiti on line, ecc.);

f) i servizi elencati nell’allegato I ossia anche:

a) Hosting di siti web e di pagine web

b) Manutenzione automatica di programmi, remota e on line

c) Amministrazione remota di sistemi

d) Conservazione (warehousing) dei dati on line, quando dati specifici sono conservati e recuperati elettronicamente

e) Fornitura on line di spazio sul disco in funzione delle richieste

Punto 2 dell’allegato L della direttiva 77/388/CEE e quindi:

a) Accesso o scaricamento di software, tra cui programmi di aggiudicazione/contabilità, software antivirus e loro aggiornamenti;

b) Bannerblocker, ossia software per bloccare la comparsa di banner pubblicitari

c) Driver di scaricamento, come il software di interfaccia tra computer e periferiche quali le stampanti  

d) Installazione automatica on line di filtri per i siti web

e) Installazione automatica on line di sbarramenti (firewalls)

Punto 3 dell’ allegato L della direttiva 77/388/CEE e quindi:

a) Accesso o scaricamento di temi dell’interfaccia grafica

b) Accesso o scaricamento di fotografie e immagini o salvaschermi

c) Contenuto digitalizzato di  libri  e  altre  pubblicazioni elettroniche

d) Abbonamento a giornali o riviste on line

e) Siti personali (weblog) e statistiche relative ai siti web

f) Notizie, informazioni sul traffico e previsioni meteorologiche on line

g) Informazioni on line generate automaticamente da software sulla base di immissioni di dati specifici da parte del cliente, come dati di tipo giuridico o finanziario, compresi dati sui mercati azionari ad aggiornamento continuo

h) Fornitura di spazio pubblicitario, compresi banner pubblicitari su una pagina o un sito web

i) Utilizzo di motori di ricerca e di elenchi su Internet

Punto 4 dell’ allegato L della direttiva 77/388/CEE e quindi:

a) Accesso o scaricamento di musica su computer e su telefoni cellulari

b) Accesso o scaricamento di sigle o brani musicali, suonerie o altri suoni c) Accesso o scaricamento di film

d) Scaricamento di giochi su computer e su telefoni cellulari

e) Accesso a giochi on line automatici dipendenti da Internet o reti elettroniche analoghe, nei quali i giocatori sono lontani gli uni dagli altri

Punto 5 dell’ allegato L della direttiva 77/388/CEE e quindi:

a) Tutte le forme di insegnamento a distanza automatizzato che funziona attraverso Internet o reti elettroniche analoghe e la cui fornitura richiede un intervento umano limitato o nullo, incluse le classi virtuali, ad eccezione dei casi in cui Internet o una rete elettronica analoga vengono utilizzati  semplicemente  come  uno  strumento  di comunicazione tra il docente e lo studente

b) Libri di esercizi completati dagli studenti on line e corretti e valutati automaticamente, senza intervento umano

Vi consigliamo anche di visionare l’articolo su Comprare e vendere beni e servizi su internet: Fisco e tasse del commercio elettronico on line, o anche sulla Vendita on line per corrispondenza e resi di beni.

Non rientrano invece nell’ambito dei servizi prestati tramite mezzi elettronici, i servizi di radiodiffusione e di televisione i servizi di telecomunicazione, i beni per i quali l’ordine o la sua elaborazione avvengano elettronicamente, i CD-ROM, i dischetti e supporti fisici analoghi, il materiale stampato, come libri, bollettini, giornali o riviste, i CD e le audiocassette, le video cassette e i DVD, i giochi su CD-ROM, i servizi di professionisti, quali avvocati e consulenti finanziari, che forniscono consulenze ai clienti mediante la posta elettronica, i servizi di insegnamento, per i quali il contenuto del corso è fornito da un insegnante attraverso Internet o una rete elettronica, vale a dire mediante un collegamento remoto, i servizi di riparazione materiale off line delle apparecchiature informatiche, i servizi di conservazione dei dati off line, i servizi pubblicitari, ad esempio su giornali, manifesti e in televisione, i servizi di helpdesk telefonico, i servizi di insegnamento che comprendono esclusivamente corsi per corrispondenza, come quelli inviati per posta, i servizi tradizionali di vendita all’asta che dipendono dal diretto intervento dell’uomo, indipendentemente dalle modalità di offerta, i servizi telefonici con una componente video, altrimenti noti come servizi di videofonia, l’accesso a Internet e al World Wide Web, i servizi telefonici forniti attraverso Internet.

Valuta l'articolo
[Totale: 1 Media: 2]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.