HOMEPAGE / Persone Fisiche e IRPEF / Detrazione sicurezza 2010 difesa, soccorso nella dichiarazione dei redditi 2010

Detrazione sicurezza 2010 difesa, soccorso nella dichiarazione dei redditi 2010

La nuova detrazione bonus sicurezza 2010 (di cui abbaimo aprlato anche nel precedente articolo) per i costi sostenuti per la sicurezza, difesa e soccorso da portarsi nella dichiarazione unico persone fisiche 2010 per il periodo d’imposta 2009.

A chi spetta la detrazione il bonus sicurezza 2010

La nuova detrazione 2010 spetta sul trattamento accessorio del personale con reddito dipendente 2008 non superiore a 35mila euro per il periodo d’imposta 2009, ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta sul valore aggiunto.

Per il personale operante nel comparto sicurezza infatti e anche nella difesa e soccorso pubblico titolare di reddito complessivo di lavoro dipendente non superiore, nell’anno 2008, a 35mila euro, è prevista, in via sperimentale sul trattamento economico accessorio, una riduzione dell’imposta sul reddito delle persone fisiche e delle addizionali regionali e comunali.

Chi effettua la detrazione

Tale riduzione è applicata direttamente dal sostituto d’imposta ossia dal datore di lavoro in un’unica soluzione, sempre nel limite nel limite dell’imposta lorda calcolata sul trattamento economico accessorio erogato e, per l’eventuale importo residuo, in occasione delle successive erogazioni effettuate nell’anno al medesimo titolo.

Nel caso di personale dipendente volontario non in servizio permanente delle Forze armate e del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, nonché per gli allievi delle accademie, delle scuole e degli istituti di istruzione, la nuova detrazione di imposta 2010 si applica sull’imposta lorda determinata sulla metà del trattamento economico complessivamente percepito.

Quanto vale la nuova detrazione sicurezza 2010

Nell’anno 2009 l’imposta è ridotta per ciascun beneficiario dell’importo massimo di 134 euro.

Come indicare la nuova detrazione sicurezza 2010

Andrà indicata nella dichiarazione unico persone fisiche 2010, periodo di imposta 2009 e più precisamente nel quadro RC, sezione V denominata “Detrazione sicurezza, difesa e soccorso”.

Nel rigo RC17 va indicato l’importo della detrazione riconosciuta dal sostituto d’imposta per il personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso, risultante dal punto 50 del Cud 2010non eccedente il limite massimo di 134 euro. Anche nel caso di più rapporti di lavoro o più datori di lavoro nel corso dell’anno 2009.

In presenza di una pluralità di rapporti di lavoro con più Cud non conguagliati, nel rigo RC17 va indicata la somma degli importi risultanti dai punti 50 dei diversi Cud, sempre nel limite di 134 euro.

L’importo andrà poi indicato anche nel rigo RN21 del quadro RN di unico 2010.

Abbiamo affrontato approfonditamente il bonus sicurezza nel precedente articolo.

7 commenti

  1. Altrimenti le do un consiglio che forse costa poco tempo anche se ha dei tempi di realizzo piuttosto lunghi: scriva un’istanza all’agenzia delle entrate inn carta semplice esponendo i fatti ed allegando la documentazione. Vedrà che nel giro di uno o due anni le risponderanno (nessuna certezza sull’an e al quantum).Costa poco e può risolvere il suo problema.

  2. Grazie per avermi dedicato del tempo..forse ha ragione…sarà meglio che risolviamo tutto all’italiana: tarullucci e vino……tanto 134 euro in più non cambiano la posizione….Grazie

  3. Mi scusi,
    se lei ed il suo commercialista siete fermamente convinti che il datore di lavoro non ha applicato la detrazione di 134 euro, indicatela come minore imposta in dichiarazione ed in sede di futura comunicazione porterete la documentazione a sostegno che vi farà riconoscere la detrazione in un secondo momento. Certo mi chiederei quanto per 134 euro di detrazione vale fare tutto questo anche perchè sta costando tempo a lei, al commercialista (che scommetto non è gratis), a me, al dipendente dell’agenzia delle entrate che la riceverà, ecc ecc …valutiamo anche la convenienza, anche se abbimao ricevuto un torto per errore di altri.

  4. ..la detrazione mi spetta in quanto nel 2008 facevo parte del comparto sicurezza e ho percepito un reddito inferiore a 35.000, inoltre ero un volontario non in servizio permanente. Oggi mi trovo nella polizia di stato e nel cud di questo anno non appare niente alla voce relativa alla detrazione per comparto sicurezza perciò il commercialista mi ha detto che essendo un dato che manca sul cud non se lo può inventare lui. Inoltre ci sarebbe il problema che la detrazione spetta per un massimo di 134.00 in base al reddito ecco perchè l’avrebbe dovuta calcolare il “datore di lavoro”…la mia domanda è: come potrei venirne a capo dato che è un mio sacrosanto diritto di percepire questa detrazione???

  5. Ciao Antonio,
    non so se ho capito bene ma so solo che o la tua detrazione è presente sul cud o, se non ti è staya fatta valere in sede di stipendio (e come tale non r isulata dal CUD) e stante il tuo diritto a goderne, la puoi indicare ugualmente nella dichiarazione dei redditi.
    L’unica cosa è che non ho capito bene a che titolo vorresti una detrazione.

  6. Salve, sono un agente di Polizia arruolato nel 2009 dopo 3 anni di volontario nell’esercito. In base al precedente articolo la detrazione mi spetterebbe dato che nel 2008 sono stato un Volontario con retddito di gran lunga inferiore a 35.000 euro. Ora essendo transitato nella Polizia di Stato sul Cud 2010 non vi è alcun riferimento alla detrazione che mi spetterebbe forse perchè per l’UTG di competenza non ha e non sa la mia posizione lavorativa antecedente…come posso fare a pretendere la mia detrazione dato che il commercialista dice di non poterla conteggiare visto che non è presente nel CUD????Grazie

  7. Qualora il soggetto della detrazione si trovi nel mese di applicazione, in posizione di Ausiliaria (prevista per il comparto sicurezza), come fare a usufruire di detta detrazione, non avendo un imponibile “accessorio” e quindi una relativa Irpef cui detrarla?

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.