HOMEPAGE / Persone Fisiche e IRPEF / Autoveicoli con pubblicità per scopi pubblicitari: quanto si paga di imposte

Autoveicoli con pubblicità per scopi pubblicitari: quanto si paga di imposte

Domande su imposta sulle pubblicità: Avrei una domanda riguardante il settore pubblicitario. Vorrei avviare un progetto che prevede l’impiego di un’autovettura a scopo pubblicitario, come servizio da offrire agli esercizi commerciali e alle aziende, per l’applicazione dei loro loghi su quest’ultima.

E’ fattibile a livello legale? Quali sono le tasse che dovrei pagare per l’esercizio pubblicitario e c’è la possibilità di collegare il progetto alla creazione di una partita iva?

Grazie mille

Elena

Buongiorno Elena,

partiamo con il dire che la sua iniziativa è pregevole e meritevole di trattazione in quanto rappresenta una ulteriore fattispecie da aggiungere all’annosa questione riguardante l’impiego di autoveicoli ad utilizzo pubblicitario.

Fermo restando che mi riservo un paio di giorni per risponderle le inizio con il dire che la sua attività può essere avviata ed è del tutto legale solo che proprio perché la sua attività principale sarà quella di utilizzare veicoli per fornire pubblicità a quelli che saranno i suoi clienti dovrà aprire una la partita Iva in quanto svolgerà abitualmente un’attività dotandosi di capitale e dalla quale percepirà degli introiti.

I primi punti che vorrebbe approfondire sono sicuramente quelli di verificare se la sua regione dispone delle restrizione a carico dei soggetti che utilizzano  autoveicoli per scopi pubblicitari ma dubito che ve ne siano.

Inoltre dovrà identificare il codice atecofin più appropriato che identifica la tipologia che svolge (esempio erogazione servizi pubblicitari…).

Ovviamente il costo che sosterrà per l’acquisto della macchina sarà deducibile ai fini del calcolo del reddito imponibile.

Sarà soggetta al pagamento dell’Irap in quanto la sua dotazione di capitale in questo caso configura un’attività autonomamente organizzata in cui l’intuitus peronae non la libera dal pagamento dell’irap.

Mi riservo invece qualche giorno per dirle se deve versare l’imposta sulle pubblicità e in che misura

Riferimento normativo: D.Lgs 507 del 1993

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.